Labbra rosso fuoco per tutte

43
rossetto-rosso

Quante volte è capitato di aver comprato un bel rossetto rosso, averlo messo per completare il make up e poi averlo prontamente tolto e sostituito con una tinta più “anonima”? Il rosso è da sempre simbolo di femminilità e passione, un colore tanto amato e utilizzato da molte donne, ma sono ancor di più quelle che lo amano ma hanno allo stesso tempo timore di indossarlo e così, a malincuore, vi rinunciano.

Per sdoganare il rosso e sfoggiarlo con disinvoltura e sicurezza sulle labbra bisogna innanzitutto ricordare che esistono diverse tonalità, ognuna più o meno adatta all’incarnato da abbinare proprio a quest’ultimo e non al colore degli occhi o dei capelli altrimenti si corre il rischio di creare un contrasto troppo forte ed evidente che è spesso la principale causa della rinuncia al rosso.

Una regola generale da tenere a mente è che più chiara è la pelle e più bisogna orientarsi verso colori brillanti; al contrario andando verso toni di pelle più scusa anche il rosso del rossetto si fa più scuro.

Se la pelle è chiara il rosso più indicato è quello classico, “puro”; la stessa tonalità si addice anche alla pelle media che però ha una gamma più ampia tra cui scegliere, infatti oltre al rosso puro si può scegliere anche un rosso aranciato (sottotono di pelle calda), un rosso rosato (sottotono di pelle fredda) e un rosso lampone, da evitare invece i rossi troppo scuri e tendenti al porpora che sono invece perfetti per chi ha l’incarnato più scuro. Con la carnagione olivastra si sposano bene prugna, porpora ma anche rossi tendenti al bordeaux, le tonalità troppo accese è bene lasciarle alle altre.

Così come per gli altri colori anche per il rosso è importante applicare il rossetto senza sbavature ed imperfezioni utilizzando una matita per definire il contorno delle labbra ed eventualmente un pennellino per applicare il rossetto.

Una valida alternativa al rossetto rosso e l’uso della combinazione matita per labbra e gloss che permette di gestire maggiormente il colore e i volumi. Come prima cosa bisogna idratare le labbra con il burro cacao perchè la matita tende a seccare maggiormente; fatto questi si passa a disegnare con precisione il contorno labbra per poi  riempirle utilizzando la  parte laterale della mina della matita così da avere una stesura più omogenea; aiutandosi con un pennellino si può sfumare il colore se sembra troppo carico. Il tocco finale è dato dal gloss che rende più lucide le labbra, conferisce un effetto più naturale attenuando il colore più acceso della matita; per chi non ama l’effetto lucido si può sostituire il gloss con il burro cacao.

Per quanto riguarda il colore una matita rossa o tendente al ciliegia, al rosa e al corallo è più facili da portare; la tonalità scelta resta invariata se si sceglie un gloss trasparente, con uno nude invece si ottiene un effetto attenuato.