Come pulire e sgrassare griglia e barbecue?

1548
come-pulire-griglia-barbecue

Non c’è niente di meglio, in estate, di passare una serata tra amici nel proprio giardino magari cucinando con il barbecue!

Il barbecue ci permette di preparare pietanze buonissime e gustose, ma la prospettiva di pulirlo può essere un vero e proprio incubo!

Tra incrostazioni di carne e macchie di salse, lavare il barbecue sembra un’impresa impossibile.

In realtà pulirlo non è difficile se si seguono i giusti consigli e si tiene conto delle differenze di modello dei vari barbecue.

Inoltre, pulire il nostro barbecue è fondamentale per evitare che i residui si brucino negli utilizzi successivi, producendo fumo eccessivo, cattivi odori e intaccando la cottura dei nuovi cibi.

Avvertenze: prima di procedere alla pulizia del barbecue assicurati di aver letto le indicazioni di produzione per non rischiare di rovinare il barbecue con un rimedio non adatto.

Barbecue a gas

Il barbecue a gas è sicuramente uno dei più comuni, spesso preferito per la sua praticità e facilità di utilizzo.

N.B: prima di iniziare la pulizia assicurati di disattivare il barbecue e che la fonte del gas sia perfettamente chiusa.

Contenitori

Innanzitutto smonta i contenitori per la raccolta di grasso e residui.
Per pulirli puoi metterli in ammollo in un composto a base di acqua, aceto bianco e limone.

L’azione combinata di queste sostanze, infatti, ha un effetto sgrassante, disinfettante e pulente.

Dopo circa venti minuti, vi basterà togliere il contenitore dall’acqua, sciacquarlo e passarci sopra un panno in microfibra per eliminare gli ultimi residui di sporco.

Struttura esterna

La struttura esterna del barbecue è spesso abbastanza grande, ma è la parte più semplice da pulire.

Essendo, infatti, una superficie liscia, vi basterà spruzzarci sopra una soluzione a base di acqua calda e con qualche scaglia di sapone di Marsiglia. Poi, risciacquate con acqua e lasciate asciugare.

Il sapone di Marsiglia ha un forte potere sgrassante, ma resta delicato sulle superfici. Poi è un sapone naturale, che può essere usato in molteplici occasioni!

Parte interna e griglia

La parte interna e la griglia sono le parti che solitamente si sporcano di più durante l’utilizzo del barbecue.

Un metodo pratico e veloce per pulirle è il vapore caldo che scioglie in un baleno i residui di cibo.

In alternativa potete utilizzare una spatola in ferro o plastica dura: si tratta di un lavoro un po’ noioso, ma, se fatto in modo preciso, il vostro barbecue brillerà come non mai.

Aiutatevi con l’utilizzo di acqua e aceto bianco per disinfettare le parti in acciaio.

Inoltre, se la griglia è rimovibile, potete lasciarla a mollo in acqua calda, aceto bianco e succo di limone per circa 30 minuti e poi sciacquarla, strofinando con un panno in microfibra.

Se la pulizia risulta più complessa di quanto previsto, potete utilizzare i fondi di caffè per strofinare la griglia, rimuovendo gli ultimi residui di cibo. I fondi di caffè faranno da scrub pulente e sarà molto più semplice pulirla!

Barbecue a carbonella

Il barbecue a carbonella è il modello classico per eccellenza, ma è anche uno dei più fastidiosi da pulire a causa della gran quantità di cenere che produce.

Griglia

In questo caso, iniziate dalla pulizia della griglia.

Accendete la carbonella e fate scaldare la griglia in modo da sciogliere le incrostazioni e i residui di cibo.

Poi, una volta raffreddata, togliete gli ultimi residui di cibo con una spatola e lavate la griglia col acqua e aceto bianco o olio d’oliva.

Attenzione: prima di questo passaggio, se non avete smontato la griglia, assicuratevi che la carbonella sottostante sia ormai fredda per non causare fiammate.

Struttura esterna

La struttura esterna può essere pulita molto velocemente, come nel caso dei barbecue a gas, con acqua calda e sapone di Marsiglia.

Potete aiutarvi con l’ausilio di una spugnetta non abrasiva.

Braciere

Per pulire il braciere dovete innanzitutto rimuovere tutta la cenere e i residui della brace.

Poi, pulite con acqua, aceto bianco e bicarbonato di sodio, sfregando con una spugnetta ed eliminando i residui e le incrostazioni con una spatola.

Barbecue elettrico

Pratico e facile da utilizzare, il barbecue elettrico non differisce molto, nella struttura, dal barbecue a gas.

Per questo, nella sua pulizia, potete seguire gli stessi consigli dati per il barbecue a gas.

Attenzione: prima di iniziare la pulizia, assicuratevi che il barbecue sia spento e la spina sia staccata.

Consigli

Se tenete il barbecue all’aria aperta, quando non lo utilizzate tenetelo coperto con un telo: in questo modo eviterete che le intemperie possano danneggiarlo e che insetti o altri animali possano finirci dentro.

Se prevedete di non utilizzare il barbecue per molto tempo, ungete le sue parti in acciaio, griglia compresa, con dell’olio d’oliva, che eviterà il formarsi della ruggine.

Altri suggerimenti

Per pulire elettrodomestici o elementi d’arredo con rimedi naturali ed efficaci, segui i nostri suggerimenti:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".