Suggerimenti per la cura dei capelli neri

176
capelli neri

I capelli neri sono indubbiamente molto fascinosi e seducenti, un po’ aggressivi, a seconda dei tagli e dello stile, e con molto carattere. Tipici della donna mediterranea, sono da sempre  icona di una bellezza suadente, sia nella variante liscia che riccia.

Naturalmente esistono differenti tipologie di capello nero; quelli afro americani, quelli della razza caucasica e quelli asiatici e presentano tra l’altro delle caratteristiche molto diverse tra loro .

Oggi ci vogliamo occupare delle brune italiane che a dire il vero non sono tantissime, se ci riferiamo a quelle naturali, più frequenti nelle zone del sud Italia, che presentano anche una carnagione scura, tendente all’olivastro che con poco si abbronza, dal fascino magnetico .

Capelli fragili?

Una caratteristica dei capelli neri è che hanno un diametro irregolare rispetto a tutta la lunghezza del capello. A causa di questa struttura tipica, il capello ha molti punti fragili e soprattutto non lo si può trattare propriamente come capello “fine” oppure “spesso” a causa di questa variante del fusto.

Un’altra caratteristica indesiderata dei capelli neri è il loro basso contenuto di umidità che li porta ad essere nella maggioranza dei casi capelli piuttosto secchi, ricci di natura e difficili da pettinare. A causa dell’eccessiva secchezza sono anche inclini alla rottura e facilmente li ritroviamo sparsi in terra.

A causa di queste difficoltà, i capelli neri richiedono più attenzione di qualsiasi altro tipo di capelli.

Massaggiate spesso e volentieri il cuoio capelluto per stimolare la produzione dell’ olio naturale dei capelli e utilizzate un pettine dai denti larghi che aiuterà a diffondere l’olio tra i capelli, facendoli apparire più lucidi e sani.

Poco shampoo e prodotti naturali!

Cercate di utilizzare poco shampoo, meglio fare una sola passata per evitare che questo prodotto inevitabilmente li secchi troppo. Una buona soluzione consiste nell’uso intensivo di trattamenti pre-shampoo per la nutrizione intensa ma anche di prodotti di cura dedicati alle caratteristiche strutturali dei capelli ricci.

No ad agenti chimici troppo aggressivi, usate solo prodotti naturali ed evitate l’uso di prodotti a base di alcool.

Anche i trattamenti termici sono sconsigliati perché nel tempo seccano tantissimo il fusto e rendono davvero ingestibile il capello.

Utilizzate invece tanti oli naturali, idratanti e ristrutturanti, vera linfa vitale. Oltretutto sono ottimi per fissare meglio anche acconciature, trecce, chignon ecc.  Anche avere dei prodotti specifici per le doppie punte sarà importante in quanto conseguenza inevitabile della eccessiva secchezza.

Capelli sul cuscino?

Non dormite su federe di cotone, che spezzano i capelli più fragili. Usate federe di raso o  di seta, anche sciarpe o accessori di tale materiale per avvolgerli durante la notte.

Per asciugarli meglio non usare l’asciugamano che li spezza facilmente.

Per renderli più docili ed eliminare quella intrinseca secchezza che hanno, è consigliato ammorbidirli prima dello shampoo, applicando sui capelli la polpa di un avocado schiacciato fino a ottenere una poltiglia. Coprite la testa in una cuffietta da doccia e lasciate agire per un’ora.

Per dare luminosità ai capelli bruni macinate una decina di malli di noce secchi fino a ridurli in polvere, unite due cucchiai di aceto e due di olio vegetale quindi allungate con acqua bollita fino ad ottenere una poltiglia compatta. Fate riposare per 20 minuti, quindi applicate per due ore.