Come si eliminano le macchie di sudore?

C’è chi suda tutto l’anno, chi durante l’attività fisica e chi invece non si scompone mai ma in generale con l’alzarsi delle temperature non sudare diventa quasi impossibile. Non volendo affrontare il sudore dal punto di vista clinico, riferendoci ai due estremi del fenomeno –  l’eccessiva sudorazione (iperidrosi) e la sua scomparsa (anidrosi) – dal punto di vista pratico come fare per essere sempre freschi?

L’igiene è la prima arma contro il sudore, seguito dalla scelta del deodorante più adatto ma se proprio si è sudato ecco che sorge anche un nuovo problema: come eliminare le tracce (aloni e cattivo odore) dai vestiti?

Lavare i capi con un buon detersivo, preferibilmente in polvere a 40° C dovrebbe risolvere il problema ma ci sono casi in cui il sudore è molto resistente e, a lungo andare, finisce per impregnare totalmente i vestiti tanto da lasciare un alone (generalmente nella zona ascellare) giallino che rende il capo inutilizzabile.

Per rendere il lavaggio più efficace si può aggiungere un prodotto sbiancante a base di ossigeno in grado di potenziare l’azione del detersivo in polvere o liquido usato normalmente.

Per eliminare gli aloni e le tracce di sudore esistono anche i cosiddetti rimedi “della nonna” a base di prodotti che tradizionalmente si hanno in casa: scartata la candeggina che non ha alcun effetto ma anzi può reagire con il sudore e rendere la macchia ancora più scura è bene orientarsi verso bicarbonato, limone e aceto con cui andare a pre-trattare la macchia prima di procedere con il lavaggio.

Pasta di bicarbonato

Il rimedio più semplice e usato per eliminare il sudore dai vestiti utilizza acqua e bicarbonato per creare una pasta (4 cucchiaini di bicarbonato in un quarto d’acqua) che va strofinata sulla macchia con uno spazzolino e lasciata in posa per circa un’ora trascorsa la quale il capo andrà sciacquato con abbondante acqua e lavato.


Aceto e limone

Un altro rimedio tradizionale vede protagonista l’aceto di vino bianco o il succo di limone da utilizzare puro in una bacinella in cui va immerso il capo da smacchiare per 10-15 minuti. Il limone viene spesso usato anche per eliminare gli aloni che a volte lascia il deodorante, trattando la macchia prima del lavaggio.

Togliere il sudore dalla lana

Chi suda tutto l’anno sa bene che sui capi di lana difficilmente resta l’alone tipico di t-shirt e camicie ma il cattivo odore viene come assorbito dalla fibre. Per eliminare ogni traccia di sudore dai maglioni in lana bisogna pre-trattare la zona interessata (generalmente sotto le ascelle) tamponando del detersivo liquido, senza bisogno di strofinare, prima di procedere al normale lavaggio. Si consiglia di asciugare su un panno, lontano da fondi di calore dirette.

Loading...

Condividi con un amico