Gli sport acrobatici più trendy del 2017

455
salto corda

Dopo il Fitness in acqua, che negli ultimi anni si è evoluto sempre più, ora tocca allo sport di “terra” che in questo 2017 propone alcuni esercizi e ginnastiche acrobatiche spettacolari, eleganti e dalle origini antichissime.

Se si pensa al trampolino, già noto nelle antiche civiltà di Cina ed Egitto, è facile comprendere come gli sport acrobatici si siano progrediti sempre più (il termine “acrobateo” deriva dal greco e significa appunto progredire, crescere) grazie anche alla Fisac (Federazione sport acrobatici e coreografici) italiana.

La Fisac è i punto di riferimento per le attività a livello agonistico, sportivo e amatoriale. Ma quali sono queste discipline tanto gettonate da avvalersi della medaglia trendy 2017? Vediamole tutte insieme ai benefici e alle tecniche personali di ognuna.

Teamgym

Il teamgym è uno degli sport acrobatici più seguiti grazie al meraviglioso lavoro di gruppo. La disciplina combina, infatti, l’esercizio al corpo libero di squadra.

E’ inoltre molto espressivo, flessibile e coreografico con l’esecuzione di serie molto acrobatiche al trampolino e al tumbling (che vedremo in seguito).

Gli attrezzi da utilizzare sono gli stessi della ginnastica artistica, ma può essere svolto anche da chi non le possiede (grazie ad attrezzature ginniche speciali).

Il corso di teamgym può essere seguito da tutti, uomini e donne al costo pari ad un qualsiasi corso fatto in una comune palestra. Ai bambini si consiglia di iniziare a 6 anni.

Fitkid

Il Fitkid, insieme al teamgym e all’acrosport (che vedremo nel prossimo paragrafo) sono le tre specialità ginniche con il più alto coefficiente acrobatico di spettacolo.

Questa disciplina è tra le più nuove in assoluto e unisce in un mix perfetto artistica, ritmica e aerobica. Gli esercizi sono ancora più scenografici grazie all’utilizzo di abbigliamento e costumi tipici.

Le esecuzioni degli esercizi possono essere singole, in coppia (mista), trio oppure a squadre.

Acrosport

E’ la terza disciplina più acrobatica e una tra le più gettonate del 2017. E’ una ginnastica acrobatica eseguita su base musicale che può essere svolta solo a coppie, terzetti e quartetti.

Nell’acrosport non si prevede l‘esecuzione individuale, ma l’apporto singolo è comunque indispensabile sia dal punto di vista del fisico che dal punto di vista psicologico.

Gli atleti svolgono gli esercizi su una pedana a corpo libero mostrando tutta la forza, l’equilibrio e l’agilità personali. Un passo avanti all’acrosport e l’acrodance, unione di danza classica, moderna ed elementi di jazz, pensato per i più allenati e abituati a spettacoli maggiori.

Tumbling

Ecco il tumbling, di cui avevamo accennato in precedenza, una disciplina che unisce coreografie di ginnastica artistica al suolo con quelle del trampolino.

In questo allenamento ci vuole molta preparazione fisica, molto più simile a quella di un velocista che di un vero e proprio ginnasta. Le esecuzioni sono organizzate dagli istruttori per livelli, età e sesso.

A differenza degli altri sport acrobatici, il tumbling è più selettivo e con più varietà di competizione. Ognuno gareggia da solo pur mantenendo una certa agonistica di gruppo (soprattutto sul piano della competizione sportiva).

Trampette

Il trampette è una varietà del trampolino, una sorta di minitrampolino, che facilita l’apprendimento di alcuni movimenti ripetitivi e ridondanti. Questo esercizio permette di evitare traumi e microtraumi articolari.

E’ una sorta di esercizio per la tenuta fisica, una preparazione del fisico ad allenamenti più complessi e acrobatici. Aiuta, inoltre, l’acquisizione del senso dell’orientamento e dello spazio.

Il minitrampolino può essere svolto da tutti e a tutte le età. E’ adatto soprattutto a chi ha paura delle rotazioni aeree, delle lesioni e traumi articolari, abitua a questo esercizio “aereo”.

Cheerleading

Questa disciplina all’origine era stata pensata come supporto ad altre discipline e per tanto tempo questo è stato il suo ruolo principale. In seguito il Cheerleading è diventato una vera attività agonistica.

La disciplina consiste nel creare particolari coreografie, unendo elementi di ginnastica, acrobatica e dance, è adatta a tutti (e non solo per le ragazze come siamo spesso abituati a vedere nelle gare ed eventi sportivi). Le basi musicali utilizzate come sottofondo sono molto veloci, ritmiche e remixate.

La disciplina a sua volta si divide in altre due sotto-discipline:

  • stunt: atleti creano piramidi umane ed evoluzioni acrobatiche
  • dance: che comprende le categorie di hip hop, jazz, pom pom

Rope skipping

Vi ricordate quando da piccoli vi divertivate a roteare con la corda? Il Rope skipping non è altro che l’evoluzione della corda. L’atleta skipper salta a tempo di musica utilizzando una corda dai manici girevoli, i movimenti sono veloci e sempre diversi (così come le tecniche con cui si eseguono).

Il rope skipping è adatto a tutti, uomini e donne e ci si può allenare da soli, in coppia o in gruppo. Questa disciplina favorisce:

  • la coordinazione
  • creatività
  • spettacolarizzazione
  • dimagrimento (brucia i grassi)
  • circolazione e attività cardiaca

In tutti gli sport acrobatici e coreografici, il lavoro muscolare e articolare è garantito, queste discipline procurano diversi benefici:

  • qualità di reazione
  • coordinazione spazio-tempo
  • mobilità
  • flessibilità
  • conoscenza elevata del proprio corpo
  • miglioramento dell’espressione corporea e del viso
  • capacità di relazionarsi con gli altri
  • lavoro di gruppo
  • aiuto tra atleti
  • miglioramento dello stato emotivo

Per seguire gli sport acrobatici e scegliere il corso che più vi piace rivolgetevi a strutture accreditate Fisac e visionate il sito della Federazione italiana.