Capelli in forma con le cure all’orientale

292
capelli-cure-orientale

I capelli delle orientali hanno sempre avuto un fascino particolare. Capelli sani, forti, setosi e lucenti. Potremmo mai raggiungere gli stessi risultati sui nostri capelli? La risposta è si! Basta un semplice rituale, puntuale e rigoroso che restituisce alla chioma la naturale morbidezza e lucentezza (soprattutto dopo le vacanze con capelli rovinati da sole e salsedine). In pratica in cosa consiste il rituale “all’orientale”? Quali sono le regole rigorose imprescindibili? Di seguito tutti i segreti per una chioma perfetta, a prova di spazzola.

Impacchi di olio

La prima mossa da fare sui capelli per riprenderli da opacità e perdita di tono sono gli IMPACCHI. I capelli hanno bisogno di una costante nutrizione visto che sono sottoposti sempre a stress esterni come calore del phon, prodotti aggressivi, sole ecc.

Mezz’ora prima di fare lo shampoo prendete l’abitudine di applicare dell’olio (ottimo quello di oliva, ricino e avocado, l’importante siano spremuti a freddo per non perdere le proprietà trattanti) sulla lunghezza dei capelli. Centrare bene la quantità e nei casi più gravi tenere l’impacco l’intera notte avvolgendo la chioma in una pellicola trasparente e passare il phon (per un’efficacia maggiore del trattamento). Successivamente procedere al normale shampoo.

Shampoo Double

I capelli ogni quanto tempo vanno lavati? Non esagerare mai con la frequenza dei lavaggi. Essi devono essere massimo due a settimana, mai lavare i capelli tutti i giorni. Lo shampoo da applicare deve essere in piccola quantità e preferibile se diluito con acqua. Massaggiare sui capelli con movimenti circolari delicati e fatto con i polpastrelli (evitare le unghie che causerebbero lesioni alla base della cute).

Fare sempre una doppia “passata”di shampoo e risciacquare con acqua tiepida per non indebolire e seccare la fibra del capello. Prima di procedere al tamponamento con un telo fare uno sciacquo con un getto di acqua fredda. Un ottimo shampoo evita anche problemi di tricodinia.

shampoo-capelli-morbidi

Balsamo forever

Il balsamo è un prodotto che non deve mai mancare durante il trattamento dei capelli, Quali usare? Quello naturali in piccole quantità da applicare sulle lunghezze e non sulle radici (ottimo districante). Potete anche creare un balsamo fai da te mescolando:

  • 1 tuorlo d’uovo
  • 2 cucchiai di miele
  • succo filtrato di 1 limone

Lasciar agire per 10 minuti dopo lo shampoo, pettinare i capelli delicatamente (magari con il kushipettine giapponese in legno usato dalle geishe) e risciacquare rigorosamente con acqua tiepida (seguita da un getto di acqua fredda).

kushi-pettine-legno-giapponese

L’illuminante

E’ la fase finale del lavaggio, un passaggio fondamentale per eliminare tracce in eccesso di prodotto e utilizzato per donare alla chioma una straordinaria brillantezza. Il prodotto illuminante che viene usato può anche non prevedere il risciacquo. Le formule in commercio sono:

  • spray
  • lozioni
  • creme
  • sieri

L’alternativa naturale? Acqua fredda e 5 cucchiai di aceto di mele (oppure il succo di limone).

Asciugatura perfetta

L’asciugatura dei capelli è sempre stato un momento decisivo per la buona riuscita della salute dei capelli. Come asciugare correttamente i capelli. Ecco le fasi:

  • avvolgere i capelli in un telo in modo da tamponare l’acqua in eccesso
  • asciugare i capelli all’aria aperta (se fa caldo)
  • usare un phon a ioni (non aggressivo) ad una distanza considerevole e con una temperatura bassa per evitare di stressare il capello.

 

Per i capelli ricci spruzzare sulla chioma olio di lavanda spruzzandolo con un vaporizzatore e procedere all’asciugatura con il phon. L’arte di curare i capelli all’orientale è un metodo che dovrebbe essere usato da tutti perchè l’unico in grado di mantenere i capelli sani e la cute in benessere. Vedi anche Hair Layering: metodo giapponese!