Pulire bene gli elettrodomestici è importante per risparmiare ed ecco perché

153
pulire-elettrodomestici-per-risparmiare

Sebbene lo sporco negli elettrodomestici non sia così visibile come quello sulle superfici, tende comunque ad accumularsi e a compromettere anche la loro funzionalità.

Il rischio che possano non funzionare perfettamente, però, non è l’unica motivazione per cui dovremmo pulire gli elettrodomestici, in quanto una mancata pulizia comporta anche un aumento dei costi sulla bolletta elettrica! Ma perché questo accade? Vediamolo insieme!

Perché succede

Come abbiamo già detto, avere elettrodomestici che presentano sporco, incrostazioni o calcare nei loro ingranaggi può provocare un aumento del consumo energetico e un aumento dei costi sulla bolletta elettrica. Questo accade perché l’elettrodomestico stesso deve lavorare di più per svolgere la sua funzione e per soddisfare le richieste di chi lo utilizza.

In breve, è come se mettessimo l’elettrodomestico sotto sforzo e dovesse, quindi, lavorare di più per svolgere le sue funzioni prendendosi pure più tempo. Nel caso, per esempio, della lavatrice o della lavastoviglie, se il calcare ha intasato le componenti, non solo l’elettrodomestico farà più fatica a funzionare bene, ma il ciclo di lavaggio sarà meno efficace, costringendoci ad effettuare, magari, un secondo lavaggio.

Lo stesso vale per il forno, il quale, se pieno di incrostazioni, non riesce a diffondere la giusta temperatura nel vano e a restituirci, quindi, pietanze ben cotte. Nel caso del frigorifero e freezer, invece, è importante pulirli e sbrinarli in modo che il ghiaccio non superi i 5 mm.

Perciò, ora vedremo insieme come procedere con la pulizia profonda dei nostri elettrodomestici!

Pulizia frigorifero

Iniziamo dalla pulizia del frigorifero, il quale tende facilmente a sporcarsi perché viene a contatto con il cibo. Ricordatevi, quindi, di pulirlo almeno una volta al mese, passando una spugnetta imbevuta in una soluzione composta da sapone di Marsiglia e acqua o aceto e acqua. Entrambi gli ingredienti, infatti, vantano proprietà pulenti e sgrassanti molto efficaci.

Come se non bastasse, poi, sono anche in grado di rimuovere i cattivi odori dal frigorifero! Inoltre, sbrinate anche il freezer no frost quando il ghiaccio supera i 5 mm. Per accelerare il processo di scioglimento del ghiaccio potete anche mettere una ciotola con acqua calda (ma non bollente) per ogni scomparto del freezer e usare, poi, una spatola per rimuovere il ghiaccio.

Infine, asciugate il congelatore con un asciugamano o dei panni in microfibra e il gioco è fatto!

Pulizia lavastoviglie

Anche la pulizia e la manutenzione della lavastoviglie ci permette di risparmiare un sacco. Perciò, è importante procedere con la pulizia regolare di questo elettrodomestico!

Vi consigliamo, quindi, di aggiungere due tazze di bicarbonato di sodio o di acido citrico nel cestello della lavastoviglie ed effettuare, poi, un lavaggio a vuoto. In alternativa, potete anche utilizzare il succo di limone, il quale porterà anche un odore inebriante nella lavastoviglie ed eliminerà tutti i cattivi odori!

Una volta pulita la lavastoviglie, non solo le vostre stoviglie saranno più pulite ma consumerà anche meno energia!

Pulizia lavatrice

Oltre alla lavastoviglie, è importante anche pulire la lavatrice almeno una volta al mese (o anche più spesso), in modo da rimuovere i residui di detersivo, muffa e calcare che tendono ad accumularsi al suo interno.

Vi suggeriamo, quindi, di versare 500 ml di aceto bianco e 5 cucchiai di bicarbonato in una bacinella contenente 3 litri di acqua e di passare nel cestello e sulla guarnizione un panno inumidito nella soluzione così ottenuta. Infine, risciacquate il tutto e asciugate con un panno pulito.

Per quanto riguarda il filtro, invece, potete svitarlo e sciacquarlo sotto l’acqua corrente, mentre per pulire la vaschetta del detersivo, vi suggeriamo di metterla in ammollo in una bacinella con metà aceto bianco e metà acqua calda per qualche minuto, dopodiché utilizzate uno spazzolino da denti vecchio e strofinate su tutta la superficie del cassettino.

Infine, per una pulizia completa dell’elettrodomestico, vi consigliamo di versare 150 grammi di acido citrico nel cestello della lavatrice e azionare un ciclo di lavaggio a vuoto, prediligendo temperature più alte così da rendere più efficace il rimedio.

Pulizia forno

Infine, vediamo come pulire a fondo il forno, il quale tende a presentare incrostazioni difficili da rimuovere. A tal proposito, vi proponiamo il metodo della ciotola, in grado di spargere vapore in tutte le pareti e ammorbidire, quindi, le incrostazioni.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è riempire una ciotola con acqua e 1 tazza colma d’aceto, e metterla, poi, all’interno del forno. A questo punto, accendetelo a 180°, aspettate che l’aceto sia evaporato quasi completamente, dopodiché spegnete il forno e aspettate che si intiepidisca.

Infine, passate una spugnetta imbevuta di acqua sulle incrostazioni ormai ammorbidite e il gioco è fatto!

Avvertenze

Vi raccomandiamo di tenere staccata la corrente quando procedete con la pulizia dei vostri elettrodomestici.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.