La Lavastoviglie non puzza mai se segui questo Metodo semplice ma economico

79
puzza-in-lavastoviglie

Quante volte vi è capitato di aprire la lavastoviglie e scorgere degli odori per niente piacevoli? Immagino spesso!

La puzza in lavastoviglie è dovuta, in particolare, ai ristagni di acqua e all’eccessiva umidità, che aiutano le muffe, i batteri e i germi a rigenerarsi e a causare, così, i cattivi odori.

Ma non dovete più disperarvi! Oggi, infatti, vedremo alcuni trucchetti e rimedi casalinghi in grado di eliminare la puzza in lavatrice in maniera facile e veloce!

Aceto bianco

Il primo ingrediente che potete utilizzare in lavastoviglie per rimuovere la puzza è l’aceto, il quale vanta un’azione sgrassante e anti-odore.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mettere un bicchiere contenente aceto bianco sul cestello dell’elettrodomestico e azionare, poi, il ciclo di lavaggio a vuoto ad alta temperatura.

Al termine del lavaggio, aprite lo sportello della lavastoviglie e…noterete che i cattivi odori saranno solo un brutto ricordo!

N.B. C’è un lungo dibattito circa l’utilizzo dell’aceto in lavastoviglie, a contatto con le alte temperature, in quanto sembra che il suo approccio non sia propriamente ecologico. Perciò, l’ideale sarebbe prediligere metodi alternativi, primo tra tutti l’acido citrico.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete provare l’acido citrico, altrettanto efficace, ma più ecologico. Questo composto derivante dagli agrumi, infatti, è davvero una manna dal cielo per togliere la puzza dagli elettrodomestici! Non a caso, infatti, viene utilizzato anche per deodorare la lavatrice!

Fate sciogliere, quindi, 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e versate la miscela così ottenuta direttamente nella lavastoviglie. Dopodiché, avviate il lavaggio a vuoto in lavastoviglie con alte temperature e voilà: addio puzza!

Ma non è finita qui! L’acido citrico, infatti, è considerato anche un brillantante naturale super efficace, perciò vi basterà versare un po’ di questa soluzione ad ogni lavaggio per avere bicchieri brillanti come non mai!

Bicarbonato di sodio

Dopo l’aceto e l’acido citrico, come potevamo non menzionare il bicarbonato di sodio, noto a partire dalle nostre nonne proprio per le sue proprietà pulenti, sbiancanti e anti-odore? Inoltre, è in grado di rimuovere ogni incrostazione e pulire a fondo la lavatrice grazie alla sua leggera azione abrasiva!

Per provarlo, vi basterà cospargere la lavastoviglie con il bicarbonato e avviare il lavaggio a vuoto ad alta temperatura. In alternativa, potete anche distribuire il bicarbonato direttamente sulle stoviglie. Per un effetto più efficace, poi, potete combinare insieme il bicarbonato con l’aceto.

Succo di limone

Quando si parla di pulizia domestica ecologica o di ingredienti in grado di rimuovere i cattivi odori, non si può non citare il limone, un agrume noto proprio per il suo odore inebriante!

Oltre, infatti, a sgrassare e sbiancare le superfici, è in grado di regalare un’esplosione di profumo naturale. Non a caso, infatti, viene utilizzato per profumare tutta la casa!

Versate, quindi, il succo di limone in un bicchiere e appoggiatelo nel cestello del lavaggio o direttamente sui piatti. In alternativa, potete anche direttamente aggiungere la metà di un limone. A questo punto, azionate il ciclo di lavaggio a vuoto ad alta temperatura.

Olio essenziale

Finora abbiamo visto gli ingredienti in grado di pulire la lavastoviglie e deodorarla contemporaneamente. Ma che ne direste, invece, di provare anche un trucchetto in grado di profumarla intensamente? Stiamo parlando degli oli essenziali, utilizzati proprio per portare un buon profumo nella nostra casa!

In un bicchiere contenente l’aceto o anche semplicemente l’acqua, aggiungete, quindi, alcune gocce di olio essenziale e posatelo sul cestello della lavastoviglie.

A questo punto, avviate il ciclo di lavaggio e lasciate vaporizzare tutta la fragranza degli oli essenziali scelti nell’elettrodomestico. Una volta terminato il lavaggio, sarà un piacere aprire la lavastoviglie!

Avvertenze

Vi consigliamo di seguire sempre le etichette di produzione del vostro elettrodomestico e i consigli di pulizia suggeriti. Consultate un tecnico in caso di cattivi odori persistenti.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.