Sai che dopo aver pulito il Forno devi fare così?

118
cosa-mettere-in-forno-dopo-averlo-pulito

Ah il forno: croce e delizia! Se da una parte, infatti, ci aiuta a preparare piatti gustosissimi, dall’altra parte è davvero difficile rimuovere lo sporco e, soprattutto, i cattivi odori al suo interno.

Nonostante la pulizia, non di rado la puzza rimane impregnata e, se non rimossa, potrebbe addirittura essere trasferita sugli altri cibi.

Per questo, oggi vedremo insieme alcuni ingredienti naturali da mettere nel forno dopo averlo pulito!

Prima di iniziare

Prima di vedere i trucchetti in grado di deodorare il vostro forno e rimuovere i cattivi odori, è bene prima pulirlo a fondo. Per farlo, quindi, vi consigliamo di pulirlo con una pasta densa fatta con 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio1 cucchiaio di sapone di Marsiglia e acqua calda!

Quindi, applicatela sulle pareti del forno, soprattutto dove sono presenti le incrostazioni, lasciate agire, dopodiché strofinate per rimuovere tutto lo sporco.

Bucce di agrumi

Gli agrumi, si sa, sono famosi per il loro odore inebriante! Quando si parla, infatti, di limoni, mandarini o arance, tutto ciò che ci viene in mente è un buon profumo! Quindi, perché non utilizzarli per assorbire la puzza nel forno e profumarlo?

Vi basterà mettere su una teglia con carta forno le bucce di un’arancia o di un limone (vanno bene anche se miste) e preriscaldare il forno a 180 gradi per qualche minuto.

Dopodiché, inserite la teglia per circa 20/30 minuti e quando vedrete che le bucce saranno essiccate, spegnete il forno e il gioco è fatto!

Bicarbonato di sodio

Un altro trucchetto che vi suggeriamo consiste nell’utilizzare il tanto bicarbonato di sodio, il quale è una manna dal cielo grazie alle sue molteplici proprietà e, soprattutto, grazie alla sua capacità di neutralizzare i cattivi odori. Vi ricordiamo, infatti, che questo prodotto può essere utilizzato anche per assorbire i cattivi odori nel frigorifero!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 2 bicchieri di bicarbonato in una ciotola con acqua e metterla poi nel forno a 180 gradi. Dopodiché, aspettate qualche minuto per far sì che l’acqua possa evaporare e il bicarbonato possa assorbire tutti gli odori presenti nel forno e voilà: la puzza sarà solo un brutto ricordo!

Trucchetto della mela

Oltre all’arancia e al limone, c’è un altro frutto che potrebbe venire in vostro soccorso in caso di puzza proveniente dal forno: la mela.

Per provare questo trucchetto, quindi, tagliate una mela a fette e posizionate, poi, le fette su una teglia ricoperta da carta forno. Dopodiché, mettete la teglia nel forno e accendetelo impostandolo a una temperatura di 180 gradi.

Quindi, lasciatela per circa 15 minuti e spegnete l’elettrodomestico. Infine, aprite lo sportello e voilà: noterete che la mela avrà assorbito ogni cattivo odore e il vostro forno sarà addirittura profumato! Come se non bastasse, la mela può essere utilizzata anche per portare il profumo di autunno in casa!

Aceto

Oltre al bicarbonato, anche l’aceto è noto per la sua capacità di neutralizzare i cattivi odori. Infatti, è usato anche sul bucato per togliere la puzza di umidità!

Portate, quindi, ad ebollizione 2 bicchieri di aceto bianco e versateli, poi, in due ciotole. A questo punto, riponetele nel forno pulito quando sono ancora fumanti, chiudete lo sportello del forno e lasciatele agire per circa 30 minuti, in modo che l’aceto possa evaporare e assorbire i cattivi odori.

Quando aprirete lo sportello del forno, noterete che la puzza sarà stata assorbita completamente!

Pane raffermo

Infine, vediamo un ultimo rimedio per togliere i cattivi odori dal forno dopo averlo pulito: il trucchetto del pane! Il procedimento è davvero un gioco da ragazzi, in quanto dovrete solo preriscaldare il forno a 180 gradi per 15 minuti, e spegnerlo, poi, senza aprire lo sportello.

A questo punto, imbevete un pezzo di pane raffermo in aceto di vino bianco, aceto d’alcol o aceto di mele, mettetelo in una ciotola e collocatela nel forno chiuso per un’intera notte.

Il giorno dopo, togliete la ciotola e lasciate lo sportello del forno aperto per far arieggiare: addio cattivi odori!

Avvertenze

Leggete eventuali istruzioni dell’elettrodomestico prima di effettuare i rimedi descritti. Inoltre provare i metodi prima in angolini nascosti al fine di non danneggiare il forno.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.