Cibo e sesso: i vegetariani sono più bravi

36

Da una ricerca condotta dall’Università di Berkeley (Usa) e pubblicata sulla rivista Hormones and Behavior, pare che nella sfera sessuale, siano i vegetariani ad essere i protagonisti incontrastati, rispetto ai golosi di carne. Il merito sarebbe da attribuire alla soia, al tofu e ad altri alimenti della dieta verde che sono capaci di accendere il desiderio e rendere migliore la vita sessuale.

Ma come sono giunti a tale conclusione? L’equipe di ricerca tori ha analizzato il comportamento di alcune scimmie ugandesi e le variazioni dei loro livelli ormonali, rilevando che i mangiatori di foglie di Milletia possedevano una concentrazione maggiore di estradiolo, ossia l’ormone del sesso, e di cortisolo. Osservando poi i loro stili di vita, l’aggressività, la frequenza degli accoppiamenti e la cura di sé, hanno notato che le scimmie che si nutrivano maggiormente di questa pianta tropicale (molto simile alla soia) avevano una vita sessuale molto più intensa e si preoccupavano meno di se stessi e più dell’accoppiamento.

Queste osservazioni hanno fatto così dedurre che vi sia un legame fra alcuni cibi vegetali ed i livelli di ormoni sessuali, nella misura di una vera influenza dei primi sulla vita sessuale. Pur essendo una ricerca sul mondo animale, le conclusioni sono state traslate anche al genere umano viste le innumerevoli somiglianze genetiche tra razza umana e scimmie, poiché gli effetti delle foglie di Milletia sulle scimmie sarebbero più o meno gli stessi riscontrabili negli uomini che consumano abitualmente soia (e tofu, che ne è un derivato).

Questo alimento infatti, è una vera e propria fonte di grassi insaturi, fibre, proteine e fitoestrogeni, che sono stimolatori dell’attività sessuale e la rendono migliore sia dal punto di vista dell’intensità sia da quello della durata. Con le verdure, il tofu e la soia dunque, aumenta la virilità dell’uomo e si sfata il mito dell’uomo carnivoro virile e “caliente”.

I vegetariani, in effetti, generalmente hanno anche un fisico più asciutto ed allenato, dato i livelli ridotti di colesterolo nel sangue: «Quando si tratta di fare l’amore i carnivori sono lenti come il loro sangue nelle vene intasate dal colesterolo», recitava uno spot di PETA UK, «i vegetariani mantengono la festa accesa tutta la notte».

Capiamo immediatamente che sia un eufemismo, dunque, sostenere che “i vegetariani siano più bravi”… in realtà, è sufficiente limitare le proteine animali e sostituirle con tofu, germogli di soia e affini, per migliorarsi…

e alla fine, meglio sperimentare personalmente se ciò è vero e i benefici che possono dare, no???