Vai al contenuto

Il rimedio infallibile per sbiancare il Coprimaterasso e togliere le macchie

Maddy Cimmino
come-sbiancare-coprimaterasso

Il coprimaterasso è un complemento molto importante in grado di proteggere il materasso dallo sporco.

Se da una parte, però, copre il materasso e filtra la polvere, dall’altra tende esso stesso a sporcarsi e ad ingiallirsi, in quanto “raccoglie” macchie che altrimenti finirebbero sul materasso.

Per questo, oggi vedremo insieme come sbiancare il coprimaterasso con angoli e come togliere le macchie per averlo sempre come nuovo!

Aceto bianco

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare l’aceto bianco, un ingrediente noto per le sue proprietà sbiancanti, smacchianti e anti-odore. Se volete, quindi, lavare il vostro coprimaterasso in lavatrice, dovrete aggiungere 2 tazzine d’aceto nella vaschetta del detersivo e avviare il ciclo di lavaggio.

In caso, invece, di lavaggio a mano, dovrete mettere il tessuto in ammollo in una bacinella contenente acqua calda e 2 tazze d’aceto bianco d’alcol e lasciarlo così per qualche ora. Infine, risciacquate e il vostro coprimaterasso sarà bianco come non mai!

Sale e bicarbonato

Un altro rimedio molto efficace consiste nell’utilizzare insieme il sale e il bicarbonato, i quali sono entrambi noti per le loro proprietà sbiancanti. Vi ricordiamo, infatti, che vengono utilizzati anche per togliere le macchie gialle dal wc!  

Aggiungete, quindi, 1 misurino composto da metà bicarbonato e metà sale nel cestello della lavatrice, dopodiché impostate una temperatura abbastanza alta e avviate il ciclo di lavaggio. Addio macchie gialle! Per il lavaggio a mano, invece, versate in una bacinella, per ogni litro d’acqua, 2 cucchiai di sale grosso e 2 cucchiai di bicarbonato.

Mettete, poi, i coprimaterassi in ammollo per qualche ora o anche tutta la notte e, infine, risciacquateli.

Percarbonato di sodio

Simile al bicarbonato, ma più efficace è il percarbonato,  ottimo per sbiancare i capi ingialliti senza ricorrere alla candeggina! Dal momento, però, che si attiva con le temperature superiori ai 40 gradi, vi consigliamo di prediligere sempre temperature alte durante il lavaggio, consultando, però, le etichette di lavaggio del tessuto così da non rischiare di danneggiarlo.

Mettete, quindi, il coprimaterasso nella lavatrice, versate, poi, 1 cucchiaio di prodotto nella vaschetta del detersivo o direttamente nel cestello e avviate il ciclo di lavaggio: il coprimaterasso sarà come nuovo!

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Limone

Dopo l’aceto, il bicarbonato e il sale, come poteva mancare all’appello il tanto noto limone usato a partire dalle nostre nonne per avere un bucato bianco, fresco e profumato?

In un secchio contenente acqua bollente aggiungete, quindi, il succo filtrato di 5 limoni e 1 cucchiaio di sale grosso e mettete, poi, in ammollo il vostro coprimaterasso. Infine, passate ad un lavaggio delicato in lavatrice per avere un risultato sorprendente!

Soda in lavatrice

Anche la soda da bucato, nota anche come Soda Solvay è una manna dal cielo per sbiancare i capi in modo casalingo. In questo caso, quindi, dovrete aggiungere un cucchiaio di soda da bucato nella vaschetta del detersivo e avviare un ciclo di lavaggio a 30° C.

Questo composto sbiancherà in modo efficace il coprimaterasso senza deformarlo e restringerlo!

Acqua ossigenata

Se volete un rimedio più strong, allora vi suggeriamo l’acqua ossigenata, che pur non essendo naturale ha comunque un approccio ecologico. In caso di lavaggio in lavatrice, quindi, aggiungete 1 cucchiaio di prodotto nella vaschetta del detersivo e avviate il ciclo di lavaggio.

Se, invece, volete procedere con il lavaggio a mano, mettete in ammollo il coprimaterasso in un secchio o vasca contenente acqua e 2 cucchiai di acqua ossigenata e lasciatelo in ammollo per una notte intera.

N.B. Questo metodo è da usare esclusivamente per i bianchi, perché l’acqua ossigenata ha una funzione fortemente sbiancante. Inoltre, ricordatevi di scegliere sempre l’acqua ossigenata a 10 volumi. Volumi più alti, infatti, potrebbero essere nocivi e irritare la pelle.

In caso di macchie

Finora abbiamo visto come fare per sbiancare i coprimaterassi ingialliti. Ma cosa fare, invece, in caso di macchie ostinate come per esempio in caso di macchie gialle di sudore? In quel caso, vi conviene pretrattarle prima di procedere con il lavaggio vero e proprio del tessuto.

A tal proposito, vi suggeriamo di filtrare il succo di un limone grande e unirlo ad 1 cucchiaio d’acqua, immergere un panno in microfibra nella soluzione e tamponarlo, poi, sulla macchia. A questo punto, ripetete il passaggio più volte e lasciate asciugare.

In alternativa, potete anche riempire un flacone spray con 400 ml d’acqua e 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio sciolto all’interno e vaporizzare sulla macchia. Dopodiché, strofinate sopra un panno asciutto e pulito e lasciate così finché non si asciuga perfettamente.

Infine, se l’alone è particolarmente ostinato e si presenta giallo, allora vi suggeriamo di usare l’acqua ossigenata, la quale viene considerata anche come un sostituto della candeggina. In questo caso, mettete 2 bicchieri d’acqua in una ciotolina e aggiungete 2 cucchiai di acqua ossigenata, dopodiché immergete un panno nella miscela così ottenuta, strizzatelo, tamponatelo sulla macchia e lasciate asciugare completamente.

E per i Cuscini?

E se volete anche sbiancare e lavare i vostri cuscini, ecco un video super utile per voi!

Avvertenze

Al fine di non macchiare o danneggiare il coprimaterasso, vi ricordiamo di usare i rimedi dopo aver consultato le etichette di lavaggio.

Maddy Cimmino
Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.
Condividi

COSA SCOPRIRAI