Vai al contenuto

Come usare una bottiglia d’Aceto in bagno per non avere più calcare e sporco

Rosanna Guasco
pulire-bagno-bottiglia-aceto

Per la pulizia del bagno, spesso e volentieri, si impiegano tanti prodotti diversi.

Una svolta nel pulire questo ambient, che si sporca alla velocità della luce, sarebbe avere qualcosa che possa metterlo a nuovo in un solo colpo.

A tal proposito non possiamo fare a meno dimensionare l’aceto! Infatti, oggi scoprirete tutti i vantaggi nell’usare una bottiglia d’aceto in bagno!

Mai più calcare

Partiamo dal vero nemico dello sporco in bagno, il calcare! Quante volte ve lo ritrovate sui rubinetti, all’interno del WC e soprattutto nella doccia?

L’acqua che proviene dai tubi ha una concentrazione di calcare particolarmente alta, per cui vediamo che le superfici si opacizzano, ma l’aceto pone subito rimedio!

Tutto quello che dovrete fare è usarlo direttamente sulla spugna per pulire le zone interessate, oppure fare uno sgrassatore fai da te!

Si prepara velocemente riempiendo 3 parti di un flacone spray con aceto e 1 parte con dell’acqua et voilà, il calcare sarà solo un ricordo!

Vetri e specchi brillanti

Non soltanto per il calcare, l’aceto è perfetto anche per avere vetri e specchi brillanti!

In questo caso è molto pratico preparare il vaporizzatore menzionato nel paragrafo precedente, ma come fare per avere anche un buon profumo?

Beh, potete usare l’aceto di mele che possiede un odore più delicato rispetto agli altri ed in più potete arricchire la ricetta con il succo di 1 limone.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Usate il composto senza risciacquare ed il risultato è assicurato!

Addio muffa

Se il bagno è particolarmente esposto all’umidità, anche la muffa viene a fargli visita e rappresenta un bel problema.

L’area del bagno più colpita è senza dubbio la doccia con gli angoli, il muro e il silicone; vediamo subito come mandarla via velocemente!

Tutto quello che bisogna fare è cospargere le zone interessate con l’aceto, poi dovrete attendere almeno 20 minuti e passare uno spazzolino per strofinare via lo sporco facilmente.

Risciacquate in modo accurato e la muffa non tornerà per un bel po’ di tempo!

Per i cattivi odori

Anche se ogni giorno si sfruttano tanti trucchetti diversi per profumare il bagno, i cattivi odori possono sempre tornare.

C’è quindi bisogno di avere un metodo che possa prima mandarli via in modo efficace, e quale meglio dell’aceto?

Mettete 1 bicchiere d’aceto in un pentolino e portate a bollore, dopodiché poggiate il pentolino in una zona del bagno, assicurandovi di mettere un tagliere in legno sotto altrimenti rovinerete la superficie.

Lasciate in bagno per una notte intera e l’indomani non sentirete la minima traccia di puzza!

Liberare gli scarichi

L’incubo reale in bagno è avere gli scarichi non solo puzzolenti, ma anche otturati dallo sporco!

Per liberare le tubazioni e farle funzionare meglio, basterà mezzo litro d’aceto che risolverà il problema ogni volta che si manifesta.

Riempite un secchio con acqua molto calda, versate 500 ml d’aceto all’interno e poi versatelo negli scarichi lasciando così una notte intera.

L’indomani noterete che gli scarichi saranno liberi!

Pavimenti

I pavimenti, infine, possono beneficiare tantissimo dell’azione pulente, disincrostante e lucidante dell’aceto!

Usarlo per una pulizia quotidiana vi eviterà gli angoli e le fughe annerite, oltre a non darvi problemi di cattivi odori.

Altro non dovrete fare che mettere mezzo bicchiere di prodotto nel secchio con acqua calda e procedere con il lavaggio.

Noterete subito che il pavimento è lucido e pulito. Sfruttate questo metodo anche per le piastrelle della doccia ed ecco fatto!

Non usate su marmo o pietra naturale.

Avvertenze

L’aceto è un prodotto a base acida, pertanto non può essere usato su superfici più delicati quali marmo, graniglia di marmo o pietra naturale.

Condividi

COSA SCOPRIRAI