Come lavare e tenere Profumate le Tende in Inverno per evitare l’Umidità in casa?

325
lavare-tende-inverno-umidita

In inverno si combatte costantemente contro l’umidita: nei mobili, sul pavimento, sui panni quando li stentiamo all’interno della casa e così via.

Si cerca ogni giorno di adottare delle soluzioni che ne possano ridurre il tasso, dato che alla lunga compromette anche il nostro benessere fisico.

Tuttavia non si può fare a meno di compiere una routine quotidiana in casa che può provocare un innalzamento del livello di umidità. Tra le varie cose c’è sicuramente il lavaggio delle tende!

Dal momento che queste si mettono ad asciugare in casa, vediamo alcuni consigli su come lavarle e tenerle profumate evitando l’umidità!

Lavaggio a mano

Chi effettua il lavaggio a mano delle tende, saprà bene che bisogna avere uno spazio grande in cui metterle, come la vasca da bagno.

Qualsiasi sia la stoffa, prediligete sempre lavaggi con ingredienti delicati come sapone di Marsiglia e bicarbonato, vi basta mettere 2 cucchiai e mezzo per ogni ingrediente nella vasca e lasciarle in ammollo.

Quando dovete sciacquarle, cercate di rimuovere gran parte dell’acqua in eccesso, dopo averle strizzate, potete avvolgerle in qualche asciugamano doppio per assorbire al meglio l’acqua.

Infatti, meno acqua lasciate, meno tempo ci vorrà per farle asciugare. Un’altra cosa importante è leggere sempre le etichette di lavaggio in modo da seguire bene tutte le istruzioni.

In lavatrice

Se invece preferite lavarle in lavatrice, dovrete scegliere sempre un programma per capi delicati, alcune lavatrici ne hanno di specifici in base alla stoffa.

La temperatura non deve superare i 30 gradi e ricordate di usare la centrifuga per lo stesso principio sopra descritto, ovvero eliminare una buona quantità d’acqua prima dell’asciugatura.

In questo caso è ancora più importante consultare i simboli sulle etichette di lavaggio. Alcune tende, infatti, devono essere lavate solo a mano, come quelle in seta, poiché sono estremamente delicate.

Asciugatura

Veniamo adesso alla fase di asciugatura delle tende!

Saprete bene che queste di solito non vanno stese fuori al balcone o in uno stendino all’interno della casa, ma si mettono al loro posto così da fare asciugare dall’alto.

Ed è proprio questa la cosa principale che evita l’umidità! Tuttavia, per migliorare questo passaggio, lavate le tende di sera e stendetele di mattina quando l’umidità non è altissima.

Inoltre cercate di tenere l’ambiente aperto in modo da rigenerare l’aria e da non provocare cattivi odori. Se, infatti, fate asciugare al chiuso, avrete la puzza d’acqua che ristagna e si formerà la condensa sui vetri e sui pavimenti.

Per contrastare l’umidità

Al fine di migliorare il processo di asciugatura e per contrastare al meglio l’umidità, vediamo qualche altro trucchetto facile e veloce!

  • Potete posizionare una ciotola con aceto bianco sotto la tenda o in prossimità di questa. Tale metodo vi farà evitare i cattivi odori.
  • In alternativa scegliete lo stesso metodo, ma con il bicarbonato di sodio al posto dell’aceto bianco, sarà anche più efficace al fine di ridurre il tasso di umidità.
  • Come ultimo consiglio, potete fare un’assorbiumidità profumato da mettere sotto la tenda o posizionare semplicemente una ciotola o un barattolo di vetro colmo di sale grosso. Quest’ingrediente risulta essere uno dei più efficaci contro l’umidità.

Infine, se possedete un deumidificatore elettronico, vi basterà azionarlo per il tempo in cui si asciugano le tende.

Avvertenze

Vi ricordo che è importante leggere le etichette prima di effettuare qualsiasi lavaggio.