Come sturare il lavandino in modo semplice e veloce!

58526

Durante la giornata, spesso si incontrano piccoli intoppi che possono includere alcuni ambienti di casa nostra, come la cucina o il bagno.

Sono forse gli ambienti domestici più frequentati e utilizzati. Soprattutto in cucina, l’utilizzo giornaliero del lavandino e il residuo di cibi possono col tempo otturare gli scarichi. Tale circostanza può verificarsi anche in bagno.

Con i giusti metodi casalinghi possiamo sturare il lavandino in modo semplice e veloce, utilizzando prodotti economici m allo stesso efficaci!

N.B. Vi consigliamo di consultare prima un tecnico prima di agire di propria iniziativa, soprattutto in base al materiale dei tubi di scarico.

Acido citrico e bicarbonato

Un primo metodo per sturare il lavandino in modo efficace è quello di utilizzare un composto ecologico e biodegradabile: l’acido citrico.

Possiamo trovare nei grandi supermercati o nei negozi di articoli bio e presenta una certa versatilità. Ottimo come anti-calcare, detergente e ammorbidente per la lavatrice, può essere combinato con il bicarbonato.

Per prima cosa, sciogliete 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua tiepida. Nel frattempo, versate nello scarico 250 grammi di bicarbonato.

Attendete qualche secondo, il tempo necessario affinché il bicarbonato scenda un po’ nel tubo. Poi versate l’acido citrico sciolto nell’acqua.

Noterete che si verificherà una reazione meccanica effervescente che vi aiuterà a liberare lo scarico.

Aceto

L’acido citrico è un’alternativa più ecologica rispetto all’aceto, che invece è quello più conosciuto. Anche lui sgrassante e anti-calcare, viene usato sempre in combinazione con il bicarbonato.

Il procedimento è pressoché lo stesso: mettiamo prima 1 tazza di bicarbonato e successivamente versiamone una di aceto. Potrebbe essere utile versare un po’ d’acqua molto calda alla fine del procedimento.

Sale grosso

Molte di voi utilizzeranno il sale in diverse occasioni, poiché è ottimo nelle pulizie di casa. Assorbe l’umidità e riduce la durezza dell’acqua.

Per utilizzarlo nello scarico del lavandino, vi occorreranno:

  • 5 cucchiai di sale grosso
  • 500 ml di aceto caldo
  • 1 litro acqua molto calda

I liquidi vanno riscaldati separatamente. Quando l’acqua avrà raggiunto il bollore, aggiungete il sale e scioglietelo per bene.

Dopodiché prendete l’aceto caldo e versatelo nello scarico, poco dopo versateci l’acqua calda salata. Attendere qualche minuto e risciacquare.

Fate molta attenzione sia all’aceto caldo che all’acqua calda.

Bicarbonato e sale

Il sale può essere combinato con il bicarbonato di sodio, se non desiderate utilizzare l’aceto o l’acido citrico.

In questo caso mescolateli in parti uguali e riempite lo scarico. Nel frattempo avrete messo a bollire circa 1 litro d’acqua e quando sarà pronta, versatela nel tubo.

Anche in questo caso, maneggiate tutto con cautela per non scottarvi.

Soda da bucato

Non possiamo non menzionate anche la soda da bucato, anche conosciuta come soda solvay o carbonato di sodio.

Si tratta di un prodotto casalingo molto facile da reperire e anche economico. Può essere usato non soltanto per il bucato ma in tante altre occasioni, come questa.

Il procedimento è semplicissimo. Cospargete lo scarico con 4-5 cucchiai di soda da bucato e versate successivamente 1 litro di acqua bollente.

N.B. Non confondete la soda da bucato con la soda caustica (quella usata per fare il sapone), che può essere comunque utilizzata ma c’è bisogno di una maggiore attenzione.

Detersivo per i piatti

Anche il detersivo per i piatti può aiutarci a sturare lo scarico del lavandino, grazie alle sue proprietà sgrassanti.

Molto importante però è sceglierne uno ecologico, al fine di non inquinare l’ambiente.

Basta versarne un bicchiere dritto nello scarico, farlo agire per almeno 30 minuti e procedere con la solita acqua calda.

Bibite gassate

Di certo è un metodo un po’ insolito ma molto efficace!

Le bibite gassate possono aiutarci a liberare lo scarico del lavandino, soprattutto quando le utilizziamo con una certa periodicità.

Per esempio, potete versare il contenuto di una bottiglia o di una lattina nello scarico, lasciandolo semplicemente agire per qualche minuto prima di aprire l’acqua.

Oppure potete mescolare 2 tazze di bibita gassata con 1 tazza di bicarbonato e metà di sale. Versate tutto, lasciate agire e infine fate scorrere dell’acqua molto calda.

Altrimenti: acqua molto calda, sturalavandini e olio di gomito!

Avvertenze

Ricordiamo che in caso di guasti sempre meglio chiedere un parere di un tecnico. Fate molta attenzione quando maneggiate acqua o aceto bollenti.

Altri trucchetti di pulizia

Ecco altri trucchetti che vi faciliteranno le faccende di casa quotidiane!

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.