Come Sgorgare senza fatica i Lavandini otturati con Rimedi fai da te?

479
liberare-scarico-otturato

A tutte è capitato, almeno una volta nella vita, di avere il lavello intasato tale da non far defluire l’acqua e da essere, quindi, inutilizzabile.

Questo accade perché gli scarichi tendono ad essere otturati dalla presenza di residui di cibi, di calcare, capelli e peli.

Per fortuna, però, esistono dei rimedi naturali e casalinghi in grado di sgorgare i lavandini otturati in maniera facile e veloce. Vediamoli insieme!

Aceto e bicarbonato

Il rimedio più usato dalle nostre nonne per risolvere questa incombenza domestica consiste nel combinare insieme due ingredienti molto noti per essere disgorganti naturali: l’aceto e il bicarbonato.

Versate, quindi, una tazza di bicarbonato nello scarico e, dopo qualche secondo, aggiungete anche una tazza di aceto. All’istante, vedrete che si formerà della schiuma e sentirete “frizzare”: sarà proprio questa reazione chimica effervescente tra aceto e bicarbonato che vi aiuterà a liberare lo scarico.

Infine, non vi resta che versare un po’ di acqua molto calda per liberare maggiormente lo scarico da tutti i residui e il gioco è fatto!

N.B! C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto negli scarichi, in quanto sembra che il suo approccio non sia propriamente ecologico. Perciò, l’ideale sarebbe prediligere metodi alternativi, primo tra tutti l’acido citrico

Acido citrico

Come già detto, è preferibile usare l’acido citrico in alternativa all’aceto, in quanto è un composto ecologico molto efficace che può essere utilizzato non solo per i problemi con gli scarichi ma anche per pulire a fondo elettrodomestici come la lavastoviglie e lavatrice!

Tutto ciò che dovrete fare è sciogliere 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua bollente e versare, poi, tutta la soluzione nello scarico. 

Poi, lasciate agire per un’intera notte senza aprire i rubinetti e l’indomani vedrete che l’acqua scorrerà liberamente nei vostri lavelli!

Sale grosso

Tra i rimedi che già avete in dispensa, utili in questo caso, ricorre anche il sale grosso, un ingrediente che vanta proprietà anticalcare, in grado anche di ridurre la durezza dell’acqua.

Vi basterà far sciogliere 5 cucchiai di sale grosso in un litro di acqua bollente e portare, nel frattempo, 500 ml di aceto ad ebollizione. Dopodiché, versate prima l’aceto caldo nello scarico, attendete qualche secondo e versate l’acqua calda con sale.

Per un effetto più efficace, potete anche combinarlo con il bicarbonato, riempendo un bicchiere per metà di sale e per metà di bicarbonato. Portate, quindi, ad ebollizione 1 litro di acqua e versate il bicchiere riempito di sale e bicarbonato nello scarico, aspettate qualche secondo e versate anche l’acqua bollente.

Attenzione! Fate molta attenzione a maneggiare sia l’aceto caldo che l’acqua calda.

Lievito di birra

Per quanto vi potrà sembrare un rimedio strambo, il lievito da birra che di solito utilizzate per uso alimentare è davvero una manna dal cielo per liberare un lavandino otturato e per eliminare i cattivi odori provenienti da esso. Non a caso, infatti, è possibile utilizzarlo anche per togliere la puzza dallo scarico del wc!

Portate, quindi, ad ebollizione un bicchiere d’acqua di 200 ml in un pentolino e aggiungete, poi, un pezzetto di lievito di birra fino a farlo sciogliere. Infine, versate la soluzione nello scarico e lasciatela agire per tutta la notte. 

Bibite gassate

Infine, ecco a voi l’ultimo rimedio, semplice e immediato da provare: le bibite gassate. Sebbene non sia un rimedio propriamente naturale, può essere di aiuto in casi di emergenza. Queste bibite, infatti, grazie al loro “frizzante” sembrano essere molto efficaci per liberare gli scarichi dei lavandini.

Versate, quindi, il contenuto della bottiglia o della lattina di una bibita gassata all’interno dello scarico e lasciatelo agire per un paio di minuti. Dopodiché, aprite l’acqua calda e risciacquate.

In alternativa, potete anche mescolare 2 tazze di una bibita gassata con 1 tazza di bicarbonato metà tazza di sale. Versate il tutto nello scarico e lasciate agire. Infine, risciacquate con acqua.

Avvertenze

Ricordiamo che in caso di guasti è sempre meglio chiedere un parere di un tecnico. Fate molta attenzione quando maneggiate acqua o aceto bollenti.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.