Come fare in casa il profumo di Sanem in Daydreamer?

2924
profumo-di-sanem-daydreamer

Ci sono storie d’amore che ci travolgono inaspettatamente, lasciandoci sognare. Daydreamer – Le ali del sogno sta spopolando anche in Italia, facendoci innamorare dei suoi protagonisti, Sanem e Can.

La passione tra i due è forte e non mancano gli incidenti di percorso che tentano di allontanare Sanem e Can l’una dall’altro. Ma nel corso degli episodi un elemento fa da filo conduttore a tutta la serie: il profumo di Sanem.

Un profumo unico, inebriante e ipnotico e per cui Can va pazzo. Il ragazzo dagli occhi scuri e profondi sente per la prima volta questa fragranza durante il loro primo bacio. Nelle puntate successive gli permetterà di riconoscere la sua amata.

Eventi importantissimi nella serie girano intorno a questo misterioso profumo, tant’è che molte di noi si sono chieste: ma come sarà fatto? Come fare in casa il profumo di Sanem in Daydreamer?

Una ricetta “magica”

Durante la visione di Daydreamer – Le ali del sogno possiamo vedere come Sanem prepara questo profumo prezioso. Si tratta di una ricetta molto antica e che le è stata tramandata da sua nonna molto tempo prima.

Con amore e dedizione, l’aspirante scrittrice unisce gli ingredienti e con un tocco quasi “magico” ottiene una fragranza straordinaria!

Come le fan di Daydreamer sapranno, con questa preparazione Sanem ottiene una crema profumata, ma è possibile replicarla? In realtà non è impossibile!

Gli ingredienti sarebbero:

In realtà, sembra proprio che Sanem utilizzi il giglio selvatico, pianta che cresce in modo spontaneo in Asia, Europa e Nord America.

Questo fiore ha un significato speciale: simboleggia la purezza, virtù di Sanem che lo stesso Can ha elogiato in diverse occasioni.

Di recente, però ne è stata vietata la raccolta, ma non temete: è possibile replicarlo con del semplice olio essenziale di giglio!

Per realizzare la ricetta, potrebbe essere utile tener presente il normale procedimento di una crema o burro corpo fai da te, in attesa di scoprire le dosi esatte per poterlo riprodurre in casa.

Facendo sciogliere la cera d’api con gli oli vegetali, aggiungere in un secondo momento l’olio essenziale di giglio e mescolare bene. Infine, possiamo lasciarlo solidificare in un barattolo sterilizzato.

Profumo di viole

Un’altra ricetta non utilizza il giglio, ma un altro fiore molto raro: una viola che cresce nel sottobosco, di cui esistono solo pochi esemplari.

Anche questa fragranza si potrebbe ottenere, utilizzando dell’olio essenziale di violetta, combinato con olio di jojoba (o anche di cocco), acqua distillata e alcol.

Molto importante è utilizzare degli oli essenziali puri e di buona qualità.

Avvertenze

Non cimentatevi nella preparazione se non siete esperte ed evitate l’utilizzo degli ingredienti in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Ricette di bellezza

Se amate la cosmesi naturale, ecco altre ricette uniche per voi!

Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.