Come pulire tutto il Balcone dopo le Vacanze in modo semplice e veloce

257
pulire-balcone-dopo-estate

La fine dell’estate, ahimè, porta con sé l’addio alle vacanze e al relax.

Si torna a casa e si riprende la routine quotidiana con più forza ed energia, proprio per questo il ritorno dalle vacanze combacia anche con una pulizia profonda di tutta la casa!

Per prepararsi all’autunno e per rinfrescare il nostro ambiente chiuso per tanto tempo, si pulisce ogni minimo angolo, ma da cosa partire?

Beh, io vi consiglio di iniziare dal balcone, vediamo insieme come pulirlo in modo semplice e veloce!

Per iniziare

La prima cosa che dovete fare per iniziare è togliere via tutta la polvere e le foglie che sicuramente avrete trovato!

Munitevi, quindi, di una scopa bella resistente e iniziate a spazzare tutto lo sporco che trovare sul pavimento e sui muretti.

Per le zone “alte” come mobiletti, mensole e quant’altro potete usare la scopa senza mazza in modo da fare il grosso del lavoro.

È la polvere, infatti, la prima responsabile dello sporco nel balcone e spesso può diventare difficile da rimuovere.

Bene, fatto questo passaggio andiamo a tutte le altre aree!

Persiane e tapparelle

Persiane e tapparelle accumulano una quantità di polvere davvero grande.

Pulirle per bene è la mossa migliore per non rischiare di far entrare lo sporco accumulato anche in casa!

Le tapparelle e le persiane in legno sono le più delicate, per cui se le avete di questo materiale vi consiglio di usare del semplice sapone di Marsiglia su una spugnetta.

Per tutte le altre tipologie di materiale, come PVC, alluminio e così via potete usare, invece, dell’aceto o del bicarbonato di sodio, entrambi ottimi per contrastare lo sporco.

N.B. Anche in questo caso, come abbiamo visto nel paragrafo precedente, vi consiglio di fare un passaggio preliminare togliendo tutta la polvere con una scopa in modo da facilitare la pulizia.

Ringhiere e balaustre

Ora passiamo a ringhiere e balaustre, qui la pulizia inizia a diventare meno faticosa!

Infatti basterà riempire un secchio d’acqua con 1 bicchiere colmo d’aceto bianco d’alcol e usare una pezza strizzata per togliere via lo sporco accumulato.

Se ci fossero incrostazioni particolari, allora toglietele con una spugnetta non troppo abrasiva, altrimenti rischiate di graffiare le superfici.

Attenzione! Se la balaustra è in marmo, non usate l’aceto, ma 1 cucchiaino di sapone di Marsiglia o 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Pulizia dei vasi

Chi non ama mettere le piante fuori al balcone?

Per quanto preziose e fondamentali al fine di abbellire la zona, le piante necessitano di una cura costante ed attenta.

Nella pulizia approfondita del balcone, dunque, è bene pulire i vasi così da non attirare ed togliere animali e soprattutto parassiti vari.

Usate una spugnetta imbevuta di acqua ed aceto per strofinare via lo sporco e risciacquate con un panno in microfibra.

I vasi saranno tornati come nuovi!

Pavimenti

Concludiamo la pulizia di tutto il balcone con i pavimenti!

Di solito quelli dei balconi sono in cotto ed è per questo che l’ingrediente migliore da usare in casi del genere non può che essere l’aceto di mele o l’aceto bianco!

Dovete metterne mezzo bicchiere nel secchio con acqua calda e dare il via al lavaggio.

Nel caso in cui avete pavimenti in marmo o pietra naturale, allora dovrete usare 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio ed qualche goccia o scaglia di sapone di Marsiglia.

Avvertenze

Vi ricordo di usare i rimedi descritti prima in angoli non visibili così da assicurarvi di non danneggiare o macchiare il balcone.