Mai più puzza di chiuso negli armadi con questi rimedi!

103079
come-eliminare-puzza-di-chiuso-armadi

È mattina, apriamo il nostro armadio per prendere la maglia o il pantalone da indossare e…che puzza! La puzza di chiuso ci entra così nel naso che ci fa venire subito la voglia di richiudere l’armadio.

Questo, infatti, avviene comunemente negli spazi chiusi che non vengono arieggiati frequentemente, quali un cassetto o un armadio.

Ma la cosa peggiore è che la puzza di chiuso negli armadi è davvero fastidiosa perché, spesso, si trasferisce sui nostri vestiti e sulla la nostra biancheria.

Quindi, tutto ciò che bisogna fare è sbarazzarsene al più presto. In che modo?

Oggi, siamo qui giusto per darvi alcuni consigli su come eliminare l’odore di chiuso dagli armadi con rimedi naturali

Scopriamoli insieme!

Pulire l’armadio

Pulire l’armadio…sembra scontato ma non lo è! Spesso, infatti, ci soffermiamo più sulla parte esterna senza considerare l’interno.

La puzza di chiuso nell’armadio, infatti, è dovuta alla mancanza di circolazione dell’aria e ad un accumulo di polvere.

Per eliminarla, quindi, vi consigliamo di togliere le vecchie custodie proteggi abiti dei vostri vestiti e di lavarle o sostituirle, in quanto esse accumulano molta polvere.

Tirate fuori, poi, tutti i vostri capi e spolverate tutto l’armadio. A questo punto, pulite le superfici con un panno leggermente inumidito con acqua calda e mezza tazza di aceto.

Potete aggiungere, nella vostra miscela, anche qualche goccia di olio essenziale o scorze di agrumi se preferite.

Solo quando l’armadio sarà ben asciutto, potete inserire di nuovo i vostri capi.

Profumare l’armadio

Poiché, come abbiamo già visto, l’armadio costituisce un ambiente chiuso con poca circolazione di aria, potreste utilizzare alcuni metodi naturali per renderlo profumato.

Vediamo in che modo!

Sacchetti profumati e pezzi di stoffa

Per rendere profumato il vostro armadio, potete utilizzare dei sacchetti profumati con fiori, spezie e bucce di agrumi essiccate, oppure pezzi di stoffa su cui potete versare gocce di oli essenziali.

Potete realizzare i vostri sacchetti profumati direttamente a casa. Vi basterà prendere un sacchetto di stoffa, e inserire all’interno fiori, specie e bucce di agrumi essiccate.

In alternativa, potete anche utilizzare dei batuffoli di ovatta e alcune gocce dell’olio essenziale che più preferite. Quindi, versate qualche goccia di olio essenziale sui batuffoli e inseriteli poi nel sacchetto.

In seguito, ponete i vostri sacchetti negli armadi o nei cassetti e saranno subito naturalmente profumati!

Gessetti profumati

Allo stesso modo, potete profumare il vostro armadio con l’uso di gessetti profumati fatti in casa. Potete realizzarli prendendo acqua, gesso e olio essenziale.

Vi basterà, quindi, prendere due bicchieri di gesso per calchi, 1 bicchiere di acqua, alcune gocce di olio essenziale e delle formine.

Aggiungete, quindi, in una ciotola il bicchiere di acqua e i due bicchieri di gesso. Mescolate, quindi, fino a quando il gesso non sarà completamente sciolto.

Aggiungete, poi, le gocce dell’olio essenziale che avete scelto e versate tutto il composto in alcune formine. Quando il gesso si sarà completamente asciugato, siete pronte per metterli nei vostri armadi o nei vostri cassetti.

Sentirete una fresca esplosione di profumo ogni volta che aprirete l’armadio!

Bicarbonato di sodio

Finora abbiamo visto dei metodi per profumare naturalmente i vostri armadi.

Se, però, non volete sentire alcun profumo, ma volete solo eliminare il cattivo odore, allora questo è il rimedio che per voi!

Prendete un piccolo contenitore e versate tre cucchiai di bicarbonato di sodio. Ponete, poi, il contenitore in un angolino del vostro armadio.

Il bicarbonato aiuterà non solo a trattenere i cattivi odori ma anche ad assorbire l’umidità.

Come prevenire

Una volta visti i rimedi naturali per eliminare il cattivo odore, passiamo ora a vedere come fare per evitare e prevenire che si formino.

No ai vestiti umidi o bagnati

Cercate di assicurarvi sempre che i vostri capi siano completamente asciutti quando li riponete nel vostro armadio.

I capi umidi o bagnati, infatti, contribuiscono fortemente a creare quell’odore di muffa e di chiuso. Quindi, vi consigliamo sempre di asciugarli accuratamente dopo il lavaggio.

Inoltre, è preferibile che li lasciate asciugare all’esterno.

Più scatole e organizzatori

È davvero importante riordinare e riorganizzare il proprio armadio così da permettere una maggiore circolazione dell’aria.

Vi consigliamo, infatti, di utilizzare delle scatole e degli organizzatori per armadi in grado da tenere i vostri capi più ordinati.

Evitate, però, l’uso di contenitori di plastica e preferite sempre cesti intrecciati o metallici che lasciano passare più aria.

No ai tappeti e carte da parati

Se per caso avete dei tappeti o carte da parati all’interno degli armadi, vi consigliamo di rimuoverli, perché intrappolano tutta l’umidità e i cattivi odori che restano, così, impregnati.

In questo modo, rendono i cattivi odori ancora più difficili da eliminare. Inoltre, isolano ulteriormente il vostro armadio e non permettono, così, la circolazione dell’aria.

Pulizia regolare

Anche se può risultare abbastanza faticoso, il modo per prevenire maggiormente la puzza negli armadi è quello di pulirli regolarmente.

La pulizia regolare, infatti, aiuta a prevenire la proliferazione dei batteri e a dare una ventata di freschezza ai vostri armadi.

Vi consigliamo, quindi, regolarmente, di portare tutti i vostri capi fuori dall’armadio, di spolverarlo e di pulire con un panno su tutte le superfici.

Lasciate, poi, arieggiare il vostro armadio per un po’, prima di riporre tutti i capi all’interno.

Altri consigli

La lista di consigli, però, non è ancora finita! Ci sono altri accorgimenti che vale sempre la pena avere così da evitare la puzza di chiuso.

Innanzitutto, vi consigliamo di verificare sempre che non ci siano avanzi di cibo nelle tasche dei capi prima di riporli nell’armadio. Le piccole briciole, infatti, favoriscono la formazione dei batteri.

Evitate, poi, di tenere l’armadio chiuso per troppo tempo e lasciatelo arieggiare di tanto in tanto.

Infine, è consigliabile lavare sempre i vostri capi prima di riporli nell’armadio; poiché essi vengono a contatto con tanti batteri quando li indossate, è il caso sempre che li laviate prima di posarli.

Avvertenze

In caso il cattivo odore proveniente dagli armadi sia resistente a ogni forma di pulizia, vi consigliamo di contattare un professionista.

Spesso, infatti, la puzza di chiuso può dipendere dalla presenza di muffe e funghi che, magari, non sono visibili.

Evitare i rimedi di pulizia suggeriti in caso di ipersensibilità e allergia rispetto agli ingredienti.

Trucchetti per profumare la vostra casa

Se volete una casa sempre profumata con rimedi e trucchetti naturali, vi consigliamo altri post interessanti:

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.