Come fare le salviette per pulire i mobili? Ci vogliono 5 minuti!

7411
salviette-lucidare-fai-date

Per la pulizia della casa, i nostri migliori alleati sono spugne e panni in microfibra. Però può capitare di non disporne, sia perché non li abbiamo sotto mano o perché li stiamo disinfettando.

Spugne e stracci vari sono infatti teatro perfetto per la proliferazione batterica. Proprio per questo motivo, in commercio esistono moltissime tipologie di salviette igienizzanti per superfici da utilizzare all’occorrenza.

Questi prodotti in commercio, però, sono spesso fatti con sostanze chimiche e non naturali. Inoltre è difficile riciclarle, quindi possono far male a noi e all’ambiente.

Come possiamo risolvere? Ve lo spieghiamo subito!

N.B. Prima di utilizzare le salviette fai da te assicuratevi che le vostre superfici possano tollerarlo. Ricordiamo che è molto importante attenersi alle indicazioni fornite dal produttore.

Con aceto

Una delle ricette più semplici include l’utilizzo di uno dei rimedi della nonna per eccellenza: l’aceto bianco. Ha proprietà sgrassanti e anti-calcare, inoltre è noto proprio come anti-odore naturale.

Quindi può essere utilizzato per pulire le superfici di casa ed eliminare i cattivi odori che possono manifestarsi su taglieri, ripiani e così via.

Ricetta e procedimento sono molto semplici, in più riutilizzeremo dei vecchi stracci, in modo da poterli lavare in lavatrice e riutilizzarli all’occorrenza!

Occorrente

  • 200 ml di aceto bianco
  • 200 ml di acqua
  • 10-15 gocce di olio essenziale a vostra scelta
  • 1/2 stracci
  • barattolo

Le dosi possono essere aumentate in base alla grandezza del barattolo e al numero degli stracci che vogliamo riutilizzare.

Per l’aceto, potete utilizzare sia l’aceto bianco di vino o anche l’aceto bianco di alcol, che ha un odore meno intenso.

Per la scelta dell’olio essenziale, regolatevi in base alle vostre preferenze e basandovi sulle loro proprietà. Potreste scegliere dell’olio essenziale di limone, dalle proprietà antibatteriche e sgrassanti, o del tea tre oil. Ma siete liberi di scegliere.

Procedimento

Il procedimento è davvero molto semplice. Potete agire in due modi.

Partite sempre tagliando in 4 parti lo straccio vecchio. Regolatevi se desiderate delle salviette più piccole o più grandi.

Primo metodo. Prendete una bacinella o un’insalatiera e mescolate l’aceto e l’acqua. Aggiungete l’olio essenziale e mescolate, infine immergete i panni. Fateli stare in ammollo per un po’, poi fate colare il liquido in eccesso e metteteli nel barattolo.

Secondo metodo. Dopo aver tagliato il panno, piegate a metà ogni quadratino e incastrateli in modo che la fine di uno combaci con l’inizio dell’altro dell’altro.

Arrotolatevi per formare una spirale, poi inseriteli nel barattolo. Nel frattempo, in un contenitore graduato mescolate bene gli ingredienti. Poi versateli nel barattolo dove sono posizionati i pani.

Shakerate un po’ il barattolo e lasciatelo in posa, in modo che le salviette assorbano il liquido.

Le vostre salviette sono pronte!

Attenzione. Vi consigliamo di preparare la soluzione settimana per settimana, in modo che le proprietà pulenti siano al meglio.

Con l’alcol

Se vorrete potenziare le capacità disinfettanti e pulenti delle salviette, potreste prediligere una ricetta con:

  • 100 ml di aceto bianco
  • 200 ml di acqua
  • 30 ml di alcol etilico
  • 8-10 gocce di olio essenziale

Anche qui, scegliete l’olio essenziale che preferite. Se volete dare un tocco di profumo alla vostra casa, potrete utilizzare dell’olio essenziale di lavanda oppure di vaniglia.

Il procedimento è lo stesso.

Dopo averle usate per pulire, le salviette per superfici fai da te possono essere tranquillamente lavate in lavatrice e riutilizzate. In questo modo avremo evitato gli sprechi e dato “nuova vita” a degli stracci che avremmo buttato.

Con succo di limone

In base alle nostre esigenze, possiamo preferire una ricetta rispetto ad un’altra. Per le macchie ostinate sulle superfici, possiamo scegliere questi ingredienti:

  • 150 ml di acqua
  • 150 ml di succo id limone
  • 250 ml di aceto di vino
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • alcol, 1 cucchiaino
  • qualche goccia di sapone liquido per i piatti

Mescolate prima i liquidi, a cui aggiungerete bicarbonato e sapone per i piatti bio. A questo punto, potete seguire lo stesso procedimento dell’aceto oppure inserire un rotolo di carta assorbente.

Con la carta assorbente

Come abbiamo detto, potete realizzare delle salviette fai da te ecologiche e riutilizzabili, lavabili comodamente in lavatrice. Se invece le desiderate usa e getta, la tipica carta assorbente vi aiuterà.

Regolatevi in base alla grandezza del contenitore (meglio che sia alto) e in base alle misure tagliate il rotolo di carta assorbente. Fate attenzione a non tagliarvi e tenete lontani i bambini durante la preparazione.

Quando avrete tagliato il rotolo, posizionatelo all’interno del contenitore e versateci sopra la soluzione. Agitate un po’ e lasciate a riposo in modo che tutta la carta assorba il liquido.

A questo punto, quando le salviette saranno ben impregnate estraete delicatamente il rotolo di cartone… Le vostre salviette usa e getta sono pronte!

Per un approccio quanto più ecologico possibile, vi consigliamo si preferire i panni in stoffa o vecchi stracci.

Spray al bicarbonato

Se invece desiderato uno spray multiuso da usare all’occorrenza, abbiamo la soluzione per voi!

Vi basta pochissimo occorrente ed è davvero economico. Vi serviranno solo due ingredienti: acqua e bicarbonato!

Prendete una brocca graduata e versateci mezzo litro d’acqua, poi aggiungete 45 grammi di bicarbonato. Non di più, altrimenti non si scioglierà del tutto e rimarrà sul fondo.

Mescolate bene e mettete tutto in uno spruzzino. Questo spray è adatto per pulire le superfici e per rimuovere i cattivi odori dai vestiti!

Insomma, un prodotto multiuso da fare in 5 minuti!

Attenzione

Vi ricordiamo che è bene assicurarsi del materiale delle proprie superfici prima di usare le salviette fai da te. Fate attenzione a superfici delicate come il marmo, che a contatto con sostanze acide come l’aceto rischia di opacizzarsi.

Per le donne in gravidanza, prima di usare gli oli essenziali consultatevi con un medico.

Altri trucchetti di pulizia

Il fai da te e i rimedi naturali sono i nostri migliori alleati per le pulizie di casa! Ecco altre ricette super utili:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.