Sai come si pulisce un ombrello?

85
pulire-ombrelli

Con l’autunno arriva il primo maltempo e i primi acquazzoni. Pioggia, a volte temporali che ci costringono a uscire portando con noi l’ombrello.

Ed è proprio l’ombrello, un oggetto indispensabile, che spesso portiamo con noi lasciandolo fuori i negozi in cui entriamo oppure posandolo a terra, facendolo cadere sull’asfalto per poi riportarlo con noi dentro casa.

Non ce ne accorgiamo, ma tutte queste azioni possono trasformare l’ombrello in un covo di germi e batteri.

La soluzione, oltre a fare attenzione a dove lo poggiamo, è pulirlo periodicamente.

Ma come fare per pulire correttamente un ombrello con prodotti e rimedi naturali? Scopriamolo insieme!

Attenzione: prima di procedere all’applicazione dei rimedi e dei consigli riportati, consultate sempre le indicazioni di produzione e di lavaggio per evitare di danneggiare o alterare i materiali di cui è fatto l’ombrello.

Parte in stoffa

La parte in stoffa di un ombrello è quella che solitamente accumula più sporcizia ed è di norma fatta di un tessuto molto sottile.

Vediamo come pulirla.

Bicarbonato di sodio

Uno dei rimedi più efficaci consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio che, nello stesso tempo, disinfetta, smacchia e pulisce.

Prendete due litri d’acqua calda e scioglieteci dentro due cucchiai di bicarbonato di sodio. Mescolate finché il bicarbonato non si sarà sciolto per bene.

Poi, intingete del composto una spugna (anche quella usata per lavare i piatti va bene) e passatela sulla stoffa dell’ombrello dal suo lato abrasivo.

Se la stoffa dell’ombrello presenta una zona particolarmente macchiata, insistete su quella, sfregando con più energia.

Alla fine, risciacquate con acqua calda per eliminare eventuali aloni.

Aceto bianco

Un altro rimedio per la pulizia dell’ombrello è un prodotto multiuso: parliamo dell’aceto bianco.

In questo caso dovrete mescolare una parte di aceto bianco a due parti d’acqua tiepida.

Poi utilizzate il composto per passarlo sulla stoffa dell’ombrello con una spugna imbevuta.

In alternativa, potete anche mettere il composto in un nebulizzatore e spruzzarlo abbondantemente su tutto l’ombrello.

Poi, risciacquate. Il vostro ombrello sarà lucido e brillante come appena comprato.

Ammoniaca

In caso di macchie di ruggine comparse sulla stoffa per il contatto con le parti in metallo dell’ombrello, c’è un rimedio facile e veloce: l’ammoniaca.

Per comodità, vi basterà riempire la vasca da bagno di acqua tiepida. Poi, aggiungete qualche goccia di ammoniaca.

Immergeteci l’ombrello e fatelo stare in ammollo per 5/10 minuti.
Toglietelo e sciacquatelo.

Ogni macchia di ruggine sarà definitivamente scomparsa.

Sapone di Marsiglia

Un altro metodo pratico e veloce per pulire il vostro ombrello è utilizzare il sapone di Marsiglia.

In questo caso, vi basterà sciogliere qualche scaglia di questo miracoloso sapone in un litro d’acqua e utilizzare il composto.

Potete lavare la stoffa dell’ombrello con l’aiuto di una spugnetta imbevuta.

Poi, risciacquate.

Il vostro ombrello non solo sarà totalmente pulito ma avrà anche un meraviglioso profumo.

Manico

Dopo aver pulito la parte in stoffa, non illudetevi di aver finito! C’è ancora il manico da dover pulire.

Scopriamo come fare.

Limone

Per pulire e disinfettare il manico del vostro ombrello non c’è niente di meglio del succo di limone.

Versate il succo di mezzo limone in mezzo litro d’acqua e utilizzate il composto passandolo sul manico dell’ombrello con l’aiuto di una spugnetta.

Ripetete l’operazione almeno un paio di volte per essere sicuri di aver disinfettato. Poi, sciacquate con acqua tiepida.

Alcol

Se volete essere totalmente sicuri di aver disinfettato totalmente il manico dell’ombrello, ricorrete all’alcol denaturato.

Vi basterà utilizzarlo puro, passandolo direttamente sul manico con l’aiuto di un batuffolo di cotone imbevuto.

Poi, risciacquate con acqua tiepida e riponete il vostro ombrello.

Suggerimenti utili

Per proteggere il vostro ombrello da macchie o semplicemente dal proliferare dei germi, potete adottare dei semplici comportamenti preventivi.

Innanzitutto, quando tornate a casa dopo aver utilizzato l’ombrello, lasciatelo sempre fuori la porta d’ingresso.

In questo modo non porterete in casa lo sporco che il vostro ombrello avrà eventualmente raccolto.

Non poggiate mai il vostro ombrello sul pavimento. Mettetelo in appositi portaombrelli che lo tengano in posizione verticale.

Se potete, utilizzate buste protettive di plastica (di quelle che normalmente vengono usate nei negozi per evitare che gli ombrelli bagnati gocciolino) per rivestire il vostro ombrello prima di riporlo nei portaombrelli.

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".