Come fare il trucco permanente?

30

I nostri tempi sono quelli che richiedono un look femminile sempre impeccabile, dove anche lo stile “trasandato” è frutto di accurate scelte e di particolari curati nel dettaglio.

Su questa linea si inserisce perfettamente anche la pratica del trucco permanente, che consente di essere sempre belle e truccate, anche appena alzate o dopo una nottata trascorsa in festa.

Perfezione sempre e ovunque insomma.

In effetti sono tante quelle donne che non riescono proprio a rinunciare al make up. Sarà l’insicurezza, saranno i tempi che ci vogliono sempre più “bambole” perfette, di fatto, molte, scelgono il trucco permanente.

Si tratta di motivi di praticità a quanto pare sentiti dalla mamma a tempo pieno alla donna in carriera.  Ritoccare di continuo il trucco che tende ad andare via, a sbiadirsi con il trascorrere delle ore, e quindi modificarsi durante la giornata, esaspera infatti quelle più perfezioniste. Anche l0esigenza di essere sempre “in ordine” è fortemente avvertita.

Come fare trucco permanente?

Il trucco permanente consiste in una tecnica di micro pigmentazione nella pelle, un po’ come i tatuaggi con il quale si va a ridefinire ampie parti del viso in modo permanente. In realtà la durata varia dai 3 ai 5 anni, trascorsi i quali vanno comunque apportate delle modifiche, ridefinizioni di contorni, linee e colori per mantenere il “disegno” creato vivido e brillante nei colori.

Gli interventi più comuni effettuati dalle donne, riguardano la zona degli occhi, le sopracciglia e le labbra che possono così essere  perfezionate negli eventuali difetti o semplicemente enfatizzate.

Difatti, chi ad esempio, ha, in vista della moda degli ultimi anni, sfoltito molto le sopracciglia, si è ritrovata poi ad averne pochissime e ad essersi pentita della maxi depilazione che quando è ripetuta rischia di non far più crescere i peli in quella zona. Vi può essere una mancanza totale o anche di piccole parti. Ad ogni modo, il trucco permanente mostra in questi casi le sue maggiori potenzialità, perfettamente in grado di riprodurre sopracciglia ormai scomparse e dare di nuovo forma e contenuto alle stesse. In questo caso più  che di make up si tratta di una ridefinizione necessaria , che ha ben poco a che vedere con esigenze di  pura vanità.

Sopracciglia tatuate

Altro discorso è il trucco chi si tatua le sopracciglia sugli occhi , o sulle labbra. La cliente sceglie in questo caso il colore specifico che intende adoperare, le linee da tratteggiare. Per le labbra, è molto usato sia per ritoccare le imperfezioni del contorno sia per delineare una vera e propria matita che serva da base per l’ulteriore trucco giornaliero. Certo, per le labbra si consiglia di non esagerare con il trucco permanente in quanto potrebbe risultare evidente se poco naturale lo stile scelto.

Sugli occhi l’intervento più richiesto è sicuramente la classica linea di matita o eyeliner da avere sempre ben definita. Si possono scegliere vari colori ma , ripeto, si consiglia sempre un intervento naturale, piccoli ritocchi così da avere la libertà di poter variare a seconda delle occasioni e volontariamente rendere il make up più da sera o da occasione speciale.

Teniamo presente che una volta effettuato, rimane e come un tatuaggio, eliminare ciò che si è disegnato è davvero difficile. Si dovrebbe ricorrere al laser; ma non è certo il caso.

Per gli occhi si possono simulare anche ombretti dai colori di base con chiaroscuri per una definizione oculare ancora più studiata e sofisticata. In via generale nulla è precluso. La cosa importante è affidarsi ad un centro specializzato che garantisca l’alta qualità delle prestazioni e dia adeguate garanzie sanitarie e di risultato artistico.