Come preparare il pane azzimo in casa

pane azzimo

La preparazione del pane in casa è una passione di tante casalinghe. Nel passato era una tradizione comune e nei piccoli borghi tutte le donne del paese si riunivano per infornare chili di pane da mangiare tutti insieme in compagnia di piatti tipici.

Oggi nell’era moderna sono poche le donne che fanno il pane in casa. Eppure con le nuove tendenze, dal pane vegano al pane cotto al sole anche le più moderne fanno un tuffo nel passato.

Oggi vi proponiamo una ricetta semplice, buona e soprattutto leggera: il pane azzimo, tipico della Toscana, senza lievito.

Ingredienti

Il pane azzimo è una ricetta semplice e veloce con diverse varianti di cottura, dalla padella per chi ama il pane più soffice e gonfio alla cottura al forno per veri e propri crackers croccanti.

Per prima cosa vi diamo gli ingredienti che occorrono per preparare il pane azzimo in casa, indipendente dal tipo di cottura scelto.

  • 400 gr di farina
  • 200 ml d’acqua
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico di sale fine integrale

Preparazione

Per preparare il pane azzimo potrete scegliere la farina di farro, la farina di grano tenero, la farina integrale o una farina senza glutine adatta alla preparazione del pane.

In una ciotola versate farina setacciata, olio, il sale e l’acqua a temperatura ambiente poco alla volta.

Dopo aver ottenuto un composto liscio e omogeneo coprire con un telo e far riposare per 1 ora.

Poi con un mattarello formate delle palline e stendete. A questo punto scegliete la cottura preferita.

Cottura in forno

Per cuocere il pane azzimo al forno, preriscaldatelo a 180 gradi e disponete i dischetti formati sulla carta da forno spennellandoli con olio.

Lasciate cuocere per 15 minuti e toglieteli appena dorati.

Cottura in padella

Versate un filo d’olio in fondo ala padella e cuocete i dischetti 5 minuti per ogni lato. Saranno pronti appena formeranno delle bolle.

Per far venire il pane morbido come il pane con lievito aggiungete un pizzico di bicarbonato all’impasto base.

Il pane azzimo può essere consevato in un sacchetto di plastica o telo se consumato entro un paio di giorni, oppure anche congelato se volete consumarlo nel tempo.

Il pane azzimo è un pane che accompagna antipasti, sfizi vari e secondi, con un’unica differenza rispetto al pane con il lievito. Pranzi e cene saranno più leggere e potete mangiane anche un “tozzo” in più senza ingrassare.