Come tagliare la frangetta da sole…senza far danni

133

Si sente spesso che quando una donna  cambia il look dei capelli è il primo segnale che delle trasformazioni sono in atto nella sua vita anche se poi, molte volte, è solo la voglia di vedersi diverse o di seguire le ultime tendenze. Scegliere di portare o meno la frangia o frangetta può rientrare nel cambiamento di immagine ma, dopo essersi affidate a mani esperte per il primo taglio, molte donne optano poi per il fai da te.

Cosa sarà mai accorciare di qualche mm la frangia per averla sempre in ordine? Con una mano ferma, uno specchio,la giusta tecnica di divisione dei capelli e un minimo di dimestichezza con le forbici non è poi un’impresa impossibile tenere a bada la ricrescita della frangetta o decidere di introdurla nella propria pettinatura.

Premettendo che esistono due scuole di pensiero sul taglio della frangia, se a capelli bagnati o asciutti ecco 5 consigli per riuscire a tagliare la frangetta senza il timore di fare danni, che poi quando si tratta di capelli non sono mai irreparabili perchè, fortunatamente, crescono!

1. I ferri del mestiere

Forbici, uno specchio e un pettine con i denti non eccessivamente larghi sono tutto ciò che occorre per tagliare la frangetta, a cui si aggiunge una mano ferma per evitare l’effetto “ghigliottina” con i capelli che seguono una linea obliqua.

2. Preparare i capelli

Davanti allo specchio, da sedute o in piedi l’importante è avere buona visibilità, bisogna pettinare bene i capelli ed eliminare eventuali nodi; fatta questa operazione bisogna dividere con il pettine la frangia (o futura) in tre bande, due laterali ed una centrale ed è su quest’ultima che bisogna fare il taglio.

3. Scegliere la posizione del taglio

Dopo aver diviso i capelli in tre bande è importante scegliere la posizione del taglio ricordando che i capelli sono più corposi dalla parte opposta al taglio quindi per una frangia laterale a destra bisogna portare i capelli a sinistra (e viceversa per una frangia a sinistra), tagliare e lasciarli cadere. Per una frangia dalle punte sfilate ma regolare che si allunga verso le tempie incorniciando il viso si raccolgono i capelli bagnati attorcigliandoli su sè stessi fino ad ottenere un’unica ciocca appuntita da tagliare in perpendicolare ai capelli.

Per una frangia piatta si possono anche tagliare i capelli asciutti, avendo cura di fare prima una passata di piastra. Molto importante in entrambi i casi è riuscire a mantenere ferma la mano per eseguire un taglio dritto e netto aiutandosi per sicurezza con il pettine.

4. Sistemare le punte

Una volta fatto il taglio principale è necessario sistemare le punte e per farlo bisogna utilizzare una forbicina più piccola ed eseguire dei piccoli tagli in verticale tenendo gli occhi ben fissi allo specchio per tenere sotto controllo il taglio ed essere il più precise possibile: sono i piccoli dettagli che fanno la differenza.

5. Non lasciarsi prendere la mano

Quando si taglia la frangetta da sole è bene andare con un pò di cautela e procedere per gradi per evitare brutte sorprese, soprattutto considerare che i capelli asciutti saranno più corti di quelli bagnati, a maggior ragione quando i capelli sono ricci.