Il Metodo C-T-S per stendere i panni in casa ed asciugarli in fretta

221
asciugare-panni-in-casa

Con l’avanzare dell’inverno e delle piogge, asciugare i panni in fretta diventa sempre più difficile, dato che non li possiamo tenere all’aria aperta.

Proprio per questo ci inventiamo di tutto in casa al fine di velocizzare il lavaggio del bucato e per evitare problemi quali cattivi odori, umidità e condensa sul pavimento.

Il metodo C-T-S (centrifuga, termosifone e sale) rappresenta tre fasi semplici e veloci da seguire per stendere i panni in casa senza avere alcun tipo di danno ed asciugarli in fretta!

Se siete curiosi di sapere cosa prevede questo trucchetto, non vi resta che scoprirlo!

Centrifuga

Quando parliamo di voler asciugare i panni in maniera veloce o di voler evitare l’umidità in casa, la centrifuga diventa determinante.

Dal momento che questo passaggio serve a togliere l’acqua in eccesso, più acqua rimuoviamo dagli indumenti, meno tempo impiegheranno ad essere asciutti.

Per seguire questo metodo, tuttavia, è di fondamentale importanza leggere le etichette di lavaggio dei vestiti, perché spesso alcuni capi non si possono affatto strizzare oppure si può usare la centrifuga, ma con moderazione.

Nel caso in cui non vi fossero istruzioni precise sulle etichette, impostate una centrifuga con almeno 900 giri.

D’altra parte dovete anche sapere che centrifugare poco i panni può anche evitare di farveli stirare, dunque bisogna scegliere qual è l’aspetto che vi interessa di più, se asciugarli più in fretta o non stirarli!

Termosifone

Veniamo adesso ad un metodo di asciugatura dei panni in casa molto diffuso: mettere il bucato direttamente sul termosifone.

Per prima cosa è opportuno sapere che i panni sul termosifone non sono sempre la cosa più consigliabile da fare, poiché creano una sorta di “barriera” sul calorifero che intrappola il calore e lo fa propagare più tardi nell’ambiente.

Dunque potrebbe essere opportuno riporli su uno stendino e posizionare poi quest’ultimo in prossimità del termosifone.

Inoltre, se avete il termosifone in più di una stanza, potete aprire il balcone e le finestre e mettere lì lo stendino, in modo tale da ridurre anche il tasso di umidità nell’ambiente.

Sale

Ultima parte del Metodo C-T-S è il sale, una risorsa incredibile in casa non solo per esaltare i sapori delle pietanze che cuciniamo, ma anche per le pulizie.

Sapevate che in molti lo usano per rendere più bianchi i tessuti o le ceramiche del bagno?

Ma le sorprese di questo fantastico ingrediente non finiscono qui! Esso infatti assorbe l’umidità in modo naturale, dunque potete servirvene in qualsiasi momento, soprattutto se in casa non possedete un deumidificatore!

Ebbene, se aumentare i giri di centrifuga serve per ridurre l’acqua nei panni e i termosifoni per far arrivare il calore, il sale aiuterà ad impedire che l’umidità resti intrappolata all’interno della stanza o sui vestiti, generando cattivi odori.

Tutto quello che dovrete fare è semplicemente riporre dei bicchieri o dei barattoli pieni di sale grosso negli angoli della stanza in cui avete messo lo stendino. In alternativa potete anche mettere del riso o fare un’assorbiumidità in casa!

Controllate il sale giorno dopo giorno e quando si sarà sciolto, sostituitelo con altro prodotto.

Avvertenze

Vi ricordo di leggere sempre le etichette di lavaggio dei vestiti, soprattutto per quello che riguarda l’asciugatura.