Come pulire la Vaschetta della Lavatrice per togliere detersivo incrostato e muffa?

253
muffa-vaschetta-lavatrice

La muffa è una delle cose contro cui lottiamo ogni giorno per fare in modo che non esca in nessuna parte della casa.

A volte, però, può risultare un po’ difficile stare dietro a tutti in posti in cui si insinua, pensiamo alle pareti, agli angoli della doccia, ai vestiti o agli elettrodomestici.

Proprio in riferimenti agli elettrodomestici, spesso e volentieri la muffa si forma anche in lavatrice e nelle sue varie componenti, come la vaschetta in cui inseriamo il detersivo.

Oggi quindi vi dirò tutto su come togliere la muffa e il detersivo incrostato dalla vaschetta della lavatrice!

N.B. Rimuovete con cautela il cassetto della lavatrice, tenendo la spina della corrente staccata.

Acqua ossigenata

Il primo metodo che vi dirò è uno dei più efficaci contro la muffa. Si tratta proprio dell’acqua ossigenata.

Questa viene adoperata anche per altre zone in cui si formano macchie del genere quali ceramiche del bagno, angoli della doccia, pareti e quant’altro.

Usare questo rimedio è molto semplice! Innanzitutto, dovrete usare quella a 10 volumi (ovvero al 3%).

Imbevete dei batuffoli di ovatta o dei dischi di cotone con l’acqua ossigenata e metteteli sulla parte interessata. Lasciateli così per un po’ di tempo, dopodiché rimuovete il tutto delicatamente aiutandovi con uno spazzolino da denti.

Aceto bianco

Un’altra soluzione molto efficace contro la muffa, il detersivo in crostato e per le pulizie in generale prevede l’utilizzo di aceto bianco.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Quest’elemento naturale è dotato di una forte azione pulente e viene usato in lavatrice per ammorbidire i vestiti o per pulirla con i lavaggi a vuoto.

In questo caso, potete usare lo stesso procedimento sopra descritto per l’acqua ossigenata, ovvero imbevendo dei batuffoli d’ovatta o dei dischi di cotone, oppure diluitelo con un po’ d’acqua e usate un panno in microfibra.

Aiutatevi sempre con una spazzolina o uno spazzolino da denti per rimuoverla.

Succo di limone

Il succo di limone è uno dei migliori rimedi naturali sia per pulire che per lasciare un ottimo profumo in casa!

Nel caso della muffa, potrete semplicemente prelevare il succo filtrato di mezzo limone e metterlo direttamente su una spugnetta, passate poi una spugna delicatamente senza strofinare troppo.

Una volte che avrete rimosso la muffa, risciacquate e asciugate con un panno in microfibra.

Bicarbonato

Non poteva mancare il bicarbonato di sodio tra i vari rimedi contro le macchie di muffa!

Il bicarbonato, così come altri ingredienti naturali, viene usato spesso per sgrassare a fondo gli elettrodomestici, data anche la proprietà abrasiva che possiede.

Per usare questo metodo, create una pasta con due cucchiai di bicarbonato e acqua a filo fino ad ottenere un composto abbastanza denso.

Spargetelo sullo sporco lasciate agire per qualche minuto. In seguito strofinate leggermente con uno spazzolino e rimuovete la muffa.

Sciacquate e asciugate bene!

Acido citrico

L’acido citrico non ha specifiche proprietà antimuffa, ma può aiutarvi a sgrassare per bene lo sporco ostinato nella vaschetta.

Quello che dovrete fare è creare una soluzione con 1 litro d’acqua e 150 grammi di acido citrico e mescolarla per bene.

A questo punto la miscela ottenuta potrà essere utilizzata con la spugnetta, imbevendola all’interno del composto, sia con un panno in microfibra, a seconda della gravità dello sporco.

Avvertenze

Vi ricordo sempre di usare molta cautela nel rimuovere la vaschetta prima di pulirla. Ancor di più se la pulite direttamente dal cassetto della lavatrice, staccate la spina dell’elettrodomestico.