La pioggia ha sporcato tutte le finestre? Pulisci così i vetri per togliere le macchie!

591
vetri-sporchi-pioggia

Con l’arrivo dei mesi autunnali, è più frequente che ci siano giorni piovosi e maltempo.

Nuvoloni, temporali e… pioggia: proprio questa, scorrendo sui vetri delle nostre finestre, li sporca. A volte, anche dopo che ha smesso di piovere e che l’acqua si è asciugata, rimangono sui vetri dei segni di sporco che difficilmente vanno via.

Che si tratti di strisce o macchie, questo sporco rischia di rovinare lo stato dei vetri e va rimosso il più presto possibile con i giusti rimedi.

Vediamo insieme come fare, tornando ad avere finestre con vetri splendenti.

Aceto bianco

Effetto lucidante in una sola passata: merito dell’aceto bianco!

Create un composto mescolando aceto bianco e acqua tiepida in parti uguali, mescolate e mettete il tutto in una bottiglia spray in modo da poter utilizzare il prodotto in modo più pratico e veloce.

Spruzzate direttamente sul vetro, poi strofinate con una spugnetta.

Non avrete bisogno di strofinare troppo, di solito basta una passata per eliminare ogni traccia di sporco.

Infine, sciacquate con abbondante acqua tiepida.

L’aceto bianco è adatto alle superfici lisce come il vetro. Oltre a eliminare lo sporco portato dalla pioggia, elimina gli aloni e rende il vetro lucido. Ricordate che potete usarlo anche per pulire il resto della finestra.

Bicarbonato di sodio

Basta un po’ di bicarbonato di sodio e la macchia… va via!

Per le singole macchie o strisce di pioggia sporca che non riuscite a eliminare, potete adoperare questo semplicissimo metodo.

Vi basterà prendere un po’ di bicarbonato di sodio, bagnarlo con un po’ d’acqua fino a ottenere un composto pastoso e passarlo sulla parte del vetro macchiata utilizzando uno spazzolino vecchio.

N.B: il bicarbonato di sodio ha un’azione abrasiva, ideale per eliminare le incrostazioni, ma che può lasciare graffi sui vetri. Ecco perché dovete fare massima attenzione, strofinando con molta delicatezza. Inoltre, è altamente consigliato provare prima su una parte del vetro e poi, solo successivamente, sulle altre dopo esservi assicurati che non crei danni.

Un segreto per un’effetto ancor più intenso è quello di bagnare il bicarbonato di sodio con un po’ d’aceto bianco. In questo modo combinerete le proprietà delle due sostanze, ottenendo vetri ancor più brillanti.

Succo di limone

Un trucco naturale super efficace: il limone.

Il succo di limone, con la sua naturale acidità, scioglie i minerali contenuti nell’acqua piovana che si attaccano ai vetri.

Potete utilizzarlo in due modi.

Il più semplice consiste nel tagliare a metà un limone e passarlo direttamente sul vetro, strofinandolo con attenzione. Lasciate agire per qualche minuto, poi risciacquate con acqua tiepida.

L’altro metodo consiste nel versare il succo di un limone in 500 ml d’acqua, mescolare e spruzzare il composto sui vetri. Poi, risciacquate con acqua tiepida.

In entrambi i casi, i vetri saranno super puliti e ogni traccia di pioggia sporca sarà scomparsa.

Patata

Sembrerebbe uno scherzo e invece… le patate hanno il potere di rimuovere tutti gli aloni da quei vetri macchiati dalla pioggia sporca.

Il procedimento? Vi basterà tagliare una fetta di patata cruda e sfregarla lì dove sono rimasti aloni o macchie. Poi, risciacquate con abbondante acqua tiepida.

Grazie alla sua consistenza e all’amido in essa contenuta, la patata riesce ad assorbire i residui di sporco lasciati dalla pioggia.

Carta di giornale

Un metodo che, ormai, è diventato un vero e proprio classico delle pulizie domestiche: la carta di giornale.

Utilizzarlo è semplicissimo: prendete un foglio e appallottolatelo, magnandolo con un po’ d’acqua calda. Poi, passatelo sui vetri.

Grazie alla sua consistenza e all’inchiostro utilizzato, questa carta assorbe lo sporco e ha un potente effetto lucidante che rimuoverà le antiestetiche strisce lasciate dalla pioggia sporca.

I vetri saranno lucidi con una sola passata e non lasceranno alcun tipo di alone.

N.B: potete utilizzare la carta di giornale anche in associazione con altri tra i rimedi proposti, ad esempio l’aceto bianco. In questo modo otterrete un risultato ancor più brillante.

Un trucchetto: pulire in tempo

Importante è pulire il prima possibile.

Quando la pioggia sporca è a contatto coi vetri, infatti, più passa il tempo più i minerali possono attaccarsi alla superficie rendendo poi difficile il lavaggio.

Se non avete tempo per pulirli, limitatevi almeno ad asciugare i vetri con un panno, rimuovendo così l’acqua in eccesso ed evitando che ristagni.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".