Come creare mascara colorati fai da te

199

Quest’anno sono di gran moda  i mascara colorati; un tocco in più per personalizzare il make up e dare allo sguardo più colore e stravaganza.

Li abbiamo visti soprattutto nelle tinte del viola, marrone, blu, verde, rosa oltre che del classico nero.

Sono sicuramente molto belli anche perché si coordinano all’ombretto  per un trucco più intenso ed originale. In altri casi i make up artists propongono anche variazioni a contrasto, quindi un mascara dalle tonalità più scure abbinato a ombretti e matite più chiare o viceversa.

I mascara colorati sono stati proposti da quasi tutte le marche di cosmetici. Una donna che ama i colori potrebbe dunque pensare di acquistarli tutti o quasi, perché in fondo ognuno è bello e ogni colore potrebbe essere quello giusto per singole e diverse occasioni.

Facendo così però si rischia anzitutto di spendere un bel po’ di soldini ma soprattutto di sprecarli in quanto si tratta di mascara che in genere si utilizzano ogni tanto e che comunque nel giro di uno due mesi tendono a seccarsi, dunque si devono buttare.

In questi casi la miglior soluzione è quella di crearli direttamente da sé, in modo facile ed economico e soprattutto creando quel poco che basta per consumarlo in poco tempo, senza sprecare prodotto.

Il fai da te presenta infatti il vantaggio di:

– poter create di volta in volta lo specifico colore che vi serve

– i colori possono essere personalizzati attraverso miscele personali e dunque anche più originali

– realizzate poco prodotto per volta così da averlo sempre nuovo e dunque più bello e funzionale

– è più economico che acquistare tanti  mascara diversi

– è più divertente e potete sbizzarrirvi con la fantasia, realizzandone qualcuno anche per un’amica.

Vediamo cosa occorre per realizzarlo:

Avete bisogno di una base per mascara ovvero di un comune mascara bianco, di quelli che si utilizzano per rinforzare e rendere più spesse le ciglia prima di applicare il mascara finale. Non è difficile trovarlo perché ormai tutte le marche anche le più economiche ne producono uno.

Serve un pigmento in polvere; qui potete scegliere quello che più vi piace in termini di colore, potete anche miscelarne come dicevamo su, più di uno per avere un effetto particolare. L’importante è che siano molto pigmentati; in questo modo il mascara finale che otterrete sarà cremoso e colorato intensamente.

Una spatolina per girare e amalgamare la miscela di cui sopra

Uno scovolino ovvero il pennellino tipico del mascara  che serve per applicare il prodotto e distribuirlo sulle ciglia. Lo potete acquistare nuovo se lo trovate oppure più semplicemente riutilizzando quello di un vecchio mascara, magari  con il pennello che meglio ad esempio vi realizza l’effetto folto o meglio vi distingue le ciglia. In quest’ultimo caso però assicuratevi di lavarlo approfonditamente affinché non rimangano residui del colore precedente.

In una piccola ciotolina o qualsiasi oggetto a vostra disposizione che sappia contenere una minima quantità di mascara (meglio se richiudibile con qualcosa tipo coperchio), utilizzando la scatolina preleviamo dal flaconcino del mascara bianco un po’ di prodotto. La quantità effettiva la decidete voi a seconda di quante volte lo volete utilizzare. Se però siete al primo esperimento si consiglia di prelevarne poco, quanto basta per applicarlo una sola volta.

Aggiungete al mascara bianco il pigmento colorato scelto da voi, poco per volta, mescolando con la scatolina, fino a far diventare il composto omogeneo e ben colorato. E’ bene che il colore risulti intenso, quindi abbondate con i pigmenti, mantenendo però anche il giusto grado di liquidità necessario per applicarlo poi sulle ciglia.

Mescolare bene dunque e fatto ciò, possiamo intingere lo scovolino pulito dentro per prelevare il nostro mascara e applicarlo.

Non resta che vedere l’effetto e magari se qualcosa non vi piace, riprovare la volta successiva modificando le quantità o i colori per raggiungere il risultato perfetto.