Vitiligine: scoperta Mia, la proteina all’origine del problema?

250
vitiligine-scoperta-proteina-cura

La vitiligine può colpire tutti e ogni parte del corpo. La comparsa di chiazze bianche (a causa dell’assenza di melanociti, le cellule deputate alla produzione di melanina), in genere simmetriche, possono interessare il viso come il corpo fino ad arrivare alle mani.

Nel tempo queste chiazze possono anche aumentare di numero e di dimensione. Un problema che condiziona sia l’aspetto esteriore che quello interiore con conseguenze negative anche nelle relazioni con gli altri.

Per tanti anni la scienza ha attribuito la causa della vitiligine al sistema immunitario, senza però riuscire a fornire cure adeguate e risolutive al problema. Si pensava più a cercare di curare il problema, invece di andare all’origine di esso (vedi curare la vitiligine con il pepe nero).

Poi la scoperta di un’equipe medica di Padova, guidata dal dermatologo Bordignon: una proteina (Mia) che sarebbe l’origine della vitiligine. Scopriamo insieme in cosa consiste questa scoperta che potrebbe rivoluzionare le terapie contro questa patologia.

La proteina responsabile del melanoma

L’equipe padovana, a seguito di numerosi studi ed esperimenti, è giunta ad una straordinaria conclusione. La presenza della proteina Mia (Melanoma-Inhibitory-Activity) nei soggetti affetti da vitiligine.

Questa molecola è già nota al campo scientifico, perchè risulta essere presente nei tumori in fase di metastasi. La domanda dei ricercatori è stata imminente: cosa ci fa questa molecola nelle persone con vitiligine?. Il Dottor Bordignon è andato avanti con il suo team di ricercatori, era necessario andare fino a fondo e capire perchè Mia era presente sia nel melanoma maligno e sia in chi era affetto da vitiligine.

Dopo vari esperimenti arriva la conferma definitiva dopo vari esprimenti sugli animali. I ricercatori hanno iniettato la proteina Mia sulla coda dei topi, questa subito diventava bianca. La strada per la cura della vitiligine sembra avere una meta. Cosa fare?.

Come neutralizzare la proteina Mia?

Curare la vitiligine significa trovare una molecola naturale o di sintesi che sia in grado di neutralizzare la proteina Mia. Da questo straordinario punto di partenza (avvenuto nel 2013), i ricercatori stanno studiando una terapia definitiva per sconfiggere la patologia del “senza un perchè”.

Ora il perchè esiste e sembra avere le basi scientifiche, certezze ed esperimenti, per dare una speranza a coloro che vengono colpiti dalla vitiligine. La speranza di ritrovare fiducia in se e soprattutto di essere a proprio agio nella società.

Troveremo la terapia definitiva per eliminare per sempre le macchie bianche perenni dal corpo? La fiducia nella scienza e nella medicina ora ha un fondamento in più: la proteina Mia.