Il Metodo della Nonna per sbiancare e ammorbidire le Lenzuola anche se ingiallite

95
ammorbidire-lenzuola-bianche

Con il passare del tempo, capita spesso di ritrovare nel proprio armadio le tanto odiate macchie gialle sulle nostre lenzuola, dovute magari all’inutilizzo.

Le cause per cui questo accade, però, sono da ricercare anche nei lavaggi scorretti o nell’invecchiamento delle fibre del tessuto. Insomma, è più frequente di quanto pensiamo!

La bella notizia, però, è che è possibile rimediare e sbiancare le vostre lenzuola ingiallite utilizzando questi ingredienti in grado anche di renderle morbide! Vediamo, quindi, insieme come fare!

Bicarbonato

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio, un ingrediente in grado di sbiancare i tessuti ma anche di ammorbidirli grazie alla sua leggera azione abrasiva.

Tutto ciò che dobbiamo fare, quindi, è aggiungere mezza tazza di bicarbonato nella vaschetta della lavatrice o direttamente all’interno del cestello dove sono presenti le vostre lenzuola ingiallite e avviare il ciclo di lavaggio.

In alternativa, se preferite il lavaggio a mano, potete anche aggiungere una tazza di bicarbonato in una bacinella o vasca contenente acqua tiepida e mettere, poi, in ammollo le lenzuola prima di procedere al lavaggio: le vostre lenzuola saranno come nuove!

Percarbonato di sodio

Ancora più efficace del bicarbonato è un ingrediente considerato suo “cugino”: il percarbonato di sodio, una polverina in grado di sbiancare i capi senza ricorrere alla candeggina! Affinché, però, la sua azione sbiancante possa essere attivata, è importante utilizzarlo con acqua calda, a temperatura superiore ai 40 gradi.

Versate, quindi, la quantità di prodotto come indicata sulla confezione, dopodiché avviate il ciclo di lavaggio: addio macchie gialle!

N.B Consultate sempre le etichette di lavaggio delle lenzuola per essere certe che possiate lavarle a queste temperature.

Aceto

Quando si parla di ingredienti naturali in grado di smacchiare, sbiancare e ammorbidire i tessuti, non si può non menzionare l’aceto, noto a partire dalle nostre nonne per le sue molteplici proprietà. Inoltre, è in grado anche di neutralizzare i cattivi odori e ravvivare i colori del nostro bucato colorato!

Per l’utilizzo, quindi, vi consigliamo di versare una tazzina d’aceto nella vaschetta della lavatrice e avviare il ciclo di lavaggio. Per conferire anche un buon profumo alle vostre lenzuola, potete anche aggiungere alcune gocce di olio essenziale dalla fragranza che più preferite. E voilà: le lenzuola vi sembreranno come appena comprate!

Acido citrico

Un’alternativa più ecologica dell’aceto è l’acido citrico, il quale è considerato un ammorbidente naturale, oltre che un ingrediente in grado di sbiancare e smacchiare.

Versate, quindi 150 gr di acido citrico in 1 l di acqua tiepida e mescolatelo fino a farlo sciogliere. Una volta che l’acido si sarà totalmente sciolto, versate circa 100 ml di questa miscela nella vaschetta del detersivo ad ogni lavaggio.

Per il lavaggio a mano, invece, potete aggiungere un misurino nella vasca d’acqua calda e lasciare le lenzuola in ammollo per 3 ore. Dopodiché, procedete con il normale lavaggio.  

Succo di limone

Dopo il bicarbonato e l’aceto, come poteva mancare all’appello il limone, l’agrume in grado di sbiancare a fondo e di rendere anche i capi super profumati?

Mescolate, quindi, mezza tazza di succo di limone in 500 ml di acqua e versate il tutto nella vaschetta del detersivo. A questo punto, avviate il ciclo di lavaggio. Le vostre lenzuola non solo saranno bianche come la neve ma anche super profumate!

N.B Vi ricordiamo di utilizzare il succo di limone solo su lenzuola chiare e bianche a causa della sua funzione altamente sbiancante.

Acqua ossigenata

Infine, vediamo un ultimo trucchetto, il quale sebbene non sia propriamente naturale, ha comunque un approccio ecologico. Di cosa parliamo? Dell’ acqua ossigenata!

Ovviamente, vi raccomandiamo sempre di utilizzare quella per uso domestico, ovvero al 3% o a 10 volumi. Aggiungete, quindi,  1 cucchiaio di prodotto nella vaschetta del detersivo della lavatrice e avviate, poi, il ciclo di lavaggio.

Nel caso in cui vogliate usarla per eliminare qualche macchia ostinata, vi basterà metterne qualche goccia su un batuffolo di cotone e tamponare sullo sporco.

N.B Vi ricordiamo di utilizzare l’acqua ossigenata solo con le lenzuola bianche e di essere certe che non ci siano altri capi in lavatrice; l’acqua ossigenata, infatti, potrebbe scolorirli.

Avvertenze

I rimedi indicati sono innocui e delicati. Tuttavia, vi consigliamo di consultare sempre le etichette di lavaggio così da evitare di rovinarli.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.