La Stella di Natale è diventata subito floscia? Prova a recuperarla così

484
stella-di-natale-floscia

Non è affatto raro, nei mesi di dicembre e gennaio, imbattersi in case e balconi decorati con la Stella di Natale.

Questa pianta, il cui nome botanico è Euphorbia Pulcherrima, è diventata un simbolo del Natale oltre che una delle piante ornamentali più acquistate in inverno.

Merito delle sue brattee, spesso confuse con i fiori, di colore rosso. In realtà, queste possono essere anche color bianco panna o rosa.

Di piccole o medie dimensioni, questa pianta non è semplicissima da coltivare e ha bisogno di particolari cure e attenzioni. Spesso, le sue foglie e i suoi fiori appaiono flosci, appesantiti e decisamente non belli.

Vediamo quale trucchetto possiamo utilizzare per risolvere il problema ed altri importanti accorgimenti per avere una Stella di Natale sempre in forma.

Il rimedio del buio

Quando la Stella di Natale appare floscia e sofferente, si tratta con ogni probabilità di un problema di esposizione alla luce.

In pochi sanno che, nel periodo di dicembre, questa pianta ha bisogno di 12 ore di luce e 12 di buio al giorno. Di solito, infatti, questa pianta viene messa in ambienti chiusi dove la luce artificiale la illumina anche nelle ore serali (o addirittura di notte).

Il trucchetto consiste nello spostare questa pianta in un luogo buio (anche all’aperto se le temperature lo permettono), dove non riceva luce nemmeno di tipo artificiale.

Se seguirete quest’indicazione vedrete che, già dopo qualche giorno, la Stella di Natale inizierà ad apparire più sana e in forma.

Attenzione: ricordate di tenere questa pianta sempre nei luoghi ad essa adatti.

Interruzione delle innaffiature

Altra possibile causa della vostra Stella di Natale floscia è un eccesso di innaffiature che ha causato ristagni idrici, indebolendo o danneggiando le radici e compromettendo l’intera pianta.

A meno che il problema non sia eccessivo, ossia le radici non siano già marcie, potete provare a risolvere attraverso questo semplice rimedio: l’interruzione delle innaffiature.

Dovrete semplicemente smettere di innaffiare la pianta, almeno per una settimana. In questo modo, la Stella di Natale “si asciugherà” e il terriccio riuscirà a drenare l’acqua in eccesso.

Per le volte successive, tenete a mente che, a basse temperature, il grado di assorbimento dell’acqua da parte della pianta è più basso e lento.

Di conseguenza, prima di innaffiare, controllate sempre lo stato del terreno e innaffiate solamente quando questo non è più umido.

Ricordate che se avete appena acquistato la Stella di Natale al supermercato, dovete curarla con particolare attenzione.

Shock termico

Stella di Natale floscia e che inizia ad appassire? Forse non l’avete tenuta alla giusta temperatura.

Molte persone commettono l’errore di tenere questa pianta all’esterno in luoghi non protetti e totalmente esposti alle temperature gelide di dicembre.

Di conseguenza, questa inizia a soffrire dopo pochissimi giorni.

Una soluzione può essere portarla in casa, mettendola in una stanza calda. La Stella di Natale, infatti, ama una temperatura non inferiore ai 15 °C.

Di conseguenza, portarla in casa dopo averla tenuta al freddo e al gelo le causerà una sorta di shock termico che la renderà nuovamente sana e bella. Provare per credere!

N.B: se la pianta risulta secca, potete provare anche altri rimedi.

Coltivazione… a lungo termine!

Molte persone si limitano ad acquistare questa pianta a dicembre con l’idea di tenerla in vita semplicemente nel periodo natalizio per poi gettarla via.

In realtà, questa pianta può vivere anche oltre questo periodo purché si conoscano le sue esigenze e necessità.

In generale, ricordate le seguenti regole di coltivazione per averla sempre sana ed evitare che si afflosci:

  • Tenetela alla luce solare indiretta. Non esponetela alla luce diretta che, invece, può causare la caduta prematura delle brattee.
  • Pulite foglie e brattee. Lucidare regolarmente le foglie, anche semplicemente con un batuffolo di cotone imbevuto, aiuterà la vostra Stella di Natale a respirare meglio e a compiere la fotosintesi senza problemi.
  • Proteggetela dal vento. Le folate di vento, ma anche semplicemente gli spifferi, danneggiano la pianta facendola appassire.
Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".