Come Pulire i Bruciatori del Piano Cottura Incrostati

575
pulizia-bruciatori-piano-cottura

Il piano cottura è il nostro alleato quando si tratta di preparare il nostro pranzo e la nostra cena. Peccato, però, che dopo sia un incubo pulirlo a fondo.

Ancora più difficile è pulire tutte le componenti del piano cottura, tra cui i bruciatori che tendono ad incrostarsi.

Ma non dovrete più temere! Oggi, infatti, vedremo come pulire i bruciatori del piano cottura incrostati con questi trucchetti casalinghi e naturali.

Sale

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare il sale, il quale è in grado di assorbire lo sporco più ostinato. Tutto ciò che dovrete fare è sciogliere 1 bicchiere di sale in una pentola con acqua calda, spegnere il fuoco e aggiungere, poi, i bruciatori nella miscela così ottenuta.

Dopodiché, coprite con il coperchio e lasciate agire per qualche ora prima di togliere gli elementi dalla miscela senza scottarvi. Infine, risciacquateli accuratamente e lasciateli asciugare.

Aceto

Un altro rimedio molto efficace prevede l’utilizzo dell’aceto, il quale vanta proprietà pulenti, sgrassanti e disincrostanti. Versate, quindi, 1 tazza d’aceto in una pentola contenente acqua molto calda, dopodiché immergete i bruciatori al suo interno e lasciateli in ammollo per almeno 2 ore con il coperchio sopra per non far disperdere il calore.

Una volta che la miscela si sarà raffreddata, estraete i bruciatori e passate una spugnetta imbevuta di aceto per rimuovere gli ultimi residui. Infine, lasciateli asciugare accuratamente all’aria aperta e delle incrostazioni non ci sarà più traccia!

Il potere disincrostante dell’aceto, infatti, sarà in grado di ammorbidire le incrostazioni permettendovi di rimuoverle in un batter d’occhio! Non a caso, questo ingrediente è una manna dal cielo anche per togliere le macchie più ostinate dalle pareti del wc!

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico, facendo sciogliere 150 grammi di questa polverina in una pentola contenente 1 litro d’acqua calda.

Dopodiché, mettete in ammollo i bruciatori per circa 2 ore, prima di risciacquarli e strofinare con una spugnetta per togliere le macchie ancora attaccate. E…il gioco è fatto! Come se non bastasse, l’acido citrico è in grado anche di sgrassare e lucidare il piano cottura! 

Bicarbonato

Dopo l’aceto, l’acido citrico e il sale, come poteva mancare all’appello il tanto noto bicarbonato? Con questo ingrediente, infatti, è possibile realizzare una cremina in grado di sgrassare a fondo i fuochi più incrostati. 

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Versate, quindi, alcuni cucchiai di bicarbonato in una ciotolina, dopodiché aggiungete l’acqua a filo fino ad ottenere una consistenza più densa, come quella di una crema. A questo punto, applicatela sui vostri bruciatori, strofinate con un vecchio spazzolino da denti e lasciate agire per un po’. Infine, risciacquate e voilà: addio incrostazioni!

Sapone giallo

Il sapone giallo è un ingrediente noto a partire dalle nostre nonne per la sua capacità di sgrassare a fondo il piano cottura e rimuovere tutte le macchie di grasso e le incrostazioni. Quindi perché non usarlo sui bruciatori?

Vi basterà far aderire un pezzetto di sapone giallo su una spugnetta abrasiva e strofinarla, poi, su tutti i bruciatori, uno per volta. Nel caso in cui si sciolga tutto il prodotto e restate solo con la spugna abrasiva, ripetete il procedimento! Lasciate agire per un po’, dopodiché risciacquate e… i vostri bruciatori saranno tornati come nuovi!

Limone

Infine, vediamo come usare il limone, l’agrume usato anche per sgrassare le piastrelle della cucina!

Vi basterà versare il succo e le bucce di un limone in una pentola e aggiungere acqua molto calda fino a metà. Dopodiché, aggiungete i bruciatori e lasciate agire per almeno 3 ore. Infine, risciacquateli e asciugateli accuratamente.

Avvertenze

Ricordate di far asciugare sempre bene i bruciatori prima di rimontarli sul piano cottura. Se bagnati, infatti, potrebbero non funzionare bene.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.