Come usare l’aceto bianco di alcol per la tua lavatrice!

43449
aceto-bianco-alcol-lavatrice

Stanchi del calcare in lavatrice, dei cattivi odori, del bucato mai morbido al punto giusto? Un rimedio c’è: è l’aceto di alcol.

L’aceto bianco di alcol è una soluzione di acqua e aceto che ha naturali proprietà disinfettanti, anticalcare e pulenti.

Si tratta di un prodotto dall’inconfondibile odore un po’ pungente, ma che può essere utilizzato per vari scopi casalinghi.

Nonostante ci sia ancora un dibattito in corso, è considerato un prodotto ecologico. Inoltre, è molto economico e naturale: un’ottima alternativa a tanti prodotti più costosi che hanno componenti chimiche, a volte dannose.

Vediamo insieme come usarlo in lavatrice e tutti i benefici che può avere il suo utilizzo.

Avvertenze: prima di utilizzare i rimedi proposti, assicuratevi di aver letto le indicazioni di produzione e utilizzo della vostra lavatrice, per evitare di danneggiarla.

Anticalcare

Per sfruttare la funzione anticalcare dell’aceto di alcol bisognerà seguire un procedimento molto semplice.

Prendete un litro di aceto di alcol e versatelo nel cestello. Poi, attivate un lavaggio a 30° con cestello vuoto.

L’aceto di alcol raggiungerà tutte le componenti della lavatrice soggette a sviluppo di calcare, eliminandolo e prevenendone la formazione futura.

Per una manutenzione ottimale, potete ripetere il procedimento una volta al mese.

Antibatterico e antiodore

L’aceto bianco di alcol è anche un potentissimo antibatterico naturale e potete sfruttare questa sua proprietà per il lavaggio della lavatrice, in particolare per eliminare gli odori spiacevoli dal cestello.

Prendete infatti mezzo litro di aceto di alcol e aggiungete mezzo litro d’acqua per diluirlo.

Lasciate riposare un po’ il composto. Poi, con l’aiuto di un vaporizzatore, spruzzatelo nel cestello.

Lasciate il cestello aperto per circa un’ora, permettendo così all’aceto di agire. Poi, risciacquate con un po’ d’acqua.

Grazie alla sua azione antibatterica, il cestello sarà più pulito che mai e ogni eventuale cattivo odore sarà stato eliminato.

Questa sua azione può essere sfruttata anche per la pulizia del cassetto della lavatrice che, dopo un lungo utilizzo, può emanare odori un po’ sgradevoli.

In questo caso non dovete far altro che immergere il cassetto (che solitamente è smontabile) in un composto di aceto d alcol e acqua tiepida e tenerlo in ammollo per qualche minuto.

Poi, potete utilizzare uno spazzolino da denti per rimuovere lo sporco negli spazi più difficili da pulire.

Per fissare i colori

I capi colorati, soprattutto durante il primo lavaggio, tendono a perdere il loro colore.

Questo può sia danneggiare gli altri capi, che si sporcano di altri colori, sia il capo stesso che diventa sbiadito.

Una soluzione è data proprio dall’aceto di alcol: questa sostanza, infatti, è capace di fissare il colore al vestito, impedendo ai pigmenti di staccarsi.

Vi basterà fare un lavaggio in lavatrice utilizzando l’aceto di alcol versandolo nella vaschetta per l’ammorbidente.

Attenzione: non mescolate mai l’aceto di alcol e la candeggina. Il composto risultante, nonché i vapori che possono formarsi, sono infatti altamente tossici.

Per ammorbidire i vestiti

Una proprietà da non sottovalutare: parliamo dell’efficacia ammorbidente dell’aceto di alcol.

Se siete stanchi di utilizzare ammorbidenti costosi e poco efficaci, l’aceto di alcol può essere un’ottima alternativa.

Vi basterà versarlo nell vaschetta dell’ammorbidente durante l’ultimo risciacquo.

Il risultato sarà davvero sorprendente!

Per capi più bianchi

Utilizzare l’aceto bianco di alcol è efficace anche per rendere i capi più bianchi, ravvivandoli.

Per farlo, non dovrete far altro che versare nella cassetta per l’ammorbidente dell’aceto di alcol e avviare un lavaggio con i capi bianchi.

Inoltre, potete anche usarlo prima del lavaggio in lavatrice, versandone 350ml in una bacinella piena d’acqua tiepida per rimuovere le antiestetiche macchie di sudore che faticano ad andar via dai nostri capi!

Altri trucchetti

Ora che conoscete tutti i segreti dell’utilizzo dell’aceto di alcol in lavatrice, è momento di imparare come potenziare la sua efficacia associandolo ad altri prodotti.

Lavanda

Quando utilizzate l’aceto di alcol come ammorbidente, potete aggiungere un po’ di olio essenziale di lavanda.

Ne basterà qualche goccia per far sì che l’odore un po’ pungente dell’aceto di alcol si addolcisca e che i tuoi vestiti, dopo il lavaggio, abbiano un meraviglioso profumo.

Limone

Quando utilizzate l’aceto di alcol come disinfettante per il cestello, al composto di aceto di alcol e acqua da mettere nel vaporizzatore aggiungete anche mezzo bicchiere di succo di limone.

Questo trucchetto potenzierà l’effetto disinfettante dell’aceto di alcol e donerà al cestello un odore più gradevole.

Eucalipto

L’olio essenziale di eucalipto è uno degli oli dal profumo più gradevole e intenso.

Aggiungerlo all’aceto di alcol versato nel cestello per un’azione anticalcare farà sì che il cestello assuma un gradevolissimo odore.

Ad essere sufficiente è qualche goccia: al bucato successivo il profumo sarà ammaliante.

Da evitare

Sono invece da evitare i mix di aceto di alcol con il bicarbonato di sodio.

Le due sostanze sono l’una acida, l’altra basica e tendono a depotenziarsi a vicenda.

Assolutamente da evitare, come già scritto, è inoltre il mix di aceto di alcol con detersivi o candeggina. Il risultato potrebbe essere davvero pericoloso.

Altri consigli

Avreste mai pensato che le pulizie di casa possono essere addirittura divertenti? Ecco i nostri consigli per voi:

Gianluca Grimaldi
Nato a Napoli, sono laureato in giurisprudenza. Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".