Come pulire pettini e spazzole in modo naturale

2340
collage-pulizia-spazzole

Le spazzole e i pettini sono degli oggetti così comuni nella nostra routine quotidiana che spesso ce ne dimentichiamo. Ci permettono di disciplinare i nostri capelli, di fare la piega che desideriamo e di prendercene cura.

Ma dobbiamo pensare che proprio questi oggetti possono accumulare sporco e batteri. Impurità, smog e altri fattori non solo possono rovinare le spazzole ma possono anche influire sulla pulizia e la bellezza della nostra chioma.

Proprio per questo periodicamente spazzole e pettini vanno puliti e disinfettati e possiamo farlo in modo del tutto naturale, attraverso piccoli ed essenziali suggerimenti.

Pulizia base

Spazzole e pettini vanno puliti proprio per evitare che i capelli siano opachi e non perfettamente purificati.

Per prima cosa, bisogna effettuare una pulizia di base. Questo tipo di pulizia si può fare di frequente perché consiste nell’eliminare residui di capelli o sporco superficiale.

Come fare? In realtà è davvero semplicissimo.

Ci basta munirci di uno spazzolino da denti che non usiamo oppure uno spazzolino per unghie: occorre strofinarlo delicatamente sulla spazzola in modo da sciogliere anche i capelli più ingarbugliati.

Le setole strette e sottili dello spazzolino aiuterà a eliminare i capelli in modo molto efficace.

A questo punto, rimuovere i capelli con le mani e il gioco è fatto! Questo procedimento può essere utile per le pulizie giornaliere o frequenti.

Come disinfettare pettini e spazzole

Se volete pulire più a fondo pettini e spazzole, dopo aver effettuato la pulizia base occorre disinfettarli in profondità.

Anche questa fase è molto semplice da eseguire. Vi basta preparare una miscela di acqua e bicarbonato.

Riempite una ciotola di acqua calda e fate sciogliere due cucchiai di bicarbonato, la cui azione disinfettante vi permetterà di pulire le vostre spazzole in maniera efficace.

A questo punto, lasciatele in ammollo per circa 30 minuti, in modo che il bicarbonato agisca completamente.

Inoltre, potete aggiungere alla miscela qualche goccia di tea tree oil. Noto proprio per le sue proprietà antibatteriche, il tea tree oil è un ottimo alleato per pulire e purificare la casa.

N.B. In alternativa, potete utilizzare:

  • Aceto. Anche questo alimento di facile reperibilità svolge un’azione pulente e antibatterica. Potete preparare la miscela con acqua e aceto in parti uguali.
  • Sapone di Marsiglia. Grattugiatene un pezzetto e lasciatelo sciogliere in acqua. In questo caso, occorre lasciare le spazzole in ammollo per 1 ora.

Risciacquo e asciugatura

Una volta che saranno trascorsi i minuti necessari, potete risciacquare le spazzole e i pettini. Fatelo in modo molto accurato, in modo che non ci siano residui.

L’asciugatura è fondamentale. Dopo averle tamponate, lasciatele asciugare all’aria sopra un’asciugamano assorbente. In base al modello della spazzola, può volerci qualche ora o anche tutta la notte.

Fate attenzione ad asciugare accuratamente soprattutto i manici delle spazzole e dei pettini, poiché su quelle superfici possono stanziarsi molti batteri.

Attenzione

I procedimenti indicati sono utili sia se avete spazzole e pettini in plastica o anche in legno. Tuttavia, per quanto riguarda quelli in legno, meglio non lasciarli per troppo tempo in ammollo per non far assorbire la miscela.

Inoltre, in caso di micosi, psoriasi del cuoio capelluto o eczemi meglio chiedere consiglio al proprio dermatologo. Potrebbe essere necessario pulire le spazzole con acqua ossigenata.

Altri consigli utili

Se amate i rimedi naturali per la pulizia della casa, potete provare:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.