Come lavare i teli da mare senza rovinarli?

21355
come-lavare-teli-mare

L’arrivo dell’estate porta con sé giornate calde e soleggiate che andrebbero vissute sempre al mare.

Quando ci prendiamo un po’ di meritato relax trascorrendo le nostre giornate in spiaggia, al nostro ritorno ci aspetta un bucato differente, fatto di costumi e teli da mare.

I teli mare sono fatti di materiale differente, ma il più comune è quello in spugna, che meglio s’addice alle nostre esigenze, garantendoci un asciugatura ottimale.

Ma con la sabbia, la salsedine, il cloro e i lavaggi possono indurirsi e perdere il loro colore vivace. Ma con rimedi naturali e metodi casalinghi possiamo farli durare nel tempo, senza troppa fatica!

Vediamo subito come pulire i teli da mare nel modo giusto!

Non lasciarli umidi

Può sembrare scontato e banale, ma in realtà prese dalla fretta lo facciamo spesso! Quante volte prima di ritornare a casa mettiamo gli asciugamani e i teli umidi nel borsone?

In più, una volta arrivate a casa li inseriamo nella cesta dei panni da lavare. Questo è un errore! Innanzitutto, è poco igienico, poi c’è maggior possibilità che i teli da mare abbiano cattivi odori difficili da rimuovere.

Quindi, con un po’ di accortezza, lasciateli un po’ all’aria prima di lavarli. Potete fare una bella doccia rinfrescante, nel frattempo.

Sbatterli

Anche questo gesto di routine è molto importante prima di lavare i teli da mare. Sbattendoli facciamo sì che la sabbia in eccesso cada e che non si depositi tra le fibre della spugna.

Questo procedimento vi permetterà di eliminare anche altri corpi esterni, evitando di portarveli durante il corso del lavaggio e ritrovarli quando li stendete.

Usa l’aceto

Uno dei problemi fondamentali durante la pulizia dei teli da mare è questo: salsedine, cloro e sole tendono a macchiarli ma soprattutto a indurirli. Questi fattori compromettono la bellezza e la durata dei nostri asciugamani da mare.

Ma abbiamo una bella soluzione per voi! Nel caso in cui abbiate dei teli duri, metteteli in ammollo in una bacinella d’acqua con dell’aceto bianco (circa 1 bicchiere) per un paio di ore.

Per essere ancor più delicati, potete usare anche dell’aceto di mele!

L’aceto ha moltissime proprietà: è anti-calcare, igienizzante e ammorbidente. Questa fase d’ammollo vi faciliterà il lavoro che seguirà.

Lavaggio

Come abbiamo visto per i costumi da bagno, anche in questo caso per il lavaggio potreste effettuare quello a mano.

Così facendo non compromettereste in alcun modo le fibre dei vostri teli da mare. Potete aggiungere qualche goccia di Sapone di Marsiglia liquido o del normale detersivo ecologico per il bucato.

Ma possiamo tranquillamente mettere i nostri asciugamani da mare in lavatrice! Ovviamente ci sono alcune regolette da seguire:

  1. Inserite gli asciugamani imbevuti di aceto direttamente nel cestello, prima di procedere con il lavaggio.
  2. Effettuate un lavaggio a temperature basse. Si manterrà integra la fibra di cui sono costituiti i teli da mare.
  3. Diminuite i giri di centrifuga per un approccio quanto più delicato possibile.
  4. Se necessario, aggiungete un po’ di ammorbidente. Vi consigliamo di usarne sempre uno ecologico o in alternativa, una soluzione all’acido citrico.

Sale

Quando si lava il bucato, il rischio di asciugamani e teli mare ruvidi è sempre dietro l’angolo. Abbiamo detto che ciò dipende da diversi fattori, come anche la durezza dell’acqua.

A tal proposito, può darci man forte inserire un misurino di sale nel cassetto della lavatrice. Questo banale accorgimento è in realtà assai efficace: il sale rende l’acqua “meno dura”, favorendo una maggiore morbidezza e un rilascio minore di calcare.

Con pochi centesimi si possono ottenere grandi risultati!

Asciugatura

Molto spesso, capita a tutti, il sole forte sbiadisce i colori e in più tende ad indurire gli asciugamani.

Un vecchio metodo delle nostre nonne consisteva nel sbattere energicamente i panni prima di stenderli. Questo ricordo è in realtà un segreto di pulizia da non sottovalutare.

Sbattendoli “ristabiliamo” in qualche modo le fibre, facendo gonfiare gli asciugamani. Se poi la giornata è particolarmente calda, possiamo anche evitare la diretta esposizione al sole.

Per le macchie

Ovvio che può capitare di ritrovare delle macchie sui propri teli da mare, come quelle di catrame.

Ma abbiamo qualche piccolo trucchetto da condividere con voi. Vi servirà 1 solo ingrediente, a scelta.

Stiamo parlando dell’olio d’oliva e del burro e usarli come pre-trattamento della macchia.

Applicate un po’ di burro o di olio sul telo, noterete che la macchia si scioglierà. In questo caso possiamo procedere con il lavaggio, preferibilmente con Sapone di Marsiglia.

Questo sapone svolge una potente azione pulente, in più è delicato e lascia un profumo inimitabile ai nostri asciugamani!

Avvertenze

Vi ricordiamo che è molto importante attenersi alle indicazioni fornite dalle etichette dei vostri teli mare, onde evitare che si rovinino.

Altri consigli per il bucato

I celebri rimedi della nonna sono il nostro asso nella manica per un bucato perfetto senza fatica! Ecco altri consigli per voi!

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.