Come eliminare le macchie di ruggine con rimedi naturali

115674

Vistose e antiestetiche: le macchie di ruggine possono formarsi su pavimenti, piastrelle, vestiti.

Con il loro colore, tra il marrone e il rossiccio, sono facilmente individuabili. Ma sono anche tra le macchie più complicate da rimuovere.

Si formano solitamente per contatto con il ferro: ad esempio sui pavimenti può formarsi in prossimità di un cancello o una porta, sui vestiti per contatto con uno stendino o un attaccapanni più vecchio.

Per rimuoverle esistono prodotti specifici, ma spesso contengono elementi chimici aggressivi.

In realtà, è molto più semplice ricorrere a rimedi naturali, utilizzando prodotti che già abbiamo in casa.

Vediamo insieme come fare per rimuovere efficacemente e velocemente le macchie di ruggine!

N.B: prima di utilizzare i rimedi naturali proposti, leggete sempre le indicazioni di produzione per evitare di danneggiare vestiti o pavimenti o mattonelle da parete.

Inoltre, prestate sempre massima attenzione al ferro arrugginito e, in caso di tagli, rivolgetevi immediatamente a un medico.

Macchie di ruggine sui vestiti

Avete trovato una macchia di ruggine sulla vostra t-shirt o sulla vostra camicia preferita?

Rimuoverla è semplicissimo e avete a disposizione più possibilità.

Aceto di vino bianco

L’aceto di vino bianco ha una potente azione sgrassante e riesce a rimuovere la ruggine che resta attaccata al tessuto.

Per usarlo al meglio vi basterà prendere della carta stagnola, immergerla nell’aceto bianco di vino e strofinarla sulla macchia.

Lasciate agire per alcune ore e aspettate che il tutto si asciughi. Se necessario, ripetete l’operazione.

Poi, lavate il capo normalmente. Dopo il lavaggio, la macchia sarà solo un lontano ricordo!

Bicarbonato di sodio

Tra i rimedi naturali più efficaci per le pulizie domestiche, il bicarbonato di sodio scioglie la ruggine, rendendo il tessuto splendente come non mai!

Utilizzarlo è semplicissimo! Vi basterà prendere una manciata di bicarbonato di sodio e unirlo a un po’ d’acqua.

In realtà, non dovete sciogliere il bicarbonato nell’acqua, ma solo inumidirlo, in modo da ottenere un composto pastoso.

Applicate il composto sulla macchia e lasciate agire. Una volta asciutto, risciacquate con acqua tiepida.

La macchia sarà completamente scomparsa.

Sale e limone

Un rimedio semplicissimo e veloce: sale e limone, in combinazione per assorbire ed eliminare ogni macchia di ruggine!

Prendete del sale fino e, con esso, cospargete la parte macchiata del tessuto.

Poi, spremeteci sopra mezzo limone, facendo sì che il succo impregni la parte macchiata.

Mettete il capo al sole e aspettate che si asciughi. Poi, lavatelo normalmente.

Il potere assorbente del sale, unito a quello sgrassante del limone, faranno scomparire la macchia, ridonando al capo il suo originario colore.

Macchie di ruggine sui pavimenti

Rimuovere le macchie di ruggine che si formano sui pavimenti richiede attenzione: bisogna sempre tener conto del materiale per evitare di rovinarlo.

Sale

Per i pavimenti in marmo o in legno, bisogna evitare di utilizzare limone e bicarbonato, a causa del loro potenziale abrasivo che potrebbe danneggiarli.

La soluzione migliore in questo caso è il sale che va sparso sulla macchia e poi inumidito con acqua tiepida.

Il sale va lasciato in posa diverse ore, quasi un giorno intero, affinché riesca ad assorbire totalmente la macchia.

Dopo non meno di 12 ore, risciacquate.

Qualora la macchia dovesse persistere, ripetete l’operazione.

Limone

Per i pavimenti in ceramica o gres, la soluzione migliore è quella di ricorrere al limone.

Vi basterà cospargere la macchia di ruggine con del succo di limone. La sua azione solvente, infatti, farà sì che l’incrostazione si sciolga.

Dopo qualche ora, con una retina di ferro, grattate via la macchia che, grazie al limone, si sarà ammorbidita.

Poi, risciacquate con acqua tiepida.

Macchie di ruggine sulle piastrelle

Molto spesso le macchie di ruggine si formano sulle piastrelle verticali, specialmente in bagno, in prossimità dei tubi in ferro del lavandino, del wc, della doccia o del bidet.

Ma non è raro, che si formino anche sulle piastrelle della cucina.

Normalmente per la rimozione della ruggine sulle piastrelle si ricorre agli stessi metodi previsti per il pavimento, ma ci sono anche altre rimedi.

Melassa

La melassa è un estratto della canna da zucchero che, oltre ad essere molto buona, ha anche proprietà sgrassanti.

Per usarla, vi basterà dissolverne mezza tazza in due litri d’acqua.

Poi, immergete del liquido una spugnetta e passatela sulle piastrelle dal lato abrasivo.

Strofinate con forza (tenendo sempre conto, però, della delicatezza di alcune piastrelle) finché la macchia non sarà scomparsa.

Infine, risciacquate con acqua calda.

Patata

Un rimedio semplice e veloce!

Prendete una patata cruda e tagliatela a metà. Poi, strofinatela sulle piastrelle, dalla parte tagliata.

Nello strofinare fate forza, in modo che sulla piastrella resti attaccato un residuo della patata.

Lasciate questo residuo per 9/10 ore, poi sciacquate con acqua calda.

Grazie alla sua azione solvente, la patata scioglierà le incrostazioni di ruggine, rendendo le piastrelle pulite e splendenti.

Altri consigli

Siete alla ricerca di consigli per rendere le pulizie domestiche meno spiacevoli e scoprire nuovi rimedi naturali? Leggete i nostri articoli:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".