Come creare capelli mossi e ondulati

39

I capelli mossi hanno sempre avuto un loro personale fascino, specie se lunghi, conferendo uno stile easy ma nel contempo molto seducente.Lunghe chiome voluminose e ondulate che riflettono la luce, risaltano le nuance di colore dei capelli e creano giochi di movimento, per una femminilità naturale, eterea e delicata.

Sebbene i beauty trend sono in costante evoluzione, questo stile possiamo dire non essere mai passato completamente di moda, anzi. Soprattutto per i visi ovali e lunghi i capelli ondulati riempiono  e valorizzano il viso in modo inconfondibile. Questo stile si presta poi ad essere reversibile, fatto proprio sia dalle donne più romantiche, che da quelle più audaci, che amano chiome abbondanti, evidenti, da leonesse, per non passare inosservate.

I capelli a onde hanno inoltre il vantaggio di essere facilmente realizzabili anche da chi non è molto pratica di acconciature, adottando semplicemente qualche accorgimento nella fase di lavorazione del capello, ciò che farà la differenza tra un capello sfatto e disordinato senza criterio e un capello mosso ma curato.

Una nota icona di tale stile, ma ce ne sono davvero tante, è Giselle Bunchen, fotomodella di successo, amata dagli stilisti  anche per il suo look, caratterizzato da una morbida riga al centro e lunghe ciocche ondulate bionde che scendono sui lati.

Come avere capelli mossi?

Premettiamo che i metodi che si possono usare sono diversi e che il risultato dipende anche dal tipo di capello che possedete di base. Ne saranno avvantaggiate  coloro che già posseggono capelli tendenti al mosso o al riccio; per i capelli lisci come spaghetti sappiamo che qualsiasi look diverso che si tenti di creare finisce  spesso per dissolversi in breve tempo ma con i giusti passaggi anche quelle donne che hanno capelli lisci potranno godersi le onde, per un look diverso, anche solo da realizzare di tanto in tanto.

Dunque il metodo di base, che consigliamo per coloro che hanno già capelli tendente al mosso prevede questo:

-lavare i capelli con uno shampoo volumizzante, per capelli ricci

-applicare una maschera nutriente ed illuminante come ad esempio quella ai semi di lino

-tamponare i capelli bagnati con un asciugamano per togliere l’acqua in eccesso

-pretrattare i capelli con uno spray termoprotettore, che eviterà ai capelli di seccarsi eccessivamente per il calore dell’asciugatura. Questo effetto spiacevole infatti può essere più evidente quando si asciugano mossi e non si lavorano spazzola e phon.

– asciugare i capelli a testa in giù, usando le dita per districarli. Questo è un trucco da non dimenticare mai perché favorisce la comparsa di onde naturali.

-a metà asciugatura applicare una mousse volumizzante da stendere sia alla radice che sulle lunghezze; ciò aiuterà a tenere la forma e l’effetto mosso.

-continuando ad asciugare, arrotolare per grandi capi alcune ciocche intorno alle dita, fino a dargli la consistenza e l’effetto mosso desiderato.

Una variante più sicura è quella di avvolgere ciocche di medie dimensione e arrotolarle fino a metà lunghezza con l’uso di forcine professionali. Tenendole così per qualche ora (preferibile di notte) una volta sciolte rilasceranno un morbidissimo movimento che diventerà onda. Passare le mani tra i capelli per aprire le onde e il gioco è fatto.

Per un maggior nutrimento e definizione potete passare sulle punte un siero o un olio come quello di argan che porrete un po’ sulla mano e poi spargerete tra i capelli sulle punte.