Come Evitare la Puzza di Muffa nell’Armadio e averlo sempre Profumato

72
come-evitare-muffa-armadio

Soprattutto in inverno, capita spesso di ritrovare un cattivo odore di umido o di muffa negli armadi, dovuto alla mancata circolazione d’aria in questo ambiente chiuso.

Le cause, però, sono da attribuire anche alla presenza di abiti che sono stati riposti nell’armadio ancora umidi o a quelli che non indossiamo da un bel po’.

Qualsiasi sia la motivazione, poco importa. Oggi, infatti, vedremo insieme alcuni consigli per evitare la puzza di muffa nell’armadio e averlo sempre profumato!

Bicarbonato

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio, il quale vanta proprietà deodoranti in grado di neutralizzare i cattivi odori in maniera facile e veloce.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, per scongiurare la puzza di muffa nell’armadio e sui vestiti, è riempire delle ciotoline con il bicarbonato e riporle negli angoli dell’armadio.

In caso, poi, dopo qualche giorno la puzza di muffa è ancora lì, vi consigliamo di cambiare le ciotole e mettere altro bicarbonato fino a quando il cattivo odore non sarà sparito del tutto!

Foglie di alloro

Un altro rimedio molto efficace prevede l’utilizzo delle foglie di alloro, note proprio per la loro capacità di assorbire l’umidità e di portare una ventata di profumo in casa! Vi ricordiamo, infatti, che sono utilizzate anche per eliminare la puzza di cucinato! Munitevi, quindi, di alcuni sacchetti traspiranti a maglie larghe e inserite all’interno le foglie d’alloro.

Successivamente, posizionateli negli angoli degli armadi e voilà: addio puzza di muffa! In alternativa, potete anche riempire una o più ciotoline con del bicarbonato di sodio e spezzettare delle foglie d’alloro all’interno.

Aceto bianco

Dopo il bicarbonato, come poteva mancare all’appello l’aceto bianco, il quale è una manna dal cielo anche per rimuovere la puzza di umido sul bucato? Anche in questo caso, potete procedere come già visto nei rimedi precedenti, ovvero versando un po’ di aceto in alcune tazzine e posizionarle, poi, negli angoli dell’armadio.

Se temete di far rovesciare le tazzine, potete anche direttamente mettere nell’armadio un panno in microfibra imbevuto con aceto. La puzza di muffa sarà solo un brutto ricordo!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Fondi di caffè

I fondi di caffè, si sa, vantano una grande proprietà anti odore in grado di eliminare la puzza di muffa. Quindi, perché non usarli negli armadi?

Prendete, quindi, dei fondi di caffè dalla moka e metteteli in una tazza o in un recipiente. Dopodiché, fateli asciugare completamente all’aria aperta e, una volta asciutti, posizionate 2 o più ciotoline con i fondi negli angoli del vostro armadio.

Per un effetto efficace, vi ricordiamo di cambiarli ogni 2 o 3 giorni. Come se non bastasse, i fondi di caffè vengono in vostro soccorso anche per togliere i cattivi odori in frigorifero!

Carta di giornale

Forse vi sembrerà un rimedio piuttosto strambo, eppure sembra funzionare. Di cosa stiamo parlando? Dei fogli di carta di giornale! Questi, infatti, vantano una forte proprietà assorbente in grado non solo di assorbire la puzza ma anche lo sporco.

Non a caso, sono utilizzati per rimuovere gli aloni e le macchie dai vetri! Stendete, quindi, i fogli sul fondo dell’armadio, creando anche più di uno strato se vi è possibile. Lasciateli, quindi, agire per qualche giorno, dopodiché lavate l’armadio e il gioco è fatto!

N.B Vi ricordiamo di munirvi di fogli di giornale di quotidiano e non quelli delle riviste.

Deumidificatori naturali

La muffa deriva dall’eccesso di umidità negli ambienti chiusi in cui manca la circolazione dell’aria. Per questo, potrebbe essere utile servirci di alcuni deumidificatori naturali da mettere negli armadi.

Per realizzarli a casa, potete riempire dei sacchetti di cotone con un po’ di riso e alcuni fiori secchi. Il riso è, infatti, un deumidificatore naturale molto efficace. Vi consigliamo di sostituire i sacchetti una volta al mese. In alternativa potete riempire dei vasetti con del sale grosso e metterli negli armadi. Il sale, infatti, è un ingrediente da dispensa noto per il suo essere un deumidificatore naturale!

Profumatore antimuffa

Infine, vediamo insieme come realizzare un profumatore antimuffa in grado di ridurre l’umidità e la muffa e di profumare anche l’armadio. Vi basterà sbucciare 2 arance o 2 mandarini e lasciare essiccare le bucce in un luogo asciutto e buio per circa un mese.

Dopodiché inseritele in alcuni sacchetti di tela o cotone, aggiungete anche dei chiodi di garofano e mettete i sacchetti nel vostro armadio: e che profumo!

Avvertenze

Controllate sempre che non ci formi la muffa nel vostro armadio e se persiste anche dopo i lavaggi e i vari rimedi, valutate l’opzione di consultare un esperto.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.