Una bottiglia di Aceto bianco è quello che ti serve per avere la Doccia come nuova

925
pulire-doccia-bottiglia-aceto

Mantenere la doccia sempre pulita è una delle cose più importanti e allo stesso tempo complicate da fare.

Vi chiederete perché complicata…beh, basta poco un attimo che nella doccia si depositano degli insediamenti di calcare che crescono sempre di più!

Tuttavia non c’è da preoccuparsi perché oggi vedremo insieme come una bottiglia d’aceto è tutto quello che serve per avere la doccia come nuova!

Aceto: il miglior anticalcare

L’aceto, si sa, è dotato di proprietà pulenti che difficilmente si vedono in giro!

Ed è grazie al potere sgrassante, lucidante e anti-odore che lo annoveriamo senza dubbio il miglior anticalcare che possa esistere!

Aggiungiamo, inoltre, anche la questione del suo impatto ecologico e poco nocivo!

Infatti, sebbene negli ultimi anni c’è un dibattito molto acceso a riguardo, c’è da dire che l’aceto sicuramente inquina di meno rispetto ad altri prodotti industriali che magari non avranno nemmeno la sua stessa efficacia.

Il punto è che quest’elemento è l’ideale per un nido di calcare come la doccia che ha bisogno di essere costantemente monitorata.

Scopriamo senza esitare in che modo usarlo!

Vetri

Partiamo dai vetri, la cosa che più ci fa perdere tempo quando bisogna dare una ripulita alla doccia.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Sappiate che con l’aceto anche le macchie più ostinate, incrostate e bianche che potete vedere sui vetri, andranno via in poco tempo.

Riempite una bacinella con acqua calda e 1 bicchiere d’aceto, immergete una spugna nella soluzione, passatela sul vetro con lato non abrasivo e poi usate un tergivetro per togliere l’acqua.

Ora non vi resta che asciugare le strisce rimaste dal tergivetro con un panno asciutto in cotone e i vetri torneranno a splendere!

Miscelatore

A forza di aprirlo e chiuderlo, il miscelatore della doccia perde il suo colore che viene poi ricoperto da quello del calcare, non è vero?

Tuttavia anche in questo caso non dovrete preoccuparvi! Basterà riempire 3 parti di un vaporizzatore con aceto e la restante parte con acqua.

Vaporizzate abbondantemente sul miscelatore e attendente almeno 10 minuti, il tempo che possa agire per bene.

Poi passate al lavaggio usando sempre un spugnetta e addio calcare!

Soffione

Un altro pezzo della doccia che spesso sembra impossibile da pulire è senza dubbio il soffione.

Avendo degli spazi stretti come i fori da cui esce l’acqua, sembra sempre che non si riesca a togliere definitivamente il calcare.

Ebbene io ho il trucchetto per voi e vedrete che non ne potrete fare più a meno!

Basterà semplicemente riempire un sacchetto di plastica (generalmente si usano quelli per congelare gli alimenti) con acqua e 2 bicchieri d’aceto.

Dopodiché dovrete immergere il soffione all’interno e legare le estremità della busta, poi aspettate almeno mezz’ora. Se il calcare è tanto, vi consiglio di aspettare almeno un’ora.

Una volta che andrete ad aprire la busta non vedrete la minima traccia di calcare!

Piastrelle

Analogamente ai vetri, anche le piastrelle della doccia risentono tantissimo del calcare ed alcune perdono anche la loro bellezza, soprattutto se scure.

Attenzione! In questo caso vi ricordo che l’aceto non può andare su piastrelle in marmo o pietra naturale.

Bene, non dovrete far altro che mettere l’aceto direttamente sulla spugna e lavare energicamente con il lato non abrasivo.

In alternativa potete anche vaporizzare l’aceto, aspettare qualche minuto che si sciolga il calcare e poi passare al lavaggio.

Piatto

Infine non potevo mancare di suggerirvi l’aceto anche per il piatto doccia!

Questo è quello che oltre al calcare raccoglie anche lo sporco come la polvere dei piedi o i residui dei prodotti per la cura del corpo.

Tali fattori lo rendono un pezzo a cui dedicare particolare attenzione, dunque quello che vi consiglio è di spargere un po’ d’aceto sul piatto doccia e lavare con una spugna.

Poi risciacquate abbondantemente stesso con il soffione e asciugate con un panno ben strizzato.

Avvertenze

L’aceto non può andare su marmo o pietra naturale. Inoltre è consigliabile provarlo prima in angolini non visibili per assicurarsi di non macchiare o danneggiare i pezzi della doccia.