Cambiare colore degli occhi con la tecnologia laser

109

Fino a qualche anno fa per cambiare il colore dell’iride si acquistavano (costose) lenti a contatto colorate in grado di schiarire di alcune tonalità anche gli occhi più scuri.

L’effetto naturalmente era temporaneo, ma oggi è allo studio una nuova tecnica a base di laser che rende possibile cambiare il colore dell’iride.

La procedura è tuttora in fase di sperimentazione negli USA, ma da quel che racconta Gregg Homer dello Stroma Medical al canale televisivo californiano KTLA la possibilità di cambiare definitivamente il colore degli occhi è più che realistica. Il laser elimina la melanina contenuta nell’iride e dopo alcuni giorni si otterrà l’effetto desiderato, ovvero i tanto agognati occhi azzurri.

Il dottor Homer assicura che non ci sono effetti indesiderati e che l’intervento è assolutamente al riparo da rischi, ma la comunità scientifica internazionale non la pensa esattamente così. Il medico Elmer Tu, professore associato della Clinica di oftalmologia dell’università dell’Illinois, infatti ritiene che il glaucoma pigmentario, che causa cecità, possa rappresentare un effetto collaterale dell’intervento.

La patologia è difatti proprio causata dall’infiltrazione di melanina nell’umor acqueo, all’interno del bulbo oculare. La melanina rimossa dal laser durante l’operazione dovrà, spiega il medico, necessariamente confluire da qualche parte e il rischio di glaucoma è più che possibile.

Lo stesso Gregg Homer, tuttavia, precisa che saranno necessarie ulteriori sperimentazioni e l’intervento non sarà disponibile prima di 18-24 mesi al costo orientativo di 5000 dollari (circa 3600 euro).

Colpisce tuttavia che talvolta  la ricerca medica va nelle direzioni più effimere e inconsistenti: anziché provvedere a curare patologie ben più gravi si ritiene sia più produttivo e soprattutto remunerativo ideare nuovi interventi di chirurgia estetica (perché di questo in fondo si tratta), che verranno utilizzati da un numero molto ridotto di persone. Tempo e soldi sprecati. Dovremmo domandarci se valga davvero la pena di rischiare la nostra salute semplicemente per migliorare (ma è davvero così?) il nostro aspetto estetico.