Bastano 3 gocce di TEA TREE OIL per pulire il condizionatore!

362
pulire-condizionatore

Uno degli elettrodomestici più utilizzati in casa, soprattutto nei mesi estivi: è il condizionatore che ci permette di soffrire meno il caldo e l’afa, grazie alla sua azione rinfrescante e deumidificante.

Ne esistono vari tipi e modelli, tutti diversi in base alle esigenze di funzionamento e spazi. Tutti i condizionatori, però, vanno periodicamente puliti.

La pulizia periodica è fondamentale sia per un corretto funzionamento sia per la nostra salute. All’interno del condizionatore, infatti, può accumularsi polvere e questo può favorire il proliferare di batteri.

Ma sapevi che, per pulirlo, basta davvero poco? Uno dei segreti è utilizzare il tea tree oil per pulire l’interno. Vediamo insieme come fare, passaggio dopo passaggio.

N.B: questo elettrodomestico va usato sempre con molta moderazione, per questioni di risparmio energetico e salvaguardia ambientale. Inoltre, prima di procedere alla sua pulizia, leggete e seguite le indicazioni di produzione.

Rimedio del tea tree oil

Innanzitutto dovete staccare la corrente. Questo passaggio è fondamentale per garantire la vostra sicurezza e incolumità.

Poi, aprite lo sportello del condizionatore.

Normalmente ogni sportello è diverso, ma tutti si aprono spingendo verso l’alto. Prima di procedere, potete leggere le istruzioni in modo da agire nel modo giusto.

Una volta aperto, rimuovete i filtri. Noterete che tutto lo spazio interno del condizionatore, soprattutto se non pulite da tempo, è coperto da uno strato di polvere.

Procuratevi un panno in microfibra umido e fate una prima passata, rimuovendo la polvere più superficiale.

A questo punto, mettete 3 gocce di tea tree oil in 500 ml d’acqua tiepida e utilizzate il composto per pulire l’interno del condizionatore.

Il tea tree oil scioglie le incrostazioni di polvere ed è anche un germicida naturale. Grazie a sole 3 gocce, l’interno dell’elettrodomestico diventerà super pulito.

Altri rimedi

Non avete del tea tree oil e cercate un altro prodotto per pulire l’interno del vostro condizionatore? Ecco alcune alternative.

Aceto di vino

Uno dei rimedi consiste nell’utilizzo dell’aceto di vino.

Questo ha una potente efficacia pulente e vi aiuterà a liberarvi della polvere con una sola passata.

Importante, però, è diluirne solo un po’ (100 ml) in abbondante acqua tiepida (circa un litro e mezzo). L’aceto di vino, infatti, ha un odore abbastanza intenso e, se usato puro, entrando in funzione il condizionatore potrebbe diffondere il suo odore un po’ pungente negli ambienti domestici.

Bicarbonato di sodio

Una valida alternativa è data dal bicarbonato di sodio.

Vi basterà scioglierne 2 cucchiai in un litro d’acqua e utilizzare il composto per pulire l’interno dell’elettrodomestico. Il bicarbonato di sodio, infatti, sgrassa e pulisce a fondo, impedendo alla polvere di riformarsi subito dopo.

Nella pulizia con il bicarbonato di sodio potete aiutarvi utilizzando una spugnetta morbida non abrasiva.

Pulizia dei filtri

Nessuna pulizia del condizionatore è completa senza anche la pulizia dei suoi filtri.

Di norma, i filtri classici sono formati da una rete in tela o nylon e un telaio in plastica. Questi vanno smontati ed estratti dalla parte interna seguendo le istruzioni previste per quel modello di condizionatore.

Innanzitutto, vanno rimossi gli accumuli più grandi di polvere utilizzando un pennellino.

Poi, la superficie del filtro va pulita utilizzando un composto di acqua calda (circa un litro) e sapone di Marsiglia (un misurino se liquido, qualche scaglia se solido).

Più precisamente, il composto va passato sul filtro strofinando la sua superficie delicatamente con un panno in microfibra.

Quando le istruzioni e le indicazioni di produzione lo prevedono, potete immergere i filtri direttamente in acqua e sapone di Marsiglia e lasciarli in ammollo per 3-4 ore.

Una volta estratti dall’acqua, questi vanno messi ad asciugare all’aria aperta, ma non alla luce diretta del sole.

I filtri vanno rimontati solo quando si sono completamente asciugati.

N.B: la pulizia dei filtri andrebbe fatta almeno una volta l’anno, di solito nel periodo di aprile-maggio, prima che il condizionatore inizi ad essere utilizzato nei mesi estivi.

Polvere e sporco, addio!

Polvere e sporco vi perseguitano? Niente paura! Con questi trucchetti, la vostra casa sarà più pulita che mai.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".