Perchè il Bucato Puzza in Lavatrice anche dopo il lavaggio? 5 rimedi naturali per averlo sempre Profumato

1099
bucato-che-puzza-rimedi-naturali

Quando preleviamo il bucato appena lavato, il profumo di fresco, oltre a vestiti puliti, è il risultato che vogliamo ottenere.

Talvolta, però, capita che, anche se crediamo di aver effettuato bene tutti i passaggi, il bucato puzza e siamo costretti a lavarlo di nuovo.

Con un secondo lavaggio possiamo risolvere il problema, ma la vera soluzione è prevenirlo per non dover fare doppia fatica!

Quindi oggi vi darò 5 consigli per non avere un bucato che puzza e mantenerlo sempre profumato!

Stendere subito

Quante volte programmiamo un lavaggio e poi ce ne dimentichiamo lasciando i vestiti nel cestello per ore?

Il primo fattore di un bucato che puzza, forse uno dei più diffusi, è proprio lasciare i vestiti in lavatrice per troppo tempo senza stenderli.

È importantissimo che il bucato venga prelevato subito e steso al sole. In caso contrario, infatti, può emanare il cattivo odore di muffa e di acqua stagnante che resterà anche sui panni, neutralizzando il profumo che dovrebbero avere.

Assicuratevi di avere a disposizione il tempo necessario e stendete subito il bucato!

Fare asciugare bene

I lavaggi in lavatrice non sono mai abbastanza! A volte c’è la fretta di toglierli dallo stendino perché dobbiamo metterne altri: quante volte è capitato?

Ricordate, però, che se il bucato non si è asciugato bene e presenta delle parti ancora umide, tenderà a puzzare quando lo piegherete. E vi dirò di più: la puzza potrebbe impregnare anche i mobili o i cassetti nei quali li riponete.

Dunque, fate asciugare bene i panni e non ammassatene troppi sullo stendino: separateli per bene.

Profumatore naturale

Gli ammorbidenti che, ahimè, a volte si usano per pulire il bucato, possono essere una delle cause principali della puzza.

Sembra strano, ma vi spiego subito il perché: proprio l’odore dell’ammorbidente ha un effetto contrario nel caso in cui lasciate anche per 10 minuti i panni in lavatrice senza stenderli.

Abbiamo già visto che di per sé il bucato va steso subito, ma la situazione dei cattivi odori peggiora notevolmente nel caso utilizziate ancora l’ammorbidente e se ne mettete troppo.

La soluzione? Usate un profumatore naturale! Potete profumare i vestiti mettendo nella vaschetta della lavatrice 2 cucchiai di Sapone di Marsiglia, 1 cucchiaio di bicarbonato e 10 gocce di olio essenziale a vostro piacimento.

Evitare lavaggi brevi

Altro problema di un bucato che puzza sono i lavaggi troppo brevi. Questi possono essere una scelta veloce ed economica, ma cambierete idea quando vi ritroverete a dover lavare di nuovo i panni.

I lavaggi con temperature al di sotto dei 40° non uccidono i batteri, per cui questi restano attaccati ai tubi di scarico e ai vestiti, provocando cattivo odore sul bucato e nella lavatrice.

Effettuate, quindi, lavaggi a temperature che oscillano almeno tra i 40 e i 60 gradi ed eviterete la puzza. Una volta al mese potete azionare un lavaggio a vuoto a 90°.

Pulire la lavatrice

Tutti i consigli precedenti vi sono stati utili? Adesso vi dico quello principale: pulire sempre la lavatrice!

È di fondamentale importanza avere una lavatrice sempre impeccabile perché è formata da tante parte in cui si può insediare lo sporco.

Attenzione alle varie componenti: cestello, guarnizione, vaschetta, oblò e filtro. Pulire periodicamente questi pezzi vi garantirà sicuramente un bucato profumato.

Potete anche creare una soluzione da spruzzare nella lavatrice vuota dopo ogni lavaggio. Vi basterà sciogliere 1 cucchiaio di Sapone di Marsiglia in 1/2 litro d’acqua, unite poi 1 cucchiaio di bicarbonato e 1 cucchiaio di succo di limone. Mescolate tutto e versate in un contenitore spray.