4 Lavaggi a vuoto che dovresti fare per una lavatrice sempre come nuova!

63243

Se si pensa a tutti gli elettrodomestici che si hanno in casa, c’è un pensiero comune che nessuna di noi può negare: come faremmo senza la nostra lavatrice?

Indispensabile, funzionale ed efficiente, lava enormi quantità di bucato in modo impeccabile, concedendoci programmi differenti e temperature ideali.

Però anche la lavatrice può darci qualche piccola noia! Lavaggio dopo lavaggio, l’accumulo di detersivi e calcare possono rovinare la lavatrice. In più, non è raro sentire cattivi odori provenienti dall’oblò o sul nostro bucato!

Ecco perché periodicamente è necessario usare metodi casalinghi che facciano tornare come nuova la nostra lavatrice! Oggi vogliamo proporvi 4 lavaggi a vuoto semplici, economici ed efficaci!

N.B. Attenetevi sempre alle indicazioni fornite dal produttore sulla manutenzione e pulizia della vostra lavatrice. In caso di guasti, consultare chi è di competenza prima di agire di propria iniziativa.

Quando farlo?

Il lavaggio a vuoto in lavatrice è una piccola attenzione che dobbiamo necessariamente dedicare a questo elettrodomestico. In base alle indicazioni di produzione, possiamo scegliere in quale momento sia meglio farlo e quante volte l’anno.

C’è chi consiglia una volta al mese, ma in genere 1 volta ogni 2-3 mesi è più che sufficiente per avere una lavatrice sempre come nuova.

Inoltre è consigliabile scegliere delle temperature molto alte, che permettano ai rimedi di sciogliersi bene e per avere un effetto igienizzante completo di tutte le componenti.

Vediamo ora i 4 lavaggi a vuoto per avere una lavatrice come nuova!

Acido citrico

Uno dei metodi migliori per fare un lavaggio a vuoto in lavatrice è l’acido citrico.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Si tratta di un composto derivante dagli agrumi che svolge diverse funzioni: è un potente anticalcare ed elimina tutti gli odori. È ottimo per pulire i ripiani in acciaio e come brillantante per la lavastoviglie.

Grazie al suo approccio eco-friendly, possiamo usarlo per fare un efficace lavaggio a vuoto in lavatrice senza inquinare l’ambiente.

Basta sciogliere 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida, meglio se demineralizzata. L’intera miscela va versata nel cestello, poi va fatto partire il programma.

La vostra lavatrice vi ringrazierà!

Ma non è finita qui: se usate 100 ml di questa miscela ad ogni lavaggio, avrete un ammorbidente naturale e fai da te. In più non ci saranno cattivi odori in lavatrice.

Aceto

Il rimedio più noto e anche adoperato dalle nostre nonne è l’aceto. Potete usare quello che avete in casa: aceto di mele, di vino o anche aceto bianco di alcol.

L’aceto, come il suo compagno acido citrico, è un ottimo anticalcare, sgrassante e pulente. Elimina i cattivi odori e può sostituire l’ammorbidente industriale.

Per usarlo in lavatrice per effettuare un lavaggio a vuoto, potete versare circa 1 litro direttamente nel cestello.

Inoltre non manca chi pratica un foro sul tappo della bottiglia e la inserisce in lavatrice, per far rilasciare poco prodotto alla volta. Per un effetto simile, potete anche versare l’intero contenuto su un asciugamano bello doppio e inserire nel cestello.

Programma ad alte temperature e voilà… il gioco è fatto!

Attenzione però: si tende a limitare l’utilizzo dell’aceto per via del suo impatto non proprio ecologico sull’ambiente, sebbene sia meno inquinante di molti detersivi in commercio. Per questo, meglio prediligere l’acido citrico.

Sale grosso

Un altro lavaggio a vuoto da non trascurare è quello con il sale. Questo prodotto casalingo che utilizziamo per condire i nostri cibi si presta a utilizzi differenti in casa.

Per esempio, assorbe l’umidità e può essere posizionato in molti angoli della casa anche per purificare l’aria.

All’azione assorbente, dobbiamo aggiungere che il sale limita e riduce la durezza dell’acqua, complice dell’accumulo di calcare in lavatrice.

Come utilizzarlo? Basta 1 kg di sale grosso nel cestello e lavaggio lungo ad alte temperature, per farlo sciogliere al meglio.

Questo metodo inoltre sembra che sia molto indicato anche per le lavatrici che si caricano dall’alto.

Bicarbonato

Tra i rimedi naturali e i metodi casalinghi viene spesso menzionato il bicarbonato. I suoi usi sono utili e benefici in casa.

Innanzitutto limita la proliferazione batterica e lo sporco. Ha una potente forza assorbente utile soprattutto durante i comuni lavaggi.

Un lavaggio a vuoto con il bicarbonato può rivelarsi utile se abbiamo bisogno di “purificare la nostra lavatrice”. Oltre a spargerne un po’ nel cestello, possiamo usarlo anche ogni giorno!

Se versiamo 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio nel cassetto della lavatrice, non solo diremo addio ai cattivi odori, ma i capi bianchi saranno più splendenti!

Avvertenze

Ricordiamo di seguire attentamente le indicazioni di produzione o del vostro tecnico di fiducia.

Altri consigli… in lavatrice!

Non è finita qui! Ecco tutto quello che dovete sapere sulla lavatrice e il bucato:

Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.