Ametista: la pietra benefica per corpo e spirito

786
ametista

L’ametista è un quarzo cristallino di colore violetto (per la presenza di tracce di ferro) appartenente all’elemento acqua e caratterizzato da una lucentezza vitrea. Il suo colore varia dal rosa pastello fino al porpora scuro. Esistono anche delle varietà violacee, più è intenso il colore più l’ametista avrà un costo elevato. La pietra riguarda la sfera delle emozioni, della femminilità e del benessere di corpo e spirito che tocca i seguenti punti cardine fondamentali:

  • amore
  • pace
  • sonno
  • guarigione
  • serenità

Si narra che i giacimenti più ricchi di questa pietra si trovino in Brasile e Uruguay, mentre in Italia sono state trovate piccole formazioni in Sardegna, Toscana e nelle province di Trento e Bolzano. L’ametista è conosciuta come una pietra ricca di potenti effetti benefici sul benessere del corpo, dello spirito, della mente, dell’organismo e dell’anima.

E’ un toccasana a 360° molto diffuso e utilizzato in diverse pratiche nei Centri estetici e di Massaggio. Quali sono i principali effetti benefici dell’ametista? Come sfruttarla al meglio per beneficare dei suoi potenti effetti miracolosi? Come conservarla e preservarla? Quali sono i suoi usi principali? Vediamoli insieme scoprendone tutti gli altri segreti della pietra dello star bene.

Benefici dell’ametista

L’ametista è una pietra che possiede diverse proprietà e ricchezze, molto utilizzata in cristalloterapia e non solo. I suoi effetti benefici sono visibili e tangibili in diverse zone di spirito e corpo. Ecco di seguito i principali effetti positivi del quarzo cristallino:

  • anti-stress: se indossata in forma grezza (orecchini, collane e anelli)
  • contro mal di testa e affaticamento (la pietra viola a livello cromatico è collegata al sesto chakra-il terzo occhio)
  • per la digestione: grazie agli elisir di ametista
  • prevenire le malattie della pelle (acne)
  • per superare gli schemi mentali (in cristalloterapia basta posizionare l’ametista sul terzo occhio-sesto chakra)
  • per avere sogni chiarificatori
  • per combattere l’insonnia (leggi anche metodo 4-7-8)
  • per purificare gli ambienti
  • per non ubriacarsi
  • per purificare il corpo
  • per energizzare mente, corpo e spirito
  • per evitare incubi notturni
  • per smettere di fumare
  • può sviluppare poteri di chiaroveggenza

Per far durare più a lungo e nel tempo gli effetti dell’ametista sul piano spirituale si consiglia di portare la pietra con se e a stretto contatto con la pelle oppure metterla direttamente sotto il cuscino. Un altra possibilità è quella di distribuire frammenti di quarzo in angoli della casa per influenzare lo stato d’animo di chi frequenta il nostro ambiente domestico.

Come potenziare i benefici dell’ametista

Per potenziare la terapia a livello fisico, si consiglia di mettere l’ametista in un bicchiere d’acqua per una notte intera, sotto gli influssi della luna piena o crescente e bere il liquido il mattino successivo, preferibilmente a digiuno. L’ametista non va assolutamente esposta ai raggi del sole diretti (questo vale per tutti i tipi di quarzo).

Indossando la pietra ogni giorno si sviluppa la creatività, si allontanano le energie negative e si mantiene viva la fiamma della passione e dell’ambizione che ci fa raggiungere i traguardi prefissati.

Come pulire l’ametista?

L’ametista è una pietra molto potente e delicata nella conservazione e trattamento. Per pulirla bastano semplici passi. Immergere il quarzo cristallino in un recipiente d’acqua o direttamente sotto l’acqua corrente. Altri due modi per pulire la pietra di ametista sono:

Essendo un quarzo, l’ametista dura molto tempo in acqua. L’importante è non usare detergenti casalinghi o sostanze aggressive adoperate per la pulizia della casa.

A chi è rivolta l’ametista?

La pietra di ametista può essere utilizzata e indossata da tutti, ma come ogni pietra ha un target di individui preferito per determinate caratteristiche psico/fisiche e caratteriali (come qualsiasi pietra). Infatti ogni pietra viene associata a una tipologia di persone specifica.

L’ametista, in particolare, è rivolta a persone sobrie, tranquille che non amano osare e fare il passo più lungo della gamba. Secondo gli Antichi Greci, l’ametista era un vero e proprio antidoto contro il male e per questo motivo era solito incastonarla in anelli di bronzo o in coppe magiche.

Come utilizzare la pietra?

Oltre gli usi benefici per corpo, mente e spirito visti in precedenza, l’ametista può avere un uso immediato ogni momento della giornata. In casa, ad esempio, è possibile tenerla semplicemente ferma su un mobile e manterrà l’ambiente circostante armonioso.

E’ possibile accendere l’incenso di legno di sandalo ogni volta che decidete di andare in meditazione o utilizzarla durante i bagni di relax posizionandola sul fondo della vasca. Se avete incontrato il vero amore potete incastonare la pietra in due ciondoli e appenderli al collo personale e dell’anima gemella per potenziare e solidificare l’unione di coppia.

L’ametista porta positività e anche profitto economico negli affari. Portatela sempre con voi e stringetela tra le mani (possibilmente la sinistra).