6 Consigli per evitare il mal di schiena quando fai le pulizie!

1023
come-fare-pulizie

Pulire la casa non è divertente per nessuno, ma

per alcune persone ancora di meno perché le faccende quotidiane domestiche possono portare dolore alla schiena.

Sono tante, infatti, le persone che finiscono per avere il mal di schiena dopo aver passato una giornata a dedicarsi alla pulizia di casa.

Se questo avviene, è probabile che assumiate delle posizioni scorrette della schiena e del collo mentre svolgete le faccende domestiche.

Perciò è necessario correre subito ai ripari e capire quali sono le posizioni che devono essere modificate per non avere più quel fastidioso mal di schiena dopo aver lavato i pavimenti o aver stirato.

A tal proposito, oggi, vogliamo darvi alcuni consigli su come proteggere la vostra schiena durante alcune faccende domestiche.

Vediamoli insieme!

N.B Vi consigliamo sempre di rivolgervi al vostro medico in caso di mal di schiena o altri disturbi, per avere una terapia adeguata.

Aspirapolvere e pavimenti

Se avete mal di schiena appena finito di passare l’aspirapolvere o la scopa, è il momento di seguire alcuni suggerimenti per trovare sollievo e per evitare che ricapiti.

Queste attività, infatti, includono dei movimenti ripetuti e richiedono di piegarsi e di curvarsi sulla schiena. Perciò, è facile avere mal di schiena se non si assumono posizioni corrette durante queste attività.

Per evitare il dolore e la tensione sui muscoli, vi consigliamo di mantenere la schiena sempre diritta e di muovere i fianchi e le spalle in base alla direzione in cui vi state muovendo.

Inoltre, cercate di stare in piedi piuttosto che chinarvi spesso. Potete, quindi, stare in piedi e fare un passo avanti con un piede e piegare solo leggermente il ginocchio così da ridurre lo sforzo.

Infine, vi consigliamo di utilizzare aspirapolveri più leggere e più facili da impugnare.

Per la pulizia dei pavimenti, potete utilizzare la stessa tecnica.

In più, però, vi consigliamo di non piegare la schiena quando dovete risciacquare lo straccio nel secchio, ma di scendere al livello del secchio piegandovi su un ginocchio.     

Lavare i piatti

Lavare i piatti e schiena non vanno molto d’accordo. Ancora di più quando i piatti da lavare sono davvero tanti!

Per questo, per evitare il mal di schiena, cercate di mantenere la postura eretta il più possibile e di non chinarvi sul lavandino.

Inoltre, vi consigliamo di utilizzare un tappetino imbottito sotto il lavandino così da attutire il peso sui piedi.

Cucinare e stirare

Cucinare e stirare possono essere due attività che ci portano a stare molto tempo in piedi e ad affaticare, quindi, la nostra schiena.

Per questo, se provate dolore alla schiena dopo aver cucinato o stirato, vuol dire che deve essere corretta la posizione che assumete durante questa attività.

Vi consigliamo di non piegare la schiena e le spalle e di non rimanere sempre nella stessa posizione. Provate, infatti, a sgranchire le gambe e di cambiare la posizione delle gambe.

Potete, infatti, tenere una gamba avanti e una indietro e dopo un po’ cambiare. Inoltre, provate un po’ a sedervi se state in piedi da molto tempo.

Quando stirate, inoltre, potete trovare beneficio portando l’asse da stiro ad un’altezza ottimale in maniera tale da non dovervi piegare e inarcare le spalle.

Sollevare oggetti dal pavimento

Anche semplicemente sollevare la bacinella con il bucato può comportare mal di schiena. Ciò che provoca dolore, infatti, è l’atto di sollevare un peso e il movimento di flessione per raccogliere qualcosa.

Quindi, provate sempre a piegare le ginocchia. Non inarcate la schiena ma provate ad abbassarvi con la schiena dritta.

Se, invece, dovete raccogliere i giocattoli dei bambini, provate a gattonare a terra mentre li raccogliere per evitare il movimento di piegamento ripetitivo.

Con gli oggetti pesanti

Se dovete portare delle casse di acqua o dei secchi, vi consigliamo di sollevare gli oggetti abbassandovi con le ginocchia e di piegarvi in avanti con la schiena dritta in posizione verticale.

Trasportate, poi, l’oggetto in posizione dritta vicino al corpo e all’altezza della zona pelvica.

E le superfici?

Infine, vi vogliamo dare altri suggerimenti per la pulizia di alcune superfici in modo corretto.

Cercate sempre di regolare le superfici alla vostra altezza e di usare, quindi, sgabelli in caso di superfici più alte.

Potete proteggere la vostra schiena, infatti, stando di fronte ad un mobile e pulendolo con piccoli movimenti senza piegarvi a destra o a sinistra.

Attenzione anche alla posizione dei piedi: devono essere diritti, proprio come la schiena.

Avvertenze

Vi consigliamo di consultare un medico in caso di dolori alla schiena che non cessano pur correggendo alcune posizioni scorrette.

Addio mal di schiena e cervicale!

Se soffrite spesso di mal di schiena e cervicale e volete altri consigli, vi suggeriamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.