Cicerchia

61
benefici-CICERCHIA

La cicerchia (Lathyrus sativus) è un legume antico e salutare appartenente alla famiglia delle leguminose, molto diffuso in Asia e in diverse zone d’Europa. In Italia stanno quasi scomparendo fatta eccezione per la zona di Campodimele, un piccolo paese in provincia di Latina nel Lazio, in cui la popolazione è oggetto di studio perchè la meno colpita da patologie cardiovascolari grazie al consumo di cicerchia. Altre Regioni in cui è possibile trovare la cicerchia sono:

  • Molise
  • Umbria
  • Puglia

Queste Regioni hanno ottenuto il riconoscimento di Prodotto Agroalimentare Tradizionale Italiano dal Ministero. Perchè fa bene mangiare cicerchia? Quali benefici ha? Quali usi in cucina? Scopriamolo insieme.

Proprietà e benefici della cicerchia

La cicerchia è un legame con valide caratteristiche e proprietà nutrizionali a patto che se ne faccia un consumo moderato. La cicerchia contiene, infatti, la latirina (una tossina che se consumata in elevate quantità può causare disturbi funzionali e paralisi degli arti inferiori).

In ogni caso se assunta in dosi adeguate (e soprattutto se lasciata in ammollo in acqua tiepida salata per 12-24 ore il legume perde molto di questa tossina) la cicerchia è responsabile di diversi benefici perchè contiene:

  • proteine
  • Vitamine del gruppo B
  • Vitamina PP
  • fibre
  • calcio
  • fosforo

Assumere cicerchia significa farsi carico di queste sostanze importanti per l’organismo e per diverse attività funzionali. La cicerchia fa bene:

  • memoria
  • energia
  • buon umore
  • muscolatura
  • concentrazione
  • cuore
  • denti
  • ossa

Usi in cucina

La cicerchia è un legume molto simile al cece, seminata soprattutto in primavera e a volte accompagnata al frumento. E’ molto resistente a climi rigidi e terreni duri e non necessita di concimazione. Il raccolto è ottimale in piena estate (tra luglio e agosto). Successivamente viene fatta essiccare dopo parecchie settimane, quindi ripulita e confezionata per essere impiegata in cucina.

Tra i principali usi della cicerchia in cucina troviamo:

  • zuppe
  • minestre
  • puree
  • contorni
  • dolci

Già nell’antichità gli Egiziani usavano il legume per preparare zuppe, pane (cotto al sole) e focacce. Vediamo insieme una ricetta tipica da preparare con la cicerchia e deliziarvi il palato.

Cicerchia alla umbra

Nella zuppa tradizionale umbra vediamo le cicerchie preparate in modo semplice e genuino insieme ai condimenti e ingredienti salutari nostrani. Per la zuppa di cicerchie umbra basta lasciare in ammollo il legume per circa 12 ore in acqua tiepida salata (per eliminare la tossina nociva).

Successivamente scaldare la cicerchia in un tegame insieme a:

  • aglio
  • olio extra vergine di oliva
  • rosmarino
  • salvia
  • menta
  • cipolle
  • pomodoro

A questo è possibile aggiungere anche patate, carote e guanciale per rendere la zuppa più sostanziosa (a seconda del gusto). In Toscana è tipica la zuppa di cicerchia e farro mentre in Molise è tradizione cucinare le sagne (particolare tipo di pasta simile alle tagliatelle) con cicerchia, lardo e peperoncino. Leggi anche fagioli azuki.