Come pulire e profumare le Pantofole senza lavarle in lavatrice e senza rovinarle?

267
come-togliere-macchie-gialle-calcare-wc

La prima cosa che facciamo quando rientriamo in casa dopo una giornata di lavoro o particolarmente stancante è togliere le scarpe!

Al loro posto preferiamo indossare le pantofole, soprattutto in inverno, perché riscaldano i piedi e ci riparano dal freddo.

Le pantofole, tuttavia, dopo un po’ di tempo possono iniziare a generare cattivi odori oppure creano macchie nere. Non sempre si ha il tempo di lavarle, ma ci sono dei metodi per non metterle in lavatrice!

Vediamo insieme come pulire e profumare le pantofole senza lavarle in lavatrice!

Per togliere i cattivi odori

In caso di puzza nelle pantofole, è necessario trovare dei rimedi per togliere i cattivi odori. Ci sono tanti metodi, ne vedremo in particolare due che funzionano sempre!

Bicarbonato

Il primo, senza ombra di dubbio, è il bicarbonato di sodio. Sapete benissimo che questo è un mangia odori infallibile, infatti viene usato anche per togliere la puzza dal frigo!

I passaggi sono semplici e veloci! Spargete un po’ di bicarbonato nella parte interna delle pantofole e lasciate all’aria aperta per un’intera notte.

Il mattino seguente aspirate o scuotete le pantofole per togliere il bicarbonato e controllate che gli odori siano spariti, in caso contrario ripetete l’operazione.

Amido di Mais

Forse non tutti lo sanno, ma anche l‘amido di mais è un grande alleato per eliminare gli odori sgradevoli!

Inoltre, in alcuni casi può anche aiutare a sbiancare le parti della casa annerite, come il nero che si forma nelle fughe delle piastrelle.

Il procedimento da seguire è identico a quello del bicarbonato. Ricordate però che l’amido di mais tende ad attaccarsi di più, quindi potrebbe essere necessario utilizzare l’aspirapolvere per toglierlo.

Per profumare

Dopo esserci liberati della puzza, non resta che vedere quali sono i rimedi naturali migliori per profumare le pantofole!

Bucce d’agrumi

Tra i vari metodi non potevano mancare certamente le bucce d’agrumi.

Con questi, infatti si profumano in maniera semplice e veloce anche le scarpe che puzzano!

Perché, dunque, non usarle anche per le pantofole? Basteranno pochi passaggi!

Per prima cosa tagliate le bucce di un’arancia o di un limone (potete usare anche entrambi gli agrumi se preferite), fatele essiccare per bene, altrimenti formeranno la muffa.

Successivamente mettetele nelle pantofole e riponete nella scarpiera fino a quando non dovrete indossarle di nuovo. In questo modo, l’odore degli agrumi si espanderà non solo nelle pantofole, ma anche nello spazio in cui si trovano!

Oli essenziali

In alternativa alle bucce d’agrumi potete usare anche i tanto amati oli essenziali!

La particolarità di questo metodo è che potete scegliere l’odore che preferite per le vostre pantofole.

Tutto quello che dovrete fare è versare 5 o 6 gocce di olio essenziale su 2 batuffoli di ovatta o 2 dischi di cotone e inserirne uno in ogni pantofola.

Lasciate sempre nella scarpiera fino a nuovo utilizzo. Potete utilizzare anche un po’ di Tea Tree Oil per un’azione antibatterica e antimicotica, ottima per la cura dei nostri piedi.

Aceto per lavare

In ultimo, se dopo aver tolto i cattivi odori volete anche lavare le pantofole senza metterle in lavatrice, vi basterà usare dell’aceto.

Questo non solo avrà un’azione pulente, ma contribuirà a togliere ulteriormente eventuali puzze!

Dovrete soltanto inumidire un panno con acqua calda e versare sopra un po’ d’aceto, strofinate poi il panno prima all’interno delle pantofole e poi all’esterno.

Terminato questo passaggio, lasciate asciugare all’aria aperta e noterete subito che le pantofole saranno pulite e prive di ogni sgradevole odore!

Leggete sempre le indicazioni di lavaggio per non rovinare le pantofole!