Come decorare i piatti festivi con le incisioni di frutta e verdura

134

Per rendere più speciale ogni singola portata, esiste una vera e propria arte che consiste nell’intagliare frutta e verdura nei modi più disparati, per creare forme fantasiose o di richiamo alla natura.Fiori delicati con le carote

un ‘idea molto bella per decorare la tavola o come segnaposto. Vediamo come si creano.

Lavare e asciugare una carota. Poi levatene via la buccia con un pelapatate che vi servirà anche per eliminare eventuali irregolarità della carota stessa, di modo da renderla omogenea.

Con il coltello create un petalo, con un taglio obliquo verso il centro. Ripetere il taglio intorno alla carota creando altri tre petali.

A questo punto staccate con delicatezza il fiore così realizzato e infilatelo su uno stecchino. Con carote di diverse dimensioni si possono realizzare fiori da inserire l’uno dentro l’altro e formare così un fiore composto da più giri di petali.

Per dare ancora più grazia alla composizione abbinatevi dei fili sottili di sedani ben lavati e legate il tutto come fosse un mazzolino di fiori.

-Come accompagnamento a secondi piatti, specie di pesce, il cetriolo può essere decorato in modo stravagante e simpatico.

Tagliare il cetriolo in tronchetti lunghi 10 cm e infilate al centro uno spiedino per tutta la lunghezza.

Con un coltello affilato fare un primo taglio fino a toccare lo spiedino e continuare a tagliare ruotando il cetriolo di modo da creare un effetto fisarmonica.

Al termine sfilate lo spiedino e allargate leggermente la spirale. Ponetela nel piatto insieme alla vostra portata.

Fiori di peperoncino

I peperoncini sono ottimi per il loro sapore ma anche il loro colore rosso li rende particolarmente adatti ad abbellire una tavola natalizia. Vediamo come fare.

Servono peperoncini rossi e verdi, lunghi o tondi ma con buccia lucida e soda. Con il coltello dividete il peperoncino in 4 parti.

Assottigliate i petali tagliandoli con un paio di forbici. Se i peperoncini dovessero risultare troppo lunghi, accorciatene le punte. I peperoncini tondi vanno incisi sulla buccia in modo da lasciare intatto il centro che deve servire da bottone.

Immergere infine i peperoncini tagliati in una vaschetta con acqua e ghiaccio e lasciarli in frigo per un paio di giorni finchè le punte non si saranno accorciate.

In questo modo avrete tanti fiorellini che potete organizzare come meglio vi pare, anche inseriti nella classica spugna dei fiorai, la santoreggia.

Riccioli di limone

Tagliate le punte del limone e poi svuotatelo. Una volta reso vuoto si fa un taglio lungo la scorza, ottenendo delle strisce che vanno avvolte come a creare un ricciolo che deve essere fine per ben riuscire. Taglieremo la scorza di u limone a fette di 0,5 cm, ottenendo così i riccioli.

Boccioli di ravanelli

Per realizzare i fiori iniziate con l’eliminare la radichetta e le foglie, ma lasciando loro i gambi per avere una presa più agevole. Incidere per circa un cm con uno scavino a V un primo giro di petali.

Sollevateli delicatamente con la punta di un coltellino.

Con lo scavino incidere un secondo giro di petali e sollevateli ancora con il coltellino.

Basta variare la dimensione degli scavini o sfalsare i petali per ottenere fiori fantasiosi e sempre diversi. Dopo che li avrete scolpiti, fateli sbocciare immergendoli in una ciotola d’acqua fredda.