Pulire così i Termosifoni ti permetterà di risparmiare e avere aria più pulita in casa!

299
pulizia-termosifoni

Avere i termosifoni in casa è una delle cose che più ci aiuta a sopportare il freddo pungente durante l’inverno.

Con la loro funzione, infatti, non solo riscaldano la casa, ma spesso sono anche degli ottimi alleati per asciugare più velocemente i panni che non possiamo stendere fuori al balcone, oppure per riscaldarli e non metterli gelati addosso!

In virtù di tutte queste ragioni, è importantissimo tenerli costantemente puliti, di modo che non generino cattivi odori in casa o sui vestiti.

Oggi, quindi, vi dirò il modo per pulire i termosifoni che vi permetterà di risparmiare e avere aria più pulita in casa!

Come rimuovere la polvere

Se avete già messo in funzione i termosifoni, saprete bene che la polvere è la prima nemica di queste apparecchiature perché trova la sua “casa”, soprattutto negli spazi stretti e nelle fessure.

La prima cosa da fare, quindi, è vedere come rimuovere la polvere.

Nel caso in cui non abbiate ancora azionato i termosifoni, potete rimuoverla con il trucchetto del phon, ma ci sono anche altri rimedi, vediamoli insieme!

Se possedete un piumino con le fibre elettrostatiche, potrete servirvi semplicemente di quello! Tutto quello che dovrete fare è passarlo su tutte le pareti del termosifone.

Questo oggetto è molto funzionale perché riesce ad infiltrarsi anche tra il termosifone ed il muro, quindi risulterà semplice pulire la parte posteriore.

Nel caso in cui abbiate i termosifoni con i fori sopra, potete provare ad inserire il piumino anche lì e vedrete che la polvere verrà via in un batter d’occhio!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

E per le fessure?

Una delle parti più difficili dalle quali rimuovere la polvere sono senza dubbio le fessure del termosifone.

Immagino che vi siate chiesti diverse volte qual è la soluzione migliore, ma non preoccupatevi, con il metodo del nodo non avrete più questo problema!

Si tratta di un procedimento semplicissimo, dovrete prendere un panno mangia polvere oppure una salvietta e fare un nodo in uno degli angoli.

Inserite poi la salvietta o il panno nella fessura, con il nodo nella parte interna e fate scorrere per tutta l’altezza della fessura. Vedrete che la polvere verrà subito via.

Potrebbe capitare che prima di aver pulito tutte le fessure, i panni o le salviette si sporcano eccessivamente, in quel caso raccomando di cambiarle altrimenti la polvere si attaccherà di nuovo.

Per lavare a fondo

Una volta rimossa la polvere, c’è bisogno di un metodo per lavare a fondo i termosifoni!

Dal momento che esistono due modelli principali di caloriferi, ovvero in metallo e alluminio o in ghisa, vediamo quali sono i migliori rimedi naturali per averli come nuovi!

Termosifoni in ghisa

I termosifoni in ghisa sono abbastanza delicati e possono graffiarsi facilmente. Non necessitano di prodotti aggressivi, basta poco per averli sempre puliti.

L’ideale sarebbe lavarli con sapone di Marsiglia e bicarbonato di sodio, due elementi efficaci che permettono di pulire anche superfici delicate come il marmo.

Quello che occorre fare è creare una pasta densa e spumosa mescolando un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido (nel caso in cui abbiate il panetto, sciogliete le scaglie a bagnomaria).

Se vedete che il composto è troppo duro, potete mettere un filo d’acqua e amalgamate per bene.

Una volta pronto, non vi resta che versare il tutto nel secchio con acqua calda e lavare i termosifoni con un panno in microfibra o con una spugnetta in caso di macchie ostinate.

Termosifoni in metallo e alluminio

Per i termosifoni in metallo e alluminio potete servivi di un solo ingrediente, l’aceto bianco!

Naturalmente, se non avete questo tipo di aceto in casa, potete optare anche per quello di mele o quello di vino, scegliete in base alla disponibilità e all’odore che meno vi disturba.

Il procedimento è molto semplice: nel caso in cui ci siano macchie gialle sul termosifone, mettete un po’ d’aceto direttamente sulla spugnetta e strofinate leggermente finché non si sarà tolta del tutto e risciacquate con un panno in microfibra.

Diversamente, potete immergere un panno in un secchio con acqua calda e 1 bicchiere di aceto, fate una prima passate con acqua abbondante e poi una seconda con il panno strizzato.

Avvertenze

Vi ricordo che durante il lavaggio, il termosifone deve essere spento. Inoltre è opportuno effettuare una pulizia approfondita almeno una volta a settimana.