Gommage, l’ultima novità è il blue peel

150

Si chiama blue peel ed è la nuova procedura di peeling di livello medio che permette di ottenere buoni risultati per eliminare rughe, acne e macchie scure. Se state pensando quindi di regalarvi un piccolo ritocchino sappiate che il blue peel è la novità nel campo dell’estetica: si può eseguire su viso, collo, decolléte, schiena, braccia e mani.

Si chiama così perché si basa su un prodotto di colore blu che contiene acido tricloroacetico, generalmente ben tollerato dall’epidermide.

Come gli altri tipi di peeling, il blue peel rimuove la parte superficiale della pelle facendo sì che le cicatrici di acne e le rughe superficiali si vedano molto meno. Si possono “cancellare” anche macchie solari, cheratosi ed efelidi.

Il vantaggio di questo nuovo tipo di peeling è che l’acido non viene assorbito dalla pelle, quindi il rischio di effetti tossici è praticamente nullo. Il prodotto penetra soltanto nello strato superficiale della pelle, senza interessare quindi lo strato più profondo, risultando più tollerato ed esente da effetti collaterali (a parte effetti transitori che includono bruciore, leggera pigmentazione della zona trattata e gonfiore).

Non c’è bisogno di alcuna anestesia e, in appena 30 minuti, si applicano dai 2 ai 4 strati di prodotto. Si può avvertire un senso di bruciore che dura pochi minuti. La colorazione azzurra – che vi farà assomigliare a Puffetta! – scompare dopo 12-24 ore. La pelle inizierà ad esfoliare dopo un paio di giorni ed entro 10 giorni dal trattamento si potrà valutare il risultato finale.

Quanto costa il blue peel?

E i costi? Non sono propriamente alla portata di tutti, infatti, tenendo conto che la procedura va probabilmente ripetuta almeno per 2-4 sedute a seconda dell’entità della problematica, un singolo trattamento costa tra i 500 e i 1000 euro. Moltiplicate per il numero di sedute necessarie e saprete il costo totale.

Peeling fai da te

Le alternative economiche? Provate il fai da te. Per la pelle, più ruvida e meno delicata, delle gambe e dei glutei potete utilizzare un guanto di crine abbinato ad una crema peeling che “graffi” leggermente la pelle. Ottimo anche l’acido glicolico  – da utilizzare però solo d’inverno. Per la pelle del viso occorre maggior cautela essendo la pelle molto più sottile e delicata. Potete provare a preparare in casa una cremina a base di farina di mandorle, lenitiva e idratante.