Si può riutilizzare l’acqua del Condizionatore per non sprecarla in tantissimi modi che fanno risparmiare

131
come-riutilizzare-acqua-condizionatore

L’acqua è dall’alba dei tempi un bene prezioso che non va mai sprecato!

Ad oggi si prendono tantissimi accorgimenti diversi per fare in modo da ridurne il consumo e risparmiare, ma spesso non ci rendiamo conto di tante cose che stanno proprio sotto ai nostri occhi!

Pensiamo, ad esempio, all’acqua del condizionatore, una risorsa che nella maggior parte delle volte gettiamo senza pensarci.

Invece può essere riutilizzata per tante cose in casa, vediamo come fare per non sprecarla!

Cosa c’è da sapere

Prima di vedere in che modo si può dare nuovo scopo all’acqua del condizionatore, ci sono delle cose da sapere e che vedremo subito insieme.

In primo luogo questo tipo d’acqua non è distillata né demineralizzata, ma si tratta di un’acqua di condensa che si forma dal passaggio caldo-freddo.

Sebbene non potabile, è un’acqua più pura di quella piovana e può essere usata di nuovo, ma deve soddisfare 2 condizioni fondamentali:

  • Il condizionatore non ha all’interno prodotti chimici e tossici che non sono ancora stati smaltiti.
  • L’impianto del condizionatore funziona perfettamente e permette il corretto scarico dell’acqua.

Se questi due fattori, insieme a tutto il funzionamento dell’elettrodomestico, sono corretti, allora non ci resta che vedere come impiegare l’acqua che resta!

Nel ferro da stiro

Il primo trucchetto che possiamo prendere in considerazione è mettere l’acqua nel ferro da stiro!

Dal momento che quella del condizionatore è un’acqua priva di calcare, potrà essere impiegata per riempire la caldaia facendoci risparmiare!

Non dovrete far altro che travasare l’acqua in un flacone comodo e usarla prima di stirare, vedrete che non direte addio a questo rimedio!

Per detergenti naturali

Gli amanti dei rimedi ecologici si cimentano ogni giorno a preparare dei detergenti naturali ed efficaci per prendersi cura della casa.

Ebbene, in ogni preparazione c’è sempre una piccola o grande percentuale d’acqua. Dunque perché non usare quella del condizionatore?

Sarà perfetta e con meno calcare rispetto a quella del rubinetto, vi farà avere un risultato migliore sia nella preparazione che quando andrete poi a pulire le zone del vostro ambiente!

Se avete l’auto sporca

Per certi versi l’auto rappresenta una seconda casa e per questo amiamo mantenerla sempre pulita ed impeccabile!

Quando avete i vetri particolarmente sporchi o con aloni, se ci sono delle macchie ostinate all’esterno o all’interno della macchina, potete usare quest’acqua per pulire e il gioco è fatto!

Inoltre sarà ottima anche per riempire il serbatoio dell’acqua dei tergicristalli così che abbiate un’acqua priva di calcare ogni volta che pulite!

Per risciacquare i capelli

In accordo con i rimedi che si usano anche per riutilizzare l’acqua dell’asciugatrice, anche quella del condizionatore è ottima anche per risciacquare i capelli.

Dovrete usarla per l’ultimo risciacquo, in modo da togliere tutto il calcare e i sali rimasti dall’acqua del rubinetto usata per fare lo shampoo.

Così facendo i capelli risulteranno più lucenti, morbidi e fluidi perché non saranno appesantiti, vedrete che ottimo trucchetto!

Per alcune piante

Infine potete usare l’acqua del condizionatore per prendervi cura delle vostre piante!

Di solito anche le normali bottiglie d’acqua si svuotano nei vasi, ma potete fare la stessa cosa anche con questo tipo d’acqua.

Tuttavia il discorso vale solo per alcune piante, tra queste troviamo:

  • gardenie
  • azalee
  • piante grasse
  • camelie
  • ortensie

Oltre ad usarla per le piante appena riportate, usate l’acqua anche per diluire concimi o fertilizzanti.

Avvertenze

Vi ricordiamo che è molto importante assicurarsi delle condizioni suddette che permetto il riutilizzo dell’acqua.

Controllate periodicamente che i filtri siano stati puliti e che il condizionatore non abbia residui di detergenti chimici che possono restare nell’acqua di condensa.